Raikkonen e la Lotus chiudono al top i Test di Jerez

8 febbraio 2013 17:50 Scritto da: Davide Reinato

Raikkonen chiude l’ultimo giorno di test al comando davanti alla Force India di Bianchi e alla Red Bull di Vettel.

raikkonen-lotus-e21

Kimi Raikkonen ha chiuso in testa il quarto e ultimo giorno di test sul circuito di Jerez de la Frontera. Il finlandese ha completato 83 giri, il più veloce in 1:18.148 realizzato con gomme Pzero Yellow Soft.

Secondo crono di giornata per Jules Bianchi, attualmente test driver della Force India. Il francese ha fermato il cronometro a soli 27 millesimi dal tempo migliore, utilizzando sempre le mescole Soft di Pirelli. Jules, che sente aria di promozione a pilota titolare nel 2013, si è comportato piuttosto bene ed ha completato il programma della squadra effettuando 56 giri in totale. Nel pomeriggio ha però lasciato il volante a Paul di Resta, il quale ha realizzato altri 49 passaggi con la VJM06.

Terzo tempo per il campione del mondo in carica: Sebastian Vettel. Con la sua RB9 ha percorso un totale di 96 giri, mettendo insieme dei long run piuttosto interessanti. Simulazione di gara per il rookie Esteban Gutierrez, al volante della Sauber C32. Il messicano ha avuto modo di ampliare la sua esperienza al volante di una Formula 1 mettendo insieme 142 giri. Meglio di lui ha fatto solo la Mercedes che ha permesso a Hamilton di fare ben 145 giri, ancora una volta senza problemi.

Giornata tribolata per la Ferrari. Pedro de la Rosa ha avuto un guasto – non è ancora ben chiaro se al cambio o al motore – dopo appena 2 giri ed ha saltato metà sessione. La F138, sottoposta alle cure dei meccanici, è potuta scendere in pista intorno all’una. Pedro ha chiuso 51 giri, il migliore dei quali in 1:20.316.

TEST JEREZ – RISULTATI GIORNO 4

POS  PILOTA                 TEAM            TEMPO      GAP
 1.  Kimi Raikkonen         Lotus           1m18.148s
 2.  Jules Bianchi          Force India     1m18.175s  + 0.027
 3.  Sebastian Vettel       Red Bull        1m18.565s  + 0.417
 4.  Esteban Gutierrez      Sauber          1m18.669s  + 0.521
 5.  Jean-Eric Vergne       Toro Rosso      1m18.760s  + 0.612
 6.  Lewis Hamilton         Mercedes        1m18.905s  + 0.757
 7.  Sergio Perez           McLaren         1m18.944s  + 0.796
 8.  Valtteri Bottas        Williams        1m19.851s  + 1.703
 9.  Pedro de la Rosa       Ferrari         1m20.316s  + 2.168
10.  Charles Pic            Caterham        1m21.105s  + 2.957
11.  Luiz Razia             Marussia        1m21.226s  + 3.078
12.  Paul di Resta          Force India     1m23.435s  + 5.287

 

56 Commenti

  • Scusate ma che centra il discorso con i Test di F1 ?!!!

  • Dalle dichiarazioni tutti contenti sono i piloti non vedo l ora che arrivi barcellona per vedere in realtà come stanno le cose

  • tatanka2003
    Il classico Italiano anti-Italiano, ce ne sono molti, in genere parlano male del loro paese quando sono all’estero, sui blog, o su qualsiasi altro mezzo di comunicazione che possa celare la propria identità, giusto per essere sempre contro e mai pro.
    Scommetto però che mangiano cibo Italiano, sfruttano le pieghe del sistema Italiano che permette di fare i furbi, hanno in casa e comprano tutte quelle cose Italiane che sono di prestigio, ad esempio nel campo della moda, dei mobili etc. etc.
    Io sti tipi li manderei tutti a vivere a Londra (come ha fatto il sottoscritto per 6 mesi) o in Germania, dove non possono fare i furbetti, mangiano male, il cielo è sempre grigio o piovoso e la popolazione del luogo ti tratta come un appestato…
    E poi, comprano auto Tedesche molto costose solo perchè hanno una immagine alla moda e trasmettono una sensazione di agiatezza economica… Però se hai i soldi, quelli veri, e non 50 rate da 700 €, meglio comprare una Maserati o una Ferrari; ma non possono permetterselo.
    Nel luogo più profondo dei desideri c’è sempre una Ferrari per un Italiano, non ammetterlo è profondamente IPOCRITA.

    applausi, triste realtà sapientemente descritta da te.

  • audi buone maccine ??? per carita’ allo stesso prezzo i bmw se la mangiano a colazione una sola audi è de laggenda al audi 4…prima vettura turbo integrale che debuto nel wrc …..dopo il buio pesto

    • Chi vi ha insegnato il motore centrale,la trazione integrale,la costruzione in alluminio…????

      • Audifan93
        Chi vi ha insegnato il motore centrale,la trazione integrale,la costruzione in alluminio…????

        vero …peccato che la ferrari abbia insegnato al mondo che cosa fosse una super car….. ah dimenticavo l audi deve ancora caèpire come si costruisce una super car stileberlinetta enzo f 430 ecc….. stammi bene caro cius entiamo tra 2000 anni quando fors el audi si avvicinera’ a questo livello

    • Non è vero Jhon, io parlo con un sacco di persone che avevano BMW passeta ad Audi con trazione quattro sono rimaste impressionate. E come guidare sui binari.
      Detto questo amo i prodotti Italiano, per la città ho un ottmima Grande Punto mtj, anche le macchine agricole prefersco quelle Italiane, ho un Fiat che avrà oltre trant’anni e non consuma un filo d’olio. Chiedere ai meccanici se un Jhon Deere ha la stessa durata,chiedere come consuma le canne dei cilindri.

      • sicuramente una trazione integrale ha piu aderenza di una posteriore ….pero i i parlo di cura dei dettagli di elasticita del motore di frenata di raffinatezza degli ineterni nn c è storia….., poi se vogliamo metterla sulle integrali le giappo stile impreza sti, lancer , skyline ecc se le mangiano a colazione le audi….. senz diemnticarsi la mita lancia delta…..da quando ha debuttato nei rally le audi hanno visto solo i tubi dis carico di quel capolavoro dell’ ing. limone

  • tatanka2003

    maverick
    Giusto, guarda io ho un audi ottime macchine tanto di capello, ma non su può non amare una Ferrari!
    Sono Italiano e nel bene e nel male aprezzo tutto quello che è Italiano.

    Appunto, questo è ragionare, sentire il cuore e non fare il contro-tifo… Tutto qui, il rispetto deve essere reciproco. Adesso vado a cena a mangiare del sano, buono e soprattutto casareccio cibo Italiano, accompagnato da un ottimo vino Italiano, una cena normale a casa, che fuori dall’Italia la gente se la sogna una cosa così…

  • allora meglio ignorarli…..

  • tatanka2003

    Chico
    non offendiamo. Ognuno puo esprimere il propio pensiero senza offendere gli altri. Sono FERRARISTA :-)

    Perdonami ma dare dell’ipocrita a chi sputa nel piatto dove mangia non è offendere. E comunque i provocatori o vanno ignorati o vanno combattuti…

  • Sono molto contento per Jules perché ha dimostrato (di nuovo) che è assolutamente pronto per la Formula Uno. Sono solo test, non si conosce il quantitativo di benzina ma è bello vederlo secondo a pochi millesimi dal primo di giornata: incrocio le dita per il suo futuro ma lui c’è! :)

    • Vedremo a melbourne chi avrà ragione tenderei a ignorare i provocatori

    • tatanka2003

      Il classico Italiano anti-Italiano, ce ne sono molti, in genere parlano male del loro paese quando sono all’estero, sui blog, o su qualsiasi altro mezzo di comunicazione che possa celare la propria identità, giusto per essere sempre contro e mai pro.
      Scommetto però che mangiano cibo Italiano, sfruttano le pieghe del sistema Italiano che permette di fare i furbi, hanno in casa e comprano tutte quelle cose Italiane che sono di prestigio, ad esempio nel campo della moda, dei mobili etc. etc.
      Io sti tipi li manderei tutti a vivere a Londra (come ha fatto il sottoscritto per 6 mesi) o in Germania, dove non possono fare i furbetti, mangiano male, il cielo è sempre grigio o piovoso e la popolazione del luogo ti tratta come un appestato…
      E poi, comprano auto Tedesche molto costose solo perchè hanno una immagine alla moda e trasmettono una sensazione di agiatezza economica… Però se hai i soldi, quelli veri, e non 50 rate da 700 €, meglio comprare una Maserati o una Ferrari; ma non possono permetterselo.
      Nel luogo più profondo dei desideri c’è sempre una Ferrari per un Italiano, non ammetterlo è profondamente IPOCRITA.

      • Hai ragione conviene mollarli.

        tatanka2003
        Il classico Italiano anti-Italiano, ce ne sono molti, in genere parlano male del loro paese quando sono all’estero, sui blog, o su qualsiasi altro mezzo di comunicazione che possa celare la propria identità, giusto per essere sempre contro e mai pro.
        Scommetto però che mangiano cibo Italiano, sfruttano le pieghe del sistema Italiano che permette di fare i furbi, hanno in casa e comprano tutte quelle cose Italiane che sono di prestigio, ad esempio nel campo della moda, dei mobili etc. etc.
        Io sti tipi li manderei tutti a vivere a Londra (come ha fatto il sottoscritto per 6 mesi) o in Germania, dove non possono fare i furbetti, mangiano male, il cielo è sempre grigio o piovoso e la popolazione del luogo ti tratta come un appestato…
        E poi, comprano auto Tedesche molto costose solo perchè hanno una immagine alla moda e trasmettono una sensazione di agiatezza economica… Però se hai i soldi, quelli veri, e non 50 rate da 700 €, meglio comprare una Maserati o una Ferrari; ma non possono permetterselo.
        Nel luogo più profondo dei desideri c’è sempre una Ferrari per un Italiano, non ammetterlo è profondamente IPOCRITA.

      • Giusto, guarda io ho un audi ottime macchine tanto di capello, ma non su può non amare una Ferrari!
        Sono Italiano e nel bene e nel male aprezzo tutto quello che è Italiano.

      • non offendiamo. Ognuno puo esprimere il propio pensiero senza offendere gli altri. Sono FERRARISTA :-)

  • È normale avere problemi di gioventú vedi mercedes……ma apparte il fumo di oggi,la machina sembra andare bene….w ferrari

  • RB8: è la macchina da battere. E’ ancora quella che sembra più incollata all’asfalto, il sottosterzo lamentato da Webber nei primi giorni pare essere stato risolto. Quanto a novità introdotte è tra le vetture più interessanti del circus. VOTO 8.5

    Lotus E21: si è rivelata sin dalla scorsa stagione una monoposto molto semplice da guidare e con un ottimo bilanciamento. Ottime novità portate a Jerez come la modifica degli scarichi a scivolo e complessivamente una migliore canalizzazione dei flussi aerodinamici. VOTO 8

    F138: è una macchina nata bene, sembrano essere risolti il problema di scarsa trazione e di sottosterzo nelle curve lente con le nuove sospensioni e finalmente sono stati fatti dei passi avanti in chiave qualifica per quanto riguarda la temperatura degli pneumatici. Da migliorare il sistema di raffreddamento VOTO 8-

    MP4-28: ha fatto dei passi in avanti soprattutto nella flessibilità delle ali. La base di partenza sembra ottima, è l’unica tra i top-team a non aver evoluto la vettura di presentazione se non relativamente alla nuova conformazione degli scarichi, segno che a Woking sembrano già certi dell’ottimo potenziale della monoposto.
    Nonostante ciò patisce un po’ di sottosterzo a centro curva. VOTO 8-

    Sauber C-32: rivelazione della scorsa stagione, quest’anno si propone come una vettura ancora più estrema.
    Le novità del team svizzero hanno ispirato i team rivali e tuttora sono in linea con la filosofia di Newey. Nessun particolare problema in questi giorni nonostante l’azzardo delle mini-pance. Sia Hulkemberg che Gutierrez hanno dimostrato di saper fare subito i tempi che contano. VOTO 7.5

    Force India VJM06: Non molte le novità portate a Jerez, la nuova monoposto motorizzata Mercedes pare essere progredita in molti settori soprattutto al posteriore. Entrambi i piloti sono stati ai vertici della classifica cronometrica in tutti e 4 i giorni di test. VOTO 7

    Toro Rosso Str8: il progetto è una radicale trasformazione della sua antecedente che ha deluso con il concetto troppo ambizioso di doppio fondo. Con Key quest’anno il team ha intenzione di fare il salto di qualità, obbiettivo 6 posto classifica costruttori. Le novità introdotte dimostrano che il 6 posto non è affatto un’utopia. VOTO 7

    Mercedes W04: Nonostante i grattacapi delle due giornate iniziali di test (problema elettrico per Nico, e di natura idraulica per Lewis) questi 293 giri in 2 giorni hanno dimostrato una grande affidabilità della monoposto, segno che la sfortuna non guarda in faccia nessuno. Nonostante questo il pilota britannico ha dichiarato che serve più carico aerodinamico, ma che è contento dei progressi fatti in tale direzione.
    Lamentele più che fondate: vedendola in azione si notano problemi in ingresso e uscita di curva, segno che la base di partenza non è poi così entusiasmante rispetto alla passata stagione. VOTO 6.5

    Catheram CT-03: la scuderia anglo-malese ha fatto parecchio discutere per una soluzione relativa a deflettori negli scarichi. Polemiche a parte, le novità introdotte sembrano promettere bene in chiave punti, toccherà compiere un ottimo lavoro di sgrezzamento per non deludere le aspettative VOTO 6

    Marussia MR02: Una monoposto di nuova concezione finalmente progettata in una vera galleria del vento e non al CFD. Questi test sono stati innanzitutto l’occasione per sondare la bontà del progetto a dispetto di ogni prestazione cronometrica. L’obbiettivo è riscattarsi sulla Catheram in chiave costruttori, sperando che i problemi di natura meccanica ad una sospensione ed al v8 Cosworth di questi test siano solo un brutto ricordo. VOTO 5.5

  • Si si ne riparliamo a Melbourne…….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!