Kingfisher in crisi e con le banche alle calcagna

mallya_kingfisherGuai finanziari per Vijay Mallya: la sua Kingfisher Airlines, sponsor della Force India, è sull’orlo del fallimento e rumors dall’Inghilterra prevedono che altre società del magnate indiano possano essere assaltate dalle banche che contano un credito di 1 miliardo di sterline.

In particolare, sarebbero 17 le banche coinvolte nell’azione contro Mallya. Shyamal Acharya, vice direttore generale della State Bank of India, ha dichiarato: “Le banche sono a corto di pazienza. Abbiamo dato il tempo sufficiente per ripagare e non è ancora stato fatto. I membri del consorzio ritengono che la questione è entrata in un vicolo cieco ed è il caso di cessare il rapporto”. Intanto, le azioni della Kingfisher sono crollate del 5% nelle ultime 24 ore.

Potenzialmente, un contraccolpo indiretto potrebbe anche subirlo la Force India. Per fortuna, però, il futuro della squadra sembra garantito da Sahara India Pariwar, una holding che ha interessi nell’edilizia, nella finanza, ma anche in intrattenimento e media. Sahara ha acquistato nell’Ottobre 2011 il 42,5% del team di F1 per 100 milioni di dollari, mentre un ulteriore 15% è detenuto dalla famiglia Mol.

6 Commenti

  1. discorsi da bar.. la Force India è un buon team, deve crescere e trovare tecnici competenti che non gli fanno buttare solo soldi inutili, forse per quest’anno la vediamo lottare fra le prime 6 ma non credo questo risolleverà il suo budget..servono soldi e KARTHY ne ha a volontà…quindi..mal comune mezzo gaudio..

      1. E’ vero, sono razzista, ma è evidente che te con loro non ci hai mai avuto a che fare…

Lascia un commento