Ferrari ed Alonso rallentati da un problema ad uno scarico

Secondo giorno di test al volante della F138 per Alonso, che non è riuscito a portare a termine il programma odierno causa un problema ad uno scarico che lo ha tenuto a lungo fermo ai box

Alonso_BarcellonaSecondo giorno al volante della nuova Ferrari F138 per Fernando Alonso, che ha compiuto solo settantasei giri a fronte dei contodieci bruciati nella prima giornata di test al Montmelò svoltasi ieri.

Questa mattina l’asturiano è rimasto a lungo ai box a causa di un problema ad un terminale di scarico, che ha costretto i meccanici di Maranello a fermare Alonso e ad intervenire a lungo sulla monoposto per scongiurare ulteriori intoppi nel programma odierno.

Anche oggi Alonso ha avuto modo di proseguire il programma previsto per questa seconda sessione di test stagionale, che ha come focus i long run, la raccolta dati e la comprensione delle nuove coperture Pirelli. I 76 giri portati a termine oggi sono stati compiuti prevalentemente con coperture P Zero White Medium ed Orange Hard. Le prestazioni infatti saranno ricercate sì al Montmelò ma a partire dalla prossima sessione, in programma dal 28 febbraio al 3 marzo.

Proprio sul sito ufficiale della Rossa è apparso un breve comunicato che ha confermato il problema allo scarico per la F138 di Alonso: “Alla guida della F138 c’era nuovamente Fernando Alonso: il pilota spagnolo ha percorso un chilometraggio inferiore rispetto alla sua prima giornata di prove a causa di un problema – legato ad un terminale di scarico – che ha impedito il completamento del programma previsto per oggi. Ciononostante, Fernando ha percorso 76 giri, il più veloce nel tempo di 1.23.247, raccogliendo dati utili per il prosieguo dello sviluppo della vettura e per la comparazione degli pneumatici Pirelli“.

Domani dunque di prospetta una giornata davvero intensa per la Ferrari e per l’asturiano, che sarà per il terzo giono consecutivo al volante della F138, sempre che non sorgano ulteriori problemi.

 

10 Commenti

  1. Ragazzi, ecco le parole di Alonso di oggi: ““Se riusciamo a iniziare meglio che nel 2013, e a pensare positivo, possiamo lottare per il titolo anche quest’anno… Sono sicuro che saremo forti in Australia. Dobbiamo ripartire da dove abbiamo finito lo scorso anno e migliorare soprattutto nella prima metà dell’anno. Non dovrebbe essere così difficile…”

  2. Sono stato molto impegnato negli ultimi giorni e non sono riuscito a seguire bene i test … il problema di oggi è lo stesso di jerez o sbaglio? a questo punto non sarebbe meglio anticipare lo step previsto per la prossima sessione già nei prossimi giorni per vedere se si riesce a risolvere il problema ? altrimenti rischiamo di dover correre la prima gara COME AL SOLITO sulla difensiva … ci sono dichiarazioni di alonso di oggi ?

    1. Sembra che il problema sia il surriscaldamento nella parte posteriore della vettura presso gli scarichi, nonostante le smentite di ieri da parte di Pat Fry. Per quanto riguarda lo step evolutivo i programmi sono quelli e non credo che li cambieranno. Alonso invece si è dimostrato fiducioso nonostante il guasto dichiarando che la Ferrari sarà forte in Australia.

Lascia un commento