Barcellona, la pioggia condiziona il quarto giorno di test

22 febbraio 2013 17:15 Scritto da: Davide Reinato

Hamilton chiude l’ultima giornata di test a Barcellona con il miglior tempo. Il pilota anglocaraibico si è però fermato lungo la pista bagnata durante il pomeriggio.

lewis-hamilton-mercedes-2013

Come da previsione, il vento e la pioggia sono stati i veri protagonisti dell’ultima giornata di test sul Circuit de Catalunya, a Barcellona. Una giornata particolarmente tormentata, con otto bandiere rosse causate da errori e problemi tecnici.

Poco prima di mezzogiorno il meteo è stato più clemente e, con la pista che si asciugava rapidamente, i piloti hanno potuto girare con gomme slick, dato che la traiettoria ideale si era asciugata. E’ stato a quel punto che Lewis Hamilton ha ottenuto il giro più veloce con 1:23.282, 3 decimi più veloce di Jenson Button che ha girato in 1:23.633.

La Ferrari ha inaugurato, dopo appena 10 minuti di prove, la lunga serie di bandiere rosse. Massa, tradito dal’asfalto umido, è finito sulla ghiaia alla curva 4 e si è insabbiato, senza però danneggiare la monoposto. Da lì in avanti, il brasiliano si è poi concentrato sulla comparazione di assetti e gomme da bagnato.

A chiudere le danze, a pochi minuti dalla fine, ci ha pensato Jules Bianchi che si è fermato vicino all’uscita dei box. Il francese ha fatto 61 giri e ha fermato la sua monoposto solo per un test di pescaggio di carburante. Questo weekend, la Force India dovrebbe prendere una decisione sul secondo pilota: Sutil e Bianchi sono ancora in “ballottaggio”.

Il pomeriggio spagnolo è stato caratterizzato da un forte scroscio d’acqua che ha bagnato nuovamente la pista. In queste tre ore pomeridiane, Webber è stato il più veloce in pista girando sull’1:40.325, seguito da Hamilton in 1:40.666 e Massa con 1:40.379.

Nonostante le condizioni meteo difficili, la Sauber ha deciso di mandare in pista Gutierrez e accrescere la sua esperienza in condizioni critiche. Il messicano – che ha fatto qualche errore di troppo – ha comunque concluso 96 giri.

TEST BARCELLONA – RISULTATI GIORNO 4

POS  PILOTA                TEAM            TEMPO      GAP      GIRI
 1.  Lewis Hamilton        Mercedes        1m23.282s            52
 2.  Jenson Button         McLaren         1m23.633s  +0.351    70
 3.  Jean-Eric Vergne      Toro Rosso      1m24.071s  +0.789    80
 4.  Jules Bianchi         Force India     1m25.732s  +2.450    96
 5.  Esteban Gutierrez     Sauber          1m26.239s  +1.957    61
 6.  Giedo van der Garde   Caterham        1m27.429s  +4.147    50
 7.  Felipe Massa          Ferrari         1m27.563s  +4.281    80
 8.  Mark Webber           Red Bull        1m27.616s  +4.334    64
 9.  Max Chilton           Marussia        1m29.902s  +6.620    51
10.  Romain Grosjean       Lotus           1m34.800s  +11.518   41
11.  Valtteri Bottas       Williams        no time              23
12.  Pastor Maldonado      Williams        no time              13

13 Commenti

  • Come al solito sono andato a dare uno sguardo ai tempi, anche se sono il primo a dire che contano assolutamente nulla; gli unici tempi che sono degni di nota sono i long run fatti registrare da Massa e da Hamilton, però questi non sono assolutamente comparabili fra di loro, perchè effettuati in tempi diversi ed in condizioni di pista assolutamente disomogenee, quello di Massa è stato effettuato con gomme medie, in condizioni di pista umida dalle ore 11.11 alle ore 11.38 e conta complessivamente 18 giri:

    ai box (34)
    1:30.170 (33)
    1:28.753 (32)
    1:28.762 (31)
    1:27.919 (30)
    1:28.572 (29)
    1:28.434 (28)
    1:28.900 (27)
    1:28.889 (26)
    1:29.599 (25)
    1:28.732 (24)
    1:28.234 (23)
    1:28.785 (22)
    1:29.835 (21)
    1:30.017 (20)
    1:31.298 (19)
    1:33.358 (18)
    9:12.826 (17) (evidentemente non è il tempo sul giro ma probabilmente conta anche il periodo di sosta ai box)
    giro di lancio

    Come ho detto, Massa ed Hamilton sono gli unici piloti ad aver realizzato dei long run degni di nota (in realtà c’è anche Gutierrez, ma non mi sono voluto complicare troppo le cose, già di per se difficili da interpretare). Per affermazione dello stesso Massa, egli ha preferito fare il long run nel momento in cui la pista andava asciugandosi e visto che Hamilton ha iniziato 12 minuti dopo che il brasiliano ha terminato il suo run, è lecito pensare che Hamilton abbia girato con pista asciutta.

    Volendo fare delle considerazioni di carattere generico, al di la delle prestazioni, direi che la cosa che desta immediatamente curiosità è il fatto che il tempo migliore da Massa, sia stato registrato al giro 30, alla fine del run, e non credo di essere smentito dicendo che in questi test è la prima volta che ciò accade, perchè solitamente il miglior tempo si registra al primo o al massimo al secondo passaggio, ora non so se questo sia dipeso dalle condizioni della pista, ma fatto sta che la scelta Ferrari di effettuare il test con pista che andava ad asciugarsi e con gomme medie, credo sia stata la più azzeccata, proprio perchè ha consentito alla squadra del cavallino di acquisire dei dati importanti in relazione alla resa delle gomme in condizioni diverse di umidità e soprattutto di temperatura.

    Analizzando invece il long run di Hamilton, le considerazioni sono diametralmente opposte, il long run, effettuato sempre con gomme medie slick è stato effettuato dalle ore 11:51 alle 12:17, quindi era su pista completamente asciutta e conta sempre 18 giri:

    ai box (41)
    1:27.710 (40)
    1:27.173 (39)
    1:27.053 (38)
    1:27.378 (37)
    1:26.616 (36)
    1:26.556 (35)
    1:26.874 (34)
    1:26.865 (33)
    1:26.870 (32)
    1:27.103 (31)
    1:26.853 (30)
    1:27.192 (29)
    1:27.017 (28)
    1:26.269 (27)
    1:23.526 (26)
    1:23.282 (25)
    (24)
    giro di lancio

    Quindi vediamo come si ritorni nuovamente ad effetture il giro più veloce al primo passaggio, ma la cosa che è più preoccupante, è il fatto che subito dopo i tempi aumentino in modo spropositato, fino ad arrivare ai tempi fatti registrare da Massa, ma alla fine del suo run, questo potrebbe dipendere da due fattori: il primo, quello più ovvio, un consumo anomalo delle coperture ed il secondo che Hamilton abbia di proposito alzato il piede per evitarne un consumo esagerato, in entrambi i casi non è un buon segno per la Mercedes, che come per lo scorso anno ha una buona velocità ma…………

    Altro dato che potrebbe essere utile è il terzo tempo fatto registrare da Vergne che, guarda caso è stato ottenuto nello stesso momento in cui girava Hamilton.

  • mattyf2012
    E intanto la ferrari ha gia pronti i nuovi scarichi che potrebbero esordire gia la prox settimana. Speriamo che non piova se no son cavoli

    Scusa ma la notizia da dove viene?

    Io sapevo che avevano in programma qualcosa, non che fossero già pronti.

  • E intanto la ferrari ha gia pronti i nuovi scarichi che potrebbero esordire gia la prox settimana. Speriamo che non piova se no son cavoli

  • alibi2000
    se piove settimana prossima so cazzi amari! la ferrari porterà tutte le soluzioni in vista delle prime gare e sarà importante provarle prima! ma credo sarà cosi un po per tutti

    Credo ne porteranno solo alcune le piu’ evidenti, altre al venerdi di melbourne cosi’ hanno detto e ripetuto piu’ volte.

  • Grisù
    bisogna liberalizzare o aumentare i test in pista,perche quelli della FIA non vogliono non lo capisco proprio!

    Lo capiscono, ma ritengono costi troppo mantenere due squadre corse… peccato che poi tra simulatori e software le squadre spendano lo stesso.

  • qualcuno mi può dire come creare un avatar da usare su questo forum?

  • bisogna liberalizzare o aumentare i test in pista,perche quelli della FIA non vogliono non lo capisco proprio!

  • se piove settimana prossima so cazzi amari! la ferrari porterà tutte le soluzioni in vista delle prime gare e sarà importante provarle prima! ma credo sarà cosi un po per tutti

  • la pioggia ha rovinato credo una bella giornata di prove magari avremmo visto battuti il record di perez e alonso o interessanti log run,vedremo nell ultima settimana di test credo capiremo un po di più sopratutto per le prime novità tecniche

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!