Test di Barcellona chiari: la Red Bull RB9 fa già paura

22 febbraio 2013 18:55 Scritto da: Giacomo Rauli

Giornata poco indicativa prestazionalmente parlando per la Red Bull, che però è consapevole di avere una vettura già pronta per puntare alla vittoria sin dal primo GP della stagione.

Webber_MontmelòTerminato il quarto ed ultimo giorno della prima sessione di test sul circuito catalano del Montmelò, in Red Bull le acque sono più che calme. La nuova RB9, nonostante qualche piccolo inconveniente di gioventù, sembra già volare.

Davvero poco indicativo l’ottavo tempo colto oggi da Webber. La pioggia caduta sul circuito spagnolo ha fatto sì che l’australiano riuscisse a compiere solo sessantaquattro giri, ma senza rilievi cronometrici degni di nota.

Ciò che ha davvero impressionato nella quattro giorni catalana è la stabilità della nuova monoposto di Milton Keynes e l’estrema facilità con cui riesce a trovare i tempi in quasiasi condizione e con qualunque mescola Pirelli. La RB9 è diretta discendente dell’iridata 2012 RB8 e, a ben vedere, sembra conservarne le caratteristiche vincenti abbinate alle dovute correzioni fatte nei punti deboli della “8”.

Mark Webber, oggi alla guida al Montmelò, ha confermato l’impressione data dalla nuova monoposto ed ha affermato: “E’ davvero importante conoscere da dove proviene il lavoro effettuato. La RB9 è un’evoluzione della RB8 e non abbiamo certo rivoluzionato nulla. Non ne avevamo il bisogno. Abbiamo solo lavorato sui piccoli difetti ed abbiamo migliorato i pregi. In tal modo puoi essere abbastanza sicuro di ciò che ti ritrovi per le mani ed i fatti lo dimostrano“.

A tal proposito, proprio ieri Jenson Button si è lamentato della difficile comprensione della sua nuova McLaren Mp4-28, monoposto che è risultata imprevedibile, con picchi di prestazioni assolute alternati a giri non proprio competitivi. “Adrian (Newey) e tutto il suo staff penso abbiano preso le decisioni corrette negli ultimi mesi, ora vedremo come procederemo nei prossimi test e come arriveremo alla prima gara di Melbourne. I ragazzi oggi hanno fatto un ran lavoro sulla vettura ed abbiamo potuto raccogliere dati importanti per ciò che riguarda la guida sul bagnato. Nei prossimi test di Barcellona proseguiremo il programma fatto in questi quattro giorni, continuando a lavorare sulla comprensione dei nuovi pneumatici” ha concluso il trentaseienne australiano.

Interessante quanto inaspettata la novità portata in pista da Webber: sulla RB9 infatti è comparsa una presa d’aria sotto al muso, molto simile a quella presentata dalla Ferrari l’ultimo giorno di test a Jerez de la Frontera e provata da Pedro De la Rosa. Nella nostra Review tecnica del quarto giorno di test sarà presa in considerazione ed approfondita.

49 Commenti

  • la ferrari ha un posteriore troppo rastremato e filante pieno di troppo …….. niente !!! Penso che all’ultimo quello spazio sarà riempito da qualche diavoleria vedrete che allora le fenditure anteriori serviranno … o se serviranno ;-)

  • Mah ? Non capisco perchè mai dovrebbe fare tutta sta paura, allora che dire della Ferrari, se compariamo i tempi dello scorso anno con quelli della F138 allora la Rossa è un mostro, sono solo prove e forse nemmeno le ultime chiariranno le gerarchie 2013 il tutto si comincerà a chiarire a Melbourne.

  • ferrarista per sempre

    questi hanno già vinto prima di cominciare!

  • zico
    zico 22 febbraio 2013 alle 19:14
    dico che fanno paura come facevano paura nei test 2012 e poi sappiamo come e andata x 10 gp fino a quando non anno cacciato il trucchetto scherzetto, sul musetto. A come mi piacerebbe saper esprimere come te

    Fortunatamente come semplici utenti del blog possiamo esprimerci come ci pare basta che ci si capisca.

    • il problema e capire ad esempio per scrivere nello stesso modo il tuo concetto ci avrei messo 20 minuti e non si capirebbe niente

  • Scusatemi la franchezza, ma non condivido affatto l’assunto dell’autore, mi perdoni Giacomo Rauli, ma l’anno scorso, durante i test invernali si diceva la stessa identica cosa, anzi ricordo benissimo che cominciò la prima polemica perchè il motore Renault della RB8 gracchiava allo stesso modo di quando erano permessi gli scarichi soffiati e si attribuivano a questo le sue performance (non velocistiche sul giro ma di precisione in percorrenza curva) poi, però la RB8 non è che ha impressionato molto nella prima metà del campionato, tutt’altro ed è diventata improvvisamente la migliore solo nella seconda metà e sinceramente questo salto di qualità risulta molto dubbio essendo legato a molti interrogativi (io direi troppi) che ne minano la regolarità, ma che soprattutto erano il frutto di migioramenti postumi, non certo riferibili alla prima vettura vista nei test.

    Detto questo, rimanendo sempre nel 2012, si parlava sempre e solo del grandissimo carico aerodinamico che permetteva alla RB8 di avere un assetto perfetto in curva, tuttavia la Ferrari ha dimostrato che si può lottare con una vettura con qualità esattamente opposte che doveva anticipare la frenata ed il pilota doveva essere parco con l’acceleratore in uscita curva per la scarsa trazione.

    Un’altro aspetto che si è visto nel 2012 è sicuramente quello legato alle varie scelte di setup, dove la RBR ha sempre prediletto un maggior carico aerodinamico penalizzando la velocità di punta, mentre in Ferrari, complice una vettura sicuramente meno competitiva, hanno fatto scelte diametralmente opposte, questo perchè erano costretti a condurre le gare in attacco, viste le qualifiche non esaltanti, ciononostante questa scelta ha quasi sempre pagato, confermando che esasperare un aspetto tecnico (precsione in percorrenza curva), non sempre è la scelta migliore in assoluto.

    Infine la RB8 si è trovata a competere solo con la Ferrari, con tutti i suoi difetti, che sulla F138 sembra siano stati brillantemente risolti, quindi assolutamente non vedo la RB9 imbattibile, tutt’altro, perchè se la RB9 non si è espressa al massimo durante questi test, non lo ha fatto nemmeno la Ferrari e tutte le altre scuderie e mi sembra assolutamente inappropriato fare certe affermazioni già da ora.

    • zico 22 febbraio 2013 alle 19:14
      dico che fanno paura come facevano paura nei test 2012 e poi sappiamo come e andata x 10 gp fino a quando non anno cacciato il trucchetto scherzetto, sul musetto. A come mi piacerebbe saper esprimere come te

      • potresti cominciare con il mettere le “H” giuste dove servono. Ogni volta che c’è il verbo avere l’H ci va.
        Es. non “anno” ma “hanno”. Ogni volta che la “a” indica moto a luogo (es. Alonso va A Barcellona) la H non ci va.
        Non è difficile.

    • questo lo so quello e un errore di fatto con la fretta di scrivere fino alle 3°elementare ci sono arrivato

  • Sul mio twitter ho postato la foto del musetto redbull rotto e il filmato della flessione del musetto versione 2012 impressionante … i punti dove il musetto ha ceduto corrispondono a quelli della flessione

    Cliccate su ZioTure in blu per vederlo

    • non ho twitter come fare per vederlo comunque?? nb nell’altra pagina ho postato una riflessione e sarei curioso di sapere il tuo pensiero al riguardo :)

  • Calma ragazzi..e’ normale che la red sia stabile come l’anno passato,ma nn e’ detto che mclaren e ferrari siano inferiori..troppi discorsi esagerati prima del tempo..

  • Mark Webber ha riportato anche questo:

    “La vettura è buona, però abbiamo bisogno di continuare a svilupparla, altrimenti verremo superati dai nostri avversari. La prossima settimana continueremo il nostro lavoro sulle gomme perché dobbiamo ancora comprenderne bene il funzionamento. In particolare dovremo valutare come reagiscono gli pneumatici alle diverse temperature. L’obiettivo per Melbourne sarà quello di incrementare le prestazioni attuali“.

  • Su f1technical c’e’ una foto del musetto RB danneggiato. Si può vedere il punto di impatto sulla punta e la vernice crepata verso il lato di attacco al telaio. Penso che sia inequivocabile la flessibilità del pezzo.

  • F40
    Bene allora questa feritoia non è più una novità, quindi non porterà a quanto leggo benefici solo alla Ferrari. Però eppure vero che gli uomini a disposizione della red bull ne sono davvero tanti, quindi in futuro per copiare qualche cosa di interessante loro ci metteranno davvero poco (sempre se ne avranno bisogno di copiare qualcosa da altre scuderie). Zio Ture tu che sei molto competente ci illumini un pò sul nuovo regolamento della Fia che vieta la flessibilità delle ali e dei componenti? e poi che ne pensi di questa red bull sempre più flessibile??

    Grazie per i complimenti ma sono solo un lettore come voi, comunque mi ero documento in pratica non cambia il metodo delle verifiche ma il peso che verra’ posto sull’alettone e non sul musetto. In parole povere il musetto di gomma dovrebbe continuare ad essere ” Legale “…

    • ah adesso è chiaro. Scusa ma allora la Ferrari perchè non prepara anche lei un bel musetto di gomma? visto che porta notevoli benefici in tutti i tipi di curve!? ormai la red bull lo “indossa” da quasi 8 mesi penso che avrebbero avuto tutto il tempo per farlo anche loro.

  • E’ normale che vadano forte. Del resto anche la pubblicità lo dice da anni: Red Bull ti mette le ali.
    Flessibili.

  • http://img90.imageshack.us/img90/5641/racepictures13615372072.jpg In questa foto si vede come la red bul abbia adottato lo stesso sistema di “raffreddamento” della Ferrari sotto al musetto. Davvero rapidi a copiare e ad agire.

    • In realtà si sta creando un caso, quando era evidente sin dalla presentazione di Jerez che la Redbull avesse la feritoia, ben prima di vedere la foto circolavano gia’ su internet le ricostruzioni del sistema copiato dalla Sauber
      Se non lo conoscete vi allego il disegno di sgrabs che risale a 10 giorni fa…

      http://scarbsf1.com/blog1/2013/02/17/red-bull-rb9-ducted-nose-slots/rbr_nose_assy /

      Comunque è interessante leggere i vostri commenti la Redbull che riesce a copiare a tempi di record… sono umani anche loro.

      • Dal disegno si capisce che il funzionamento è diverso rispetto a quello della Ferrari, comunque Williams e Sauber hanno la feritoia ma nessuno dei team citati ne ha una cosa’ di grandi dimensioni come sulla Ferrari.

      • Bene allora questa feritoia non è più una novità, quindi non porterà a quanto leggo benefici solo alla Ferrari. Però eppure vero che gli uomini a disposizione della red bull ne sono davvero tanti, quindi in futuro per copiare qualche cosa di interessante loro ci metteranno davvero poco (sempre se ne avranno bisogno di copiare qualcosa da altre scuderie). Zio Ture tu che sei molto competente ci illumini un pò sul nuovo regolamento della Fia che vieta la flessibilità delle ali e dei componenti? e poi che ne pensi di questa red bull sempre più flessibile??