F1 2013 al via: conosciamo meglio i debuttanti in griglia

8 marzo 2013 01:37 Scritto da: Davide Reinato

Chilton, Bianchi, van der Garde, Bottas e Gutierrez: conosciamo da vicino i piloti che debutteranno in F1 il prossimo fine settimana all’Albert Park di Melbourne.

Ancora pochi giorni e la stagione di Formula 1 2013 entrerà finalmente nel vivo. Quest’anno, con l’assenza di Schumacher, avremo “solo” cinque Campioni del Mondo in pista. Ma anche cinque volti nuovi, conosciuti nel Circus, ma che in Australia faranno ufficialmente il loro debutto in gara.  Sono: Max Chilton e Jules Bianchi della Marussia, Valtteri Bottas della Williams, Giedo van der Garde della Caterham e il giovanissimo Esteban Gutierrez della Sauber.

Max-Chilton-MarussiaMax Chilton – Marussia Cosworth
Figlio di Grahame, vice presidente del colosso americano AON, Max si è conquistato il sedile in Formula 1 con un grande investimento del padre che ha rilevato parte delle quote del team russo, proprio per farci correre il figlio. Max non è completamente nuovo alla F1:  nel novembre del 2011 provò per la Force India ai rookie test di Abu Dhabi, ma già in precedenza aveva avuto modo di condurre un aero-test, sempre con la squadra indiana. Firmò, nella seconda parte del 2012, un contratto da terzo pilota della Marussia che lo portò in pista a Suzuka e Abu Dhabi per svolgere due sessioni di prove libere. Durante la preparazione invernale del 2013 al volante della nuova MR02, Chilton ha totalizzato 202 giri in totale, coprendo 940 chilometri di test.

Obiettivi 2013: “Per anni ho visto i miei connazionali Jenson e Lewis solamente in televisione, ora mi sembra stranissimo essere in pista insieme a loro. Ma non avrei mai accettato di correre in F1 se non mi sentissi pronto a farlo. Il mio obiettivo è riuscire a conquistare i primi punti per la Marussia”. 

La carriera in cifre
Corse disputate: 172
Vittorie: 11
Percentuale di vittorie: 6,4%
Podi: 36
Pole Position: 15
Giri veloci: 5
Ultimo Campionato disputato: Gp2 Series 2012, Carlin Racing, 4° Classificato

BottasValtteri Bottas – Williams Renault
Classe 1989, Valtteri è sicuramente uno dei piloti più interessanti del Circus. Il ventitreenne di Nastola è già stato terzo pilota del team Williams ed ha avuto modo di partecipare a 15 sessioni di prove libere nel 2012, sostituendo sistematicamente Bruno Senna. Un’esperienza che ha consentito a Bottas di mettersi in buona luce con l’intera squadra che ha deciso di promuoverlo a pilota titolare quest’anno. Durante la preparazione pre-season tra Jerez e Barcellona, Valtteri ha totalizzato 147 giri, per un totale di 684 chilometri al volante della nuova FW35. Dividerà il box con il venezuelano Pastor Maldonado.

Obiettivi 2013: “Siamo convinti d’aver migliorato la nostra vettura, ma siamo ovviamente impazienti di scoprire quanto abbiamo migliorato rispetto ai nostri avversari. Non vedo l’ora di iniziare: è tutta la vita che aspetto il momento in cui si spegneranno i semafori a Melbourne”. 

Carriera in cifre
Corse disputate: 114
Vittorie: 31
Percentuale di vittorie: 27.19%
Podi: 58
Pole Position: 27
Giri veloci: 30
Ultimo campionato disputato: GP3 Series, Lotus Art, 1° classificato

Van-der-Garde-GP2-2012Giedo van der Garde – Caterham Renault
L’Olanda torna ad avere un proprio rappresentante in Formula 1 grazie al  ventisettenne Giedo van der Garde. Tra i rookie è quello più “anziano”. Nel 2006 ebbe l’occasione di essere introdotto nel McLaren Young Driver Programme e nel 2007 ebbe un ruolo di tester e pilota di riserva per la Spyker. Stesso ruolo ricoperto anche nel 2012 con la Caterham F1 che, quest’anno, ha deciso di promuoverlo come titolare a fianco di Charles Pic. Durante i test invernali, Giedo ha completato 174 giri, coprendo una distanza di 809 chilometri. Il suo compagno di squadra alla Caterham sarà il francese Charles Pic, proveniente dalla Marussia.

Obiettivi 2013: “Non mi sento sotto pressione. Io e il team siamo molto realistici. I test invernali sono stati abbastanza buoni per noi, spero di poter regalare al team il primo punto della sua storia”. 

Carriera in cifre
Corse disputate: 200
Vittorie 11:
Percentuale di vittorie: 5.5%
Podi: 40
Pole Position: 11
Giri veloci: 9
Ultimo campionato: GP2 Series 2012, Caterham Racing, 6° classificato

Jules-Bianchi-MarussiaJules Bianchi – Marussia F1 Cosworth
Nato il 3 agosto del 1989, Bianchi è uno dei giovani piloti del vivaio della Ferrari Driver Academy. Inserito nel programma nel 2009, ha avuto modo di accrescere la sua esperienza in F1 con la Casa di Maranello, sia al simulatore che in alcune giornate di test in pista.
Oltre all’esperienza con Ferrari, Bianchi è stato terzo pilota della Force India nel 2012. E proprio per la squadra indiana avrebbe dovuto debuttare quest’anno ma, il team – dopo una lunga riflessione, gli ha preferito Adrian Sutil. Il debutto in Formula 1, comunque, gli è stato garantito dalla Marussia che, nel frattempo, aveva risolto anticipatamente il contratto con Luiz Razia per questioni economiche. Nei test invernali, Bianchi ha fatto 136 giri e 633 chilometri in totale.

Obiettivi 2013: “Vorrei poter andare a punti. Avremo finalmente il KERS e siamo migliorati molto rispetto ai nostri principali avversari. Ma da qui a dire che potremo avvicinarci facilmente alle squadre di centro gruppo ce ne passa… si vedrà”. 

Carriera in cifre
Corse disputate: 133
Vittorie: 25
Percentuale di vittorie: 18.8%
Podi: 56
Pole Position: 24
Giri veloci: 34
Ultimo campionato: Formula Renault 3.5 Series 2012, Tech 1 Racing, 2° classificato

esteban-gutierrezEsteban Gutierrez – Sauber Ferrari F1 Team
Via un messicano dalla Sauber, ne arriva un altro. Gutierrez, classe 1991, è il più giovane dei rookie di quest’anno. Supportato dal colosso delle telecomunicazioni Telmex, Esteban ha ricoperto il ruolo di pilota di riserva a Hinwil già lo scorso anno, mentre correva nel campionato di Gp2 arrivano alle spalle di Valsecchi e Razia. Nei test invernali Gutierrez ha completato 191 giri per un totale di 889 chilometri. Nel 2013 dividerà il box con un compagno di squadra giovane ma con molta più esperienza di lui: il tedesco Nico Hulkenberg.

Obiettivi 2013: “Il mio principale obiettivo è quello di completare l’intera corsa. Essendo la mia prima gara in F1, è importante iniziare bene. Non ha senso prendere il 120% dei rischi quando non lotti per qualche cosa. Sto cercando di creare le basi per aumentare la mia confidenza in auto e poi poter spingere al limite”. 

Carriera in cifre
Corse disputate: 131
Vittorie: 20
Percentuale di vittorie: 15.27%
Podi: 43
Pole Position: 16
Giri Veloci: 24
Ultimo campionato disputato: GP2 Series 2012, Lotus GP, 3° classificato

31 Commenti

  • Tra i debuttanti di quest’anno vedo come più competitivo negli anni Esteban Gutierrez. Jules Bianchi a me non dice nulla, anzi, mi dispiace abbiano licenziato Luis Razia, a mio parere più bravo.

  • bianchi il migliore dei rookie e poi secondo me è molto bravo pic

  • bianchi mi sembra un bel talento, in un test a fiorano massacrò perez purtroppo in ferrari manca il coraggio di puntare sui giovani, massa naturalmente ringrazia

    • ryudoctor

      puntare sui giovani?..ma come fa un scuderia che punta a tutti e 2 i titoli a PUNTARE su un giovane?pur forte che sia..è cmq una scommessa..la RB mica ha fatto partire Vettel gia dalla scuderia madre..e anche massa come alonso mica vengono direttamente da top team..TUTTI DEVONO fare prima esperienza in F1 e POI se ne parla..e non uscite con la storia di bianchi meglio di massa..

  • Davide78 ma se ancora devono guidare come fai a dire che uno di questi non abbia del talento?? MHA mistero

    • Cosa hanno mai Chilton, Gutierrez e Van Der Garde ?
      Nulla…..la pista parla.

      • tu parli della gp2 e le formule minori.. è vero che ora per approdare in F1 valgono più gli sponsor che l’abilità di guida però è anche vero che questi piloti che tu hai citato non hanno mai guidato in F1. Che diamine vediamo almeno come guidano in questa massima serie eppoi commentiamo. Spesso fai questo sbaglio, lo hai fatto anche con la Mercedes all’inizio dei test…

  • RedFerrari96

    Max Chilton è in F1 solo perchè il padre è miliardario ,e li ha comprato il 47% della Marussia.
    Valtteri Bottas ha sempre fatto bene nelle categorie minori alla F1, ed è considerato una stella nascente da qualcuno.Sicuramente l’esperienza maturata l’anno scorso il venerdi, gli farà sicuramente bene.
    Gierdo Van der Garde non mi sembra questo fenomeno, però dopo aver mancato l’approdo in F1 con la Spyker nel 2007 ,anche a causa del fallimento del progetto ,dalle ceneri della Spyker è nata la Force India, quest’anno è arrivato la sua occassione. Anche se a me chiamarlo Rookie mi pare strano, considerando la sua eta.
    Bianchi, dopo aver perso quest’anno il sedile in Force India, e il WSR 3,5 all’ultima gara contro il talentuosissimo (secondo me) Robin Frijns,ora terzo pilota Sauber. Poi sono curioso di vedere se potrebbe nascere un accordo Marussia-Ferrari in chiave 2014 per i motori.
    Esteban Gutierrez sponsorizzato dalla Telmex, è un pilota che deve fare esperienza, perchè mi sembra un po acerbo.

  • andrea1971

    per me Bottas, Gutierrez, Bianchi e poi gli altri

  • principesco88
    Spero che Bianchi risollevi la Marussia che spero diventi la nuova “toro rosso” della Ferrari nel 2014

    Dal 2014 diventerà FeRussia … 😛

  • Concordo, Bottas è il più promettente e quello che ha già “preso confidenza” con l’ambiente e le piste molto più degli altri.
    Poi è alla Williams, non proprio l’ultima arrivata.

  • Ad essere onesti non vedo piloti con un’aurea di talento speciale tipo Hamilton, Vettel, Rosberg o Kubica.

    • facciamo partire almeno ‘sti ragazzi.
      nessuno dei talenti che hai citato aveva questa fantomatica “aura” prima della prima gara. semplicemente, c’hanno dato di gas. anche il tuo hamilton. erano solo ragazzetti con poco da perdere e tutto da dimostrare. Tanto per dirne una, quando Alonso era in Minardi qualcuno ha il coraggio di dire che si vedeva il “talento speciale”? non credo proprio, almeno non da fuori. Eppure…
      Quindi ripeto, lasciamoli partire, dopo vediamo se c’è un qualche nuovo fenomeno.

      • Ti sbagli Amico elGuapo, piloti tipo Hamilton e Vettel avevano vinto tutto quello che c’era da vincere nelle Categorie minori, Lewis in particolare aveva sbancato la F.3EuroSERIES nel 2005 e la Gp2Series nel 2006, dimostrando di avere qualcosa di speciale nel suo estro.
        Cosa non mi pare possano annoverare gente come Chilton eVan Der Garde (Soprattutto).

      • Ehhmm su Alonso si vedeva abbastanza già quando era in Minardi, dava 1 secondo fisso in qualifica e seminava il suo compagno di squadra durante la corsa.

      • Si ma attenzione, Vettel ed Hamilton avevano alle spalle organizzazioni un tantino potenti, RedBull e McLaren. Che non fanno andare più forte degli altri, ma semplificano, e di molto, la vita di un pilota esordiente.
        Atrenzione, non sto dicendo che non siano forti. Dico solo che, a parità di mezzi, avere dietro una vera e propria azienda può facilitare le curve di apprendimento, cosa che a conti fatti è sicuramente un vantaggio.
        I due da te citati facevano parte di un programma ben preciso, il cui unico obiettivo era produrre giovani talenti per l’esordio in F1. Chiaro che devi avere la materia prima perché il giochino riesca, però esordire in Minardi, per esempio, é un’altra cosa che farlo con una Toro Rosso o una Mclaren. E se anche con una Minardi dai un secondo al tuo compagno di squadra, beh, è comunque difficile esclamare “che fenomeno!” davanti ad una tv, a meno che tu non abbia sotto mano una telemetria…
        Tutto questo era per dire: chissà. Mi piacerebbe, per esempio, vedere Bottas dare del gran filo da torcere a Maldonado, perché esordisce in un signor team ed è finlandese, terra di campionissimi. Ripeto, chissà…

    • F1forever

      Ad essere onesti non vedo il vincitore della Gp2 Series al volante di una vettura da top team.

    • CavallinoRampante

      Il fatto che abbia omesso Alonso (inserendo Rosberg auhauhuauha) qualifica questo post per ciò che è: una gran ca**ata

  • principesco88

    Spero che Bianchi risollevi la Marussia che spero diventi la nuova “toro rosso” della Ferrari nel 2014

  • Direi bottas e gutierrez su tutti,auguri a tutte le donne del blog e non:)

  • siamo sicuri che Chilton fosse in Caterham?
    Comunque non mi pare che ci sia nessun fenomeno a parte bottas che pare il piu’ serio.

  • Se dovessi stilare una classifica basandomi su nulla se non sensazioni ed impressioni della loro guida e, almeno per 3 di loro sul campionato GP2, direi: Gutierrez, van der Garde, Bottas, Bianchi, Chilton.
    Impressione mia eh.

  • …e scusando l’OT, visto che è già l’8 marzo, un saluto a tutte le appassionate del blog (in particolare a Michelle :D), e permettetemi anche un pensiero per Maria de Villota che sembra si stia rimettendo al meglio!

  • Forza ragazzi, mancano esattamente 07Days 00H 09M 51S alle prime prove libere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Una settimana esatta e si ricomincia 😀

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!