I promoter del GP del New Jersey rilanciano la corsa

8 marzo 2013 11:23 Scritto da: Davide Reinato

Il New Jersey ha ottenuto le autorizzazioni mancanti e sono ripartiti i lavori di riqualificazione della sede stradale. I promoter si dicono pronti ad accogliere l’evento nel 2014.

coulthard_new_jerseyLeo Hindery, promoter del Gran Premio del New Jersey, ha annunciato che la corsa sul circuito cittadino con lo skyline di Manhattan sullo sfondo, farà il proprio debutto in F1 nel 2014. Il New Jersey doveva essere la novità del campionato 2013 ma gli organizzatori sono rimasti molto indietro tra permessi, costruzione della pit building e le riparazioni stradali necessarie per ospitare il Gran Premio.

Parlando a Sport Business Daily, Hindery si è detto d’accordo con Ecclestone sulla decisione di ritardare di un anno l’ingresso in calendario della corsa: “Penso che Bernie abbia preso la giusta decisione. Ora siamo nuovamente in fase di costruzione. Abbiamo le autorizzazioni che non avevamo lo scorso autunno e adesso, con il sostegno di Ecclestone, probabilmente avremo la nostra gara a metà del 2014″.

Meno ottimista è sembrato lo chief executive della FOM. Ecclestone, infatti, pensa che i veri problemi del New Jersey non siano legati ad autorizzazioni e ritardo nella costruzione delle strutture, bensì un problema finanziario. Le speranze del New Jersey, comunque, sono ancora alte. E se consideriamo che Bernie vorrebbe proporre alle squadre un calendario a 22 gare dal prossimo anno, può ancora succedere di tutto.

5 Commenti

  • Caribbean Black

    michelle
    Un altro gran premio che sarà più interessante per l’ambientazione che per la gara o la pista in sé. Due gran premi in America…-.-’

    Non sono d’accordo per niente -.- ben vengano i gp negli states, e poi il tracciato del new jersey ad una prima occhiata a me sembra un bel tracciato a livello di conformazione 😉

    Io cmq preferisco il tracciato ricavato dentro l’ovale di indianapolis 300.000 volte.

    • Mah…indianapolis mi sembrava un toboga con un bel rettilineo e stop,spettacolare solo per l’ambientazione.

      • Caribbean Black

        Bah, ti risponderò, secondo me è un circuito con delle belle curve lente e veloci, brusche frenate dove si arriva ad altissime velocità, almeno 3 o 4 punti di sorpasso senza aver bisogno del drs, e poi la parabolica sopraelevata è mitica e favolosa…

        No, non son d’accordo con te Lazza, indianapolis è un signor circuito.

  • Un altro gran premio che sarà più interessante per l’ambientazione che per la gara o la pista in sé. Due gran premi in America…-.-‘

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!