Button: “Lewis si sbaglia, la McLaren è un team aperto”

Jenson sopreso del comportamento di Hamilton: “Perchè dice così? In McLaren c’è la massima libertà, è una famiglia”.

jenson-button-mclaren-2012Jenson Button si dissocia dalle parole di Lewis Hamilton. Negli ultimi mesi i due raramente sono andati d’accordo su qualcosa e stavolta il pilota inglese della McLaren ha risposto al connazionale della Mercedes per difendere la propria squadra.

Qualche giorno fa, infatti, Hamilton aveva esaltato l’atomosfera che si respira in Mercedes, attaccando la sua ex squadra, rea di assomigliare a una caserma dove tutto è sotto controllo, dalle azioni alle dichiarazioni.

Pronta la risposta di Button che, cascato dalle nuvole, è rimasto a dir poco sorpreso dalle parole di Lewis:

“Sono sorpreso da quanto dichiarato da Hamilton; la libertà che io in questa squadra è fantastica. La McLaren è una scuderia aperta, libera, è un team che fa di tutto per te”.

Jenson la definisce quella di Woking come una vera e propria famiglia: “Spesso leggo in giro che noi saremmo troppo impegnati con i media, con gli sponsor, con impegni commerciali ecc. E’ vero perchè siamo un team impotante ma guai a pensare che questo sottragga tempo e concentrazione al lavoro in pista. Sono pettegolezzi lontani dalla realtà, la McLaren è una grande famiglia che fa di tutto per mettere a proprio agio i piloti e farli andare forti. In pista la concentrazione è sempre al massimo, siamo una grande scuderia”.

14 Commenti

  1. SCUSATE! ho le travergole, era golewis e non davide78….ahahahahahah!!!
    Basta vado a dormire che è meglio, domattina alle 6 2° prove libere sU sky…
    VAI CHE SI RIPARTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!

  2. @swing
    Grazie per l’articolo…l’ho letto però anche nella frase che hai pubblicato si è limitato a dire che in McLaren si sentiva un pò troppo controllato, e poi anche nell’articolo si vede bene la sua delusione dovuta al fatto che i trofei dei piloti rimangono al team e a loro spettano solo delle copie quando dovrebbe essere il contrario, ma Dennis è un perverso sotto questo aspetto, lo è sempre stato e sempre lo sarà.
    Comunque sia un conto è dire che la Mclaren è un ambiente super controllato, un conto è dire “mi sentivo come in caserma” insomma, quoto Davide78, le dichiarazioni di Hamilton sono state come al solito gonfiate a pressione con l’elio e via in orbita!!!

  3. che cavolate…dichiarazioni stragonfiate Hamilton ha sempre mostrato gratitudine nei onfronti della Mclaren come è giusto che sia…che poi in mclaren ci sia una struttura più “rigida” rispetto ad altri team è vero..

  4. Gia M@gicFra, probabilmente il caso è stato gonfiato a dovere….dopotutto, quando si parla di lui, si fa di tutto per parlarne ancora di piu.

    Mi auguro che il bimbo non abbia mai dichiarato una roba del genere, visto che da quando ha firmato, la mia squara non ha lanciato frecciatine nei suoi confronti in alcuna dichiarazione pubblica.

  5. Ma non so da dove è uscita questa affermazione nè quando Hamilton l’abbia rilasciata, se però è come credo in conferenza stampa ad Hamilton è stato chiesto: “Quale pensi sia l’aspetto più bello del tuo nuovo team rispetto alla McLaren?”
    E lui dopo averci pensato un pò (dubbioso) ha risposto:
    “Non so…direi la libertà che mi hanno lasciato nel frequentare di più i miei amici e la mia famiglia!”
    Poi io non l’ho sentito dire altro ai “media” partire già con le polemiche al Giovedì mi sembra eccessivo!

    1. Ecco:
      “I have come from a place with a lot of control, a really controlled environment where you are restricted to do and say what you are told,” said Hamilton.
      L’ha detto un paio di giorni fa…

Lascia un commento