F1 Live, GP Australia 2013: cronaca della gara in diretta

17 marzo 2013 06:51 Scritto da: Redazione

semaforoSeguiamo insieme – con il nostro consueto live blogging – il Gran Premio d’Australia 2013, prima prova del Mondiale di Formula 1.

La Red Bull Racing partirà dalla prima fila, dato che Sebastian Vettel ha conquistato la pole position nel corso delle qualifiche che – eccezionalmente – si sono disputate questa mattina. Terzo Hamilton, il quale è riuscito a mettere la sua Mercedes davanti alle due Ferrari di Massa e Alonso. Male le McLaren: Button è decimo, mentre Perez non è andato oltre il quindicesimo tempo. [Sintesi Qualifiche]

GP AUSTRALIA 2013 – GARA IN DIRETTA

8:44 – Con la festa del podio si conclude il nostro Live Blogging. A breve su BlogF1.it una sintesi della gara e i risultati ufficiali. Seguiranno, nel corso della giornata, interviste ed approfondimento per questa prima gara della stagione 2013! Buona domenica a tutti!

 
8:41 – Suona l’inno nazionale finlandese per Kimi Raikkonen sul podio. Alonso è sorridente, pur essendo secondo. Un po’ perplesso Vettel che forse si aspettava qualcosa in più, visto la pole di questa mattina
 
8:37 – Abbraccio tra Alonso e Raikkonen, appena scesi dalla vettura. E ora tutti sul podio!
 
8:34 – Ai piedi del podio c’è Felipe Massa, un buon quarto posto per il brasiliano. Quinto Lewis Hamilton, solamente sesto Mark Webber. Settima posizione per Adrian Sutil, seguito dal compagno di squadra Paul di Resta. Jenson Button ha raccolto solamente due punti con questo nono posto, mentre la Lotus di Grosjean chiude la Top Ten
 
Bandiera a scacchi! KIMI RAIKKONEN vince il Gran Premio d’Australia 2013! Fernando Alonso chiude in seconda posizione. A podio anche Vettel: non c’è stato il dominio che ci si aspettava dalla RB9.
 
Giro 58: inizia l’ultimo giro per Lewis Hamilton. La Lotus sta per festeggiare un inizio brillante…
 
Giro 56: Giro più veloce per Kimi Raikkonen che, a due tornate dal termine, fa realizzare il giro più veloce con 1:29.274. Alonso rimane secondo, Vettel è terzo, quarto Massa, quinto Hamilton, sesto Webber, settimo Sutil, ottavo Di Resta, nono Button e decimo Grosjean
 
Giro 55: Rischio per Alonso che ha rischiato di andare a urtare una Caterham. Davvero grande rischio!
 
Giro 54: Quattro giri alla conclusione. Finora fuori dalla gara: Hulkenberg, Maldonado, Rosberg e Ricciardo. Nelle retrovie le posizioni sono piuttosto congelate: Bianchi sta surclassando le Caterham
 
Giro 52: Posizioni quasi definite in testa. Raikkonen è saldamente al comando della corsa con 7.2 secondi di vantaggio su Alonso. Il ferrarista è secondo a 7.2 di svantaggio. Vettel è terzo e sembra già aver tirato i remi in barca
 
Giro 51: Lewis Hamilton è andato a superare Sutil e ne approfitta Webber, che arrivva di gran carriera. Il duello tra i due lo vince l’australiano. Sutil, ha gomme praticamente alle tele! Le sue supersoft stanno crollando in prestazione
 
Giro 50: Le emozioni non sono ancora finite. Lewis Hamilton si è portato vicino ad Adrian Sutil: c’è da scommetterci che l’anglocaraibico proverà di tutto per mettersi davanti alla Force India.
 
Giro 49: 1:30.7 per Raikkonen, Alonso 1:30.5, Vettel 1:31.0
 
Giro 48: Raikkonen 1:30.6, Alonso 1:30.8. Altri due decimi persi da Alonso in questo passaggio. Il ferrarista, che ha una sosta in più di Raikkonen, è a 7.9 secondi dalla vetta. Sebastian Vettel è terzo a 13.7 secondi dalla Lotus. Quarto Massa, quinto Sutil, sesto Hamilton
 
Giro 47: Raikkonen chiude un altro giro veloce in 1:30.2. Fernando Alonso è ora in difficoltà con gli pneumatici. Dieci giri al termine e il ferrarista inizia ad essere in difficoltà
 
Giro 46: Raikkonen fa segnare il suo miglior tempo con 1:29.8. Alonso ha girato in 1:31.5 e lo spagnolo è alle prese con dei doppiati. Sutil è rientrato ai box ed è rientrato in quinta posizione.Grande gara del tedesco della Force India
 
Giro 45 – Raikkonen è sempre al comando e ha girato in 1:30.947. Fernando Alonso supera Sutil e si porta in seconda posizione. E’ una lotta a distanza Lotus – Ferrari: e chi se lo aspettava? Vettel, con la stessa strategia di Fernando, è quarto a sei secondi dallo spagnolo
 
Giro 44: Webber in rimonta, sorpassa anche Vergne e guadagna così la settima posizione. Raikkonen chiude il giro in 1:30.5, mentre Alonso guadagna ancora altri 4 decimi con 1:30.118. Si prospetta un finale al cardiopalma
 
Giro 43: 15 giri al termine. Kimi Raikkonen è andato a superare Sutil e si porta così in prima posizione. Alonso, intanto, segna un altro giro veloce in 1:29.649. Due secondi guadagnati dallo spagnolo in questo ultimo passaggio nei confronti del finlandese della Lotus!
 
Giro 42: Alonso ha perso un secondo nei confronti di Raikkonen nel primo settore, forse un errore per Fernando (non inquadrato). Mark Webber, intanto, guadagna l’ottava posizione con una grande staccata per superare Di Resta. Rientra intanto Lewis Hamilton, in difficoltà con le gomme: ultimo pitstop per lui
 
Giro 41: Si ritira Daniel Ricciardo con la Toro Rosso. Intanto, Fernando Alonso ha segnato il giro più veloce con 1:29.725. La F138 dello spagnolo è davvero sotto torchio da parte del suo pilota!
 
Giro 40: Sutil 1:32.3, Raikkonen è secondo e ha girato con 1:32.0. Alonso è ora terzo e ha un gap di 10.5 secondi dal leader della corsa, ma soprattutto ha 7 secondi da Kimi Raikkonen: è su di lui che Fernando sta facendo la gara
 
Giro 39 – Pitstop per Fernando Alonso. Si cambiano gomme e montano ancora medie. Raikkonen passa davanti allo spagnolo che è ora terzo. E Vettel, intanto, supera Hamilton. Ora anche Felipe Massa è andato ad attaccare l’anglocaraibico, con successo!
 
Giro 38 – Pitstop per Button e Grosjean, che rientrano rispettivamente in dodicesima e tredicesima posizione. Fernando Alonso, intanto, chiude questo passaggio in 1:31.311. Felipe Massa è invece ora il più veloce in pista con 1:30.239
 
Giro 37 – Alonso continua, Sutil sale in seconda posizione. Vettel è ora ai box per cambiare gomme e montare l’ultimo set di gomme medie nuovo. Seb è rientrato dietro a Lewis Hamilton. Gara ancora molto aperta a 20 giri dal termine
 
Giro 36 – Felipe Massa si ferma ai box per quella che dovrebbe essere la sua ultima sosta. Gomme medie per il brasiliano che ora deve arrivare a fine della corsa. Si cerca così il sorpasso su Adrian Sutil, grazie alla strategia
 
Giro 35 – 1:30.606 per Fernando Alonso che porta il suo vantaggio su Vettel a 3.6 secondi. Il tedesco della Red Bull gira in 1:31.5. Adrian Sutil è in terza posizione provvisoria e gira in 1:32.2.Massa è quarto e ha girato in 1:32.3. Quinto Raikkonen, che è a 13 secondi da Alonso
 
Giro 34 – Fuori i meccanici della Lotus. Raikkonen si ferma ai box, pitstop velocissimo sotto lo guardo soddisfatto di Eric Boullier. Fernando Alonso, adesso, è leader della gara, seguito da Vettel
 
Giro 33 – Alonso sta girando decisamente veloce, anche nei confronti di Raikkonen. Giro veloce dello spagnolo che stacca 1:30.836. La strategia di Alonso sembra essere su tre pit-stop, mentre Raikkonen sembra andare su una sosta in meno
 
Giro 31 – Raikkonen al comando, seguito da Alonso a 16.4 secondi. Vettel è terzo a 9 decimi di Alonso, quarto Sutil
 
Giro 30 – Fernando Alonso inizia il trentesimo giro incollato a Lewis Hamilton. Sfrutta tutta la scia della Mercedes W04 per poi tentare l’attacco allo Sport Centre. Alonso resta dietro. Ma che manovra poco più avanti: Hamilton arriva a ruote fumanti per mantenere la posizione, Alonso intelligentemente lo ha fatto sfilare e poi lo ha superato incrociando la traiettoria
 
Giro 29: l’ingegnere di Kimi conferma che la pioggia non dovrebbe complicare le cose e dovrebbe limitarsi a cadere come adesso, ossia davvero lievemente. La Lotus del finlandese resta al comando ed incrementa il vantaggio su Hamilton
 
Giro 28: 1:33.170 per Raikkonen che continua a condurre la gara. Hamilton è a 12.9 secondi di ritardo. Alonso è terzo adesso. E, intanto, c’è qualche goccia di pioggia a disturbare i piloti
 
Giro 27: Raikkonen al comando della corsa è seguito da Hamilton, che è a 13 secondi. Alonso è terzo.Duello tra Felipe Massa e Adrian Sutil, davvero incollati i due. Davanti a loro Vettel ne approfitta per prendere qualche metro di vantaggio
 
Giro 26: Raikkonen ha segnato 1:32.3 nell’ultimo passaggio, mentre c’è un problema per Nico Rosberg. Un vero peccato per il tedesco, ma la sua W04 ha un problema tecnico
 
Giro 25: Raikkonen resta al comando, seguito dalle due Mercedes. Alonso quarto, Vettel quinto, sesto Sutil, settimo Massa, ottavo Di Resta, nono Webber e decimo Gutierrez. Nelle retrovie, ottima la prestazione di Bianchi finora che è quindicesimo!
 
Giro 24: Giro veloce di Adrian Sutil con 1:31.334. Intanto, Vettel è andato a mettersi negli scarichi della Ferrari di Alonso. Intanto, i radar meteo confermano che la pioggia potrebbe arrivare da un momento all’altra. Fuoripista di Maldonado!! Il venezuelano si è insabbiato fuori dalla prima curva
 
Giro 23: Raikkonen va in testa, seguito dalle due Mercedes. Felipe Massa è rientrato, intanto, alle spalle di Alonso, Vettel e dello stesso Sutil
 
Giro 23: Vettel fa una bella staccata di forza e supera la Force India di Adrian Sutil. Il tedesco si lancia ora all’inseguimento della Ferrari di Alonso, subito davanti a lui. Webber, intanto, è andato a passare Perez e Massa si ferma ai box.
 
Giro 22: Alonso non si fa sorprendere e con un gran giro si è messo davanti ad Adrian Sutil e Sebastian Vettel! E ora Massa continua a per un altro giro. Dunque, adesso, abbiamo Felipe al comando, Raikkonen in seconda posizione, terzo Hamilton, quarto Rosberg
 
Giro 21 – Scattano i meccanici della Force India per il loro primo pitstop. Si ferma anche Sebastian Vettel. Massa quindi passa al comando della corsa, seguito da Raikkonen. Sutil mantiene la posizione su Vettel
 
Giro 20: Posizioni di testa quasi stabilizzati, mentre Alonso si ferma ai box per cercare di sbloccare la situazione. La quarta posizione è ora di Raikkonen. Pit-stop velocissimo per lo spagnolo
 
Giro 19: Sutil taglia il traguardo del diciannovesimo giro e segna 1:33.371. Stesso tempo per Vettel che perde solo due decimi nei confronti della Force India. Intanto si preparano gli uomini Lotus per Grosjean
 
Giro 18 – I primi quattro continuano a girare tutti molto vicini e ne approfitta Kimi Raikkonen che si sta avvicinando alle posizioni di testa. Intanto, Mark Webber si ferma per il secondo pitstop
 
Giro 17: Sutil continua a girare in 1:33.200. Vettel è ora a 1.1 secondi di distacco dalla Force India.Nonostante sia stato fuori un anno, Adrian sembra scatenato e continua tranquillamente al comando del GP e non si è ancora fermato ai box per la sua prima sosta
 
Giro 16: Sutil chiude il sedicesimo passaggio e gira in 1:33.617, secondo Vettel con 1:337, Massa terzo con 1:33.6, quarto Alonso con 1:33.563. Raikkonen è quinto, poi le due Mercedes con Hamilton davanti a Rosberg
 
Giro 15: Massa adesso sta tallonando Vettel davanti a lui: i due sono praticamente incollati e Alonso, dietro di loro, sta aspettando per vedere cosa succede. Davanti a loro c’è Sutil, ancora leader della corsa
 
Giro 14: Rosberg si ferma ai box per il pitstop e Sutil passa al comando della gara, seguito da Sebastian Vettel che lo sta tallonando. Terzo Massa, quarto Alonso. Interessante notare come Rosberg è riuscito a stare davanti a Button e Webber
 
Giro 13 – Rientra il leader della corsa, Lewis Hamilton. Gomme medie per lui. Occhio anche a Sutil, che è ora in seconda posizione con la Force India. Hamilton rientra in ottava posizione
 
Giro 12 – Le due Mercedes si confermano al comando della gara con Hamilton e Rosberg. Entrambi non si sono ancora fermati e stanno continuando a girare con gomme Supersoft e stanno cercando di fare una sosta in meno rispetto agli avversari
 
Giro 11: Felipe Massa e Fernando Alonso vanno a superare la McLaren di Perez, che è ora tallonato da Raikkonen. Il finlandese riesce a superarlo con facilità, confermando il momento no della McLaren
 
Giro 10: Il ritmo delle due Mercedes è ora di 1:33, tempi interessanti. Chi si è fermato tra l’ottavo è il decimo giro è su tre soste. Hamilton è al comando e ha girato ancora in 1:33.7, più veloce Rosberg con 1:33.681. Ma il giro più veloce è ora di Massa con 1:31.976
 
Giro 9: Rientra adesso Fernando Alonso per la propria sosta ai box. Lo segue anche Kimi Raikkonen.In testa ci sono ora le due Mercedes di Hamilton e Rosberg adesso, terzo Sutil. Vettel fa il giro più veloce con 1:32.317
 
Giro 8: Felipe Massa è il primo dei ferraristi a entrare ai box, mentre Fernando Alonso fa un altro passaggio. Raikkonen è incollato ad Alonso. Felipe Massa rientra in pista ed è dietro a Vettel!
 
Giro 7: Pitstop per Sebastian Vettel e le due Ferrari vanno in testa alla gara. Il campione del Mondo in carica si ferma al proprio pit per montare le gomme medie e rientra in undicesima posizione, alle spalle di Maldonado.Raikkonen intanto sta volando e gira in 1:33
 
Giro 6: Vettel sempre al comando, ma Massa e Alonso tengono bene il ritmo, rispettivamente a 8 e 6 decimi con Massa e Alonso. Raikkonen è quarto, staccato di 2.1 secondi dalla testa. Poi le due Mercedes di Hamilton e Rosberg in quinta e sesta posizione
 
Giro 5: Vettel taglia il traguardo del quinto passaggio e Vettel perde un altro decimo. Intanto Mark Webber entra ai box per mettere le gomme medie. Anche Grosjean si ferma per montare le medie, mentre Perez è andato a passare Grosjean
 
Giro 4: Nico Hulkenberg sarebbe dovuto partire dai box, ma il pilota della Sauber si è ufficialmente ritirato. E’ il primo a restare fuori dalla competizione. Intanto, Vettel completa il terzo giro e perde un molto sulle due Ferrari: ora Massa è a 8 decimi, Alonso a 7 decimi.
 
Giro 2: Vettel sembra subito di un altro pianeta e mantiene un gap sulle due Ferrari di 1.8 secondi.Massa fa il giro veloce con 1:32.8. Alonso è terzo, quarto Raikkonen adesso che ha superato Hamilton. Rosberg è sesto, solamente settimo Webber che è partito malissimo
 
Giro 1: Grande partenza della Ferrari! Vettel tiene la testa della corsa e fa subito la lepre, mentre dietro le due Ferrari si fanno spazioe e conquistano la seconda e terza posizione. Battaglia vera tra i ferraristi, con Alonso che non è riuscito a mettersi subito davanti a Massa. Hamilton resiste agli attacchi di Raikkonen
 
7:03 – VIA VIA VIA! PARTE IL GP D’AUSTRALIA 2013
 
7:01 – 18 gradi la temperatura dell’atmosfera, 23 quella dell’asfalto. 50% di probabilità di pioggia adesso.
 
7:00 – Inizia il giro di formazione: tutte le vetture si muovono senza problemi. 
 
6:56 – Pirelli, per questo evento, ha portato le Pzero White Medium come mescole prime, mentre la mescola option è rappresentata qui dalla Pzero Red SuperSoft. Le strategie saranno fondamentali per questa prima gara e chi tratterà meglio le gomme, potrà vincere la corsa.
 
6:55 – Sale la tensione per questo primo GP d’Australia 2013. C’è vento, ma la pista è ora completamente asciutta. Nelle qualifiche di questa mattina, la Red Bull ha monopolizzato la prima fila, lasciando a Hamilton solo il terzo posto. La Ferrari subito dietro: Massa è quarto, quinto Alonso.

6:50 – Appassionati di Formula 1, buongiorno e ben trovati online in questa prima domenica di motori dell’anno. Suona l’inno nazionale australiano, quando mancano dieci minuti al via!

367 Commenti

  • AlexFerrari4ever

    AlexFerrari4ever
    alonso in qualifica è abbonato al 5 posto, in gara è abbonato al 2 e al 3 posto… dato strano ma vero

    mario1
    in effetti hai ragione….per ora siamo sempre li!bella macchina,bella gara,ma il risultato per ora è sempre quello.ma possiamo dire che la lotus ha usato un’altra strategia,prima o poi dovranno fare le stesse soste degli altri.

    concordo, c’è sempre qualcosa che sfugge alle strategie della ferrari, kimi ha vinto perchè ha gestito meglio di tutti le gomme. se faceva 3 soste la vittoria era senza alucin dubbio di nando. però le gare sono queste

  • redazioneeeee :)))) ma proprio redbull volete farci bere???????:)))))

  • anche l’anno scorso la red era impiccata nelle prime gare,poi hanno recuperato tantissimo,spero che la storia non si ripeti.

    • Conta che lo scorso anno al 1° GP in qualifica Seb aveva preso 8 decimi da Ham… Quest’anno erano competitivi nel giro singolo ma in gara hanno patito! Non è proprio la stessa situazione secondo me trovare il migliore assetto quest’anno è più difficile per loro!

    • Si sarà una lotta dura, credo che ormai sappiamo tutti di cosa è capace Newey. Certo partire scarto zero (in gara) rispetto all’anno passato dovrebbe essere un buon viatico

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!