Raikkonen vince il GP d’Australia 2013, Alonso è secondo!

17 marzo 2013 08:59 Scritto da: Davide Reinato

Kimi Raikkonen vince il GP d’Australia 2013. Alonso porta la Ferrari in seconda posizione, Vettel solamente terzo.

kimi-raikkonen-2013

Il Gran Premio d’Australia 2013 ha riservato grande spettacolo fin dallo spegnimento del semaforo rosso. Una gara particolarmente emozionante, con tutti i piloti vicini e giocarsi ogni minima possibilità di vittoria.

Al termine dei 58 giri di gara, è la Lotus ad avere la meglio sugli avversari. Kimi Raikkonen ha vinto la corsa tenendo un ritmo esemplare, coccolando i propri pneumatici e gestendo perfettamente la corsa con una strategia di 2 soste. Kimi ha mostrato che la Lotus dei test invernali non era solo un miraggio: grande consistenza nel passo gara e ottima gestione degli pneumatici Pzero Pirelli, tanto da consentirgli di fare una sosta in meno rispetto agli avversari. Strategia che per gli avversari è apparsa impossibile.

Seconda posizione per Fernando Alonso che, anche oggi, si è dimostrato un leone. Il ferrarista è scattato dalla quinta posizione, ma è riuscito – grazie ad un buon spunto in partenza – a mettersi nelle prime posizioni e poi tenere un ritmo indiavolato. Grazie anche ad una giusta strategia, si è messo alle spalle il compagno di squadra (più veloce di lui in qualifica) e ha concluso la corsa con una medaglia d’argento.

A completare il podio del Gran Premio d’Australia c’è una Red Bull, quella di Sebastian Vettel. Partito dalla pole position, Seb nei primi giri sembrava essere una lepre. Ma la RB9 sul passo gara non è superiore agli avversari. Il Campione del Mondo in carica si è così ritrovato a gestire la pressione della Ferrari, prima di scivolare dietro sia al Cavallino Rampante che alla Lotus di Raikkonen.

Ai piedi del podio Felipe Massa, autore di una grande partenza e di una bella gara. Il brasiliano ha dimostrato di avere un buon feeling con la F138 e con questo buon risultato il morale per il resto della stagione resta alto.

Quinta posizione per Lewis Hamilton con l’unica Mercedes superstite. L’anglocaraibico ha fatto una gara tutto cuore, ma ha dovuto cedere di fronte ad una gestione pneumatici non impeccabile. Stupendo il duello a ruote bloccate con Alonso: si conferma protagonista della corsa, anche se per lottare per la vittoria serve un guizzo che la W04 non ha ancora avuto. Ritirato il compagno di squadra Rosberg per un – ancora non chiaro – problema tecnico.

Sesto Webber, autore di una partenza pessima e di una gara altrettanto anonima. L’australiano della Red Bull è riuscito a mettersi dietro solamente le due Force India di Sutil e Di Resta. Il tedesco, rientrato dopo 1 anno di stop, ha anche condotto la corsa ed ha dimostrato di non avere nulla da temere nei confronti dei più blasonati colleghi in pista.

Solo due punti per la McLaren, conquistati con il nono posto di Button. A chiudere la top ten c’è l’altra Lotus, quella di Romain Grosjean, decisamente ridimensionato nei confronti del compagno di squadra.

Nelle retrovie, da segnalare l’ottimo debutto di Jules Bianchi (quindicesimo) che ha chiuso davanti alle Caterham, oltre che davanti al compagno di squadra Chilton.

GP AUSTRALIA 2013 – RISULTATI DELLA CORSA

 
POS  PILOTA         TEAM                       TEMPO
 1.  Raikkonen      Lotus-Renault              1h30:03.225
 2.  Alonso         Ferrari                    +    12.451
 3.  Vettel         Red Bull-Renault           +    22.346
 4.  Massa          Ferrari                    +    33.577
 5.  Hamilton       Mercedes                   +    45.561
 6.  Webber         Red Bull-Renault           +    46.800
 7.  Sutil          Force India-Mercedes       +  1:05.068
 8.  Di Resta       Force India-Mercedes       +  1:08.449
 9.  Button         McLaren-Mercedes           +  1:21.630
10.  Grosjean       Lotus-Renault              +  1:22.759
11.  Perez          McLaren-Mercedes           +  1:23.367
12.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari         +  1:23.857
13.  Gutierrez      Sauber-Ferrari             +     1 lap
14.  Bottas         Williams-Renault           +     1 lap
15.  Bianchi        Marussia-Cosworth          +     1 lap
16.  Pic            Caterham-Renault           +    2 laps
17.  Chilton        Marussia-Cosworth          +    2 laps
18.  van der Garde  Caterham-Renault           +    2 laps

Giro più veloce: Raikkonen, 1:29.274

RITIRATI 
Pilota         Team                       al giro
Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari           40
Rosberg        Mercedes                     26
Maldonado      Williams-Renault             25
Hulkenberg     Sauber-Ferrari               1

CLASSIFICHE MONDIALI
PILOTI:                       COSTRUTTORI:             
 1.  Raikkonen      25        1.  Ferrari                    30
 2.  Alonso         18        2.  Lotus-Renault              26
 3.  Vettel         15        3.  Red Bull-Renault           23
 4.  Massa          12        4.  Mercedes                   10
 5.  Hamilton       10        5.  Force India-Mercedes       10
 6.  Webber          8        6.  McLaren-Mercedes            2
 7.  Sutil           6       
 8.  Di Resta        4       
 9.  Button          2       
10.  Grosjean        1

286 Commenti

  • … la qualifica resta il punto debole … se Alonso partiva più avanti e non perdeva tempo all’ inizio … vinceva la gara …

  • … finalmente una Ferrari che convince … la macchina oggi mi è piaciuta … speriamo bene per la altre gare … Alonso resta sempre il miglior pilota … determinato e sempre all’attacco … sarà un anno in cui la Ferrari vincerà molte gare … FORZA FERRARI ALONSO MONDIALE …

  • La Rai migliore di Sky,ma state scherzando vero????
    Mazzoni che si sbaglia Hamilton con Perez,Capelli nei primi giri che dice:” Attenzione,Grosjean che tenta il sorpasso su Hamilton” quando era Raikkonen..per non parlare del FAIL del TG1 che da i risultati del GP a 5 minuti dall’inizio della replica. Se per voi questo è un commento all’altezza….

    P.S: le gufate di Mazzoni

    • A mio avviso si… Tolta la qualità video SKY è stata una profonda DELUSIONE… In tutto, non vale il prezzo dell abbonamento.
      Poi ognuno ha le sue idee, tu preferisci Sky, io al momento la Rai.
      Sono idee e gusti personali, non tutti abbiamo le stesse idee.

  • Grande strategia Lotus.
    Se questa consuma poco le gomme è tutto da verificare, ….. vediamo in altre circostanze, infatti anche l’anno scorso sembravano chissa cosa ma poi, ciao ciao!!

    La Ferrari è migliorata e un pilota di serie B come Massa, seppure nella sua categoria bravo, comunque dimostra il miglioramento della rossa.
    Certo, il Brasiliano farebbe meglio a spingere, piuttosto che pensare a guardare gli specchietti, unicamente per rallentare il compagno, infatti i primi giri di un Vettel che sembrava un razzo ne sono la prova.

  • cmq mercedes se non aveva problemi all inizio forse con hamilton erano anche loro della partita

  • Beppe9346
    è semplicemente quel sistema che usavano già l’anno scorso e che ci aveva segnalato l’utente del blog di cui non ricordo il nome ma che lavora in Ferrari;
    ci aveva anche riferito che la Ferrari aveva chiesto chiarimenti in merito ad un eventuale utilizzo anche sulla rossa, la risposta FIA è stata che per la RedBull il tutto non portava a violazioni del regolamento in quanto questo sistema necessario per l’affidabilità del motore Renault, mentre la Ferrari avendo un motore del tutto affidabile non poteva usufruire di questo “correttore d’assetto”…
    una vergogna in pratica.

    E’ un indecenza… tra l’altro Alonso scuotendo la testa, aveva detto chiaramente che la Redbull poteva variare l’assetto e lui no.
    I team devono fare la voce grossa… questa cosa non è ammissibile.

  • Complimentoni a Raikkonen,per la gara stupenda e magistrale,fino a che non si avranno notizie ufficiali,l’altra Lotus è arrivata decima e con un distacco abbissale,quindi gran merito a Kimi!!!Secondo direi di stare con i piedi per terra,perchè non sappiamo in quanti,hanno compromesso un pò la gara,per favorire le condizioni particolari avute nelle qualifiche.Ma una cosa che mi fà ben sperare e che aveva parlato anche questo sito il venerdi anche se e passato quasi inosservato in condizioni di caldo e di gara come era Venerdi Raikkonen ha fatto praticamente gli stessi tempi di Vettel e Alonso,ma con la differenza che il primo 9 e il secondo 7,mentre Kimi aveva inanellato ben 14 giri,quindi per la malesia dove si attendono temperature caldissime e sopratutto è una delle piste in cui Kimi và più forte mi lascia ben sperare,ma comunque tenendo un profilo basso!Poi anche se sò che mi attirerò molte antipatie un pilota di cui oggi si parla poco è stato Vettel perchè con una macchina lentissima come velocità di punta e mangiava le gomme come biscotti,alla fine è arrivato terzo e basta vedere dove è arrivato Webber e sempre fuori dai giochi per tutta la gara,quindi onore anche a Vettel che ha fatto un ottima gara

    • In effetti la Lotus di Raikkonen scintillava, segno di un assetto veramente basso.
      Quello che ho rilevato Alonso è come dico un animale da gara. Avrei voluto vederlo non bloccato da Massa nei primi giri avrebbe fatto qualcosa di più. Complimenti a Massa ritrovato… ora gli manca la zampata da campione in gara.

    • Anche se ci dovesse essere qualche decisione contro Kimi, non vedo perchè non ci si dovrebbe complimentare ugualmente con lui, ha disputato un’ottima gara ed anche se non è stato “arrembante”, quello che conta è prendere le giuste decisioni.

      Per quanto riguarda le temperature, io contrariamente ad altri, credo che la Lotus di Raikkonen, complice anche l’assetto, sia stata avvantaggiata dal clima, perchè con il particolare tipo di sospensioni rotanti, si può permettere di avere un approccio in curva quasi chirurgico, in quanto la superficie delle gomme aderisce perfettamente all’asfalto ed anche se le gomme non lavorano alle temperature ideali, il fenomeno del graining è molto più contenuto, certo non è aggressiva, ma sicuramente tale soluzione permette di essere molto più costanti. La RB9, non si affida molto alla meccanica e fa dell’aerodinamica e del downforce il suo punto di forza, per cui se le gomme non lavorano alle giuste temperature il graining è notevolissimo e si ha un consumo maggiore.

      Riguardo a Vettel, invece non concordo assolutamente, perchè in primo luogo il paragone con Webber non tiene, visto che l’australiano ha fatto una partenza indecente, poi Vettel, fino a quando ha potuto dettare il ritmo era guardabile, ma poi, quando si è trovato ad inseguire, non è che abbia fatto poi molto, inoltre non concordo nemmeno sull’osservazione riguardo alle velocità di punta, la Red Bull, stavolta non era affatto lentissima, Vettel è al 6° posto con 307.6 km/h Hamilton, invece il più veloce con 311.1 ed Alonso con 308.2 e questa è una cosa insolita, perchè, Newey, solitamente alza le velocità solo quando non può farne a meno, quindi stavolta, tutte le chiacchiere sulle mappature illegali distribuite dalla Renault, forse non erano tanto campate in aria.

      Un’altra cosa che non riesco a capire è la differenza di resa fra gara e qualifiche, senza necessariamente pensare ad “inciuci”, se tutto fosse regolare, l’anomalo consumo delle gomme farebbe pensare ad un assetto specifico per le qualifiche ma penalizzante per la gara.

      • evidentemente data la vicinanza tra qualifiche e gara non saranno riusciti a variare gli assetti come hanno sempre fatto :)

  • quello di cui si sta discutendo è il famoso correttore d’assetto che la RedBull usava già nella passata stagione, non è una novità, è scandaloso che la FIA giustifichi il tutto con la famosa deroga all’affidabilità

  • la cosa che non si spiegano in mercedes è che con le supersoft gli altri team lotus compresa dopo 5,6 giri giravano in 34 alto…hamilton al 13esimo giro con le stesse gomme addirittura ha stampato un tempo incredibile in quel frangente..33.1……praticamente le medie sulla mercedes duravano quanto le super soft e questo non è normale….questo vuol dire che devono ancora comprendere molto sulle gomme e sulla macchina ma il potenziale è molto evidente.

    • Ronny l’anno scorso la Ferrari f12012 all’inizio di campionato quando era lenta, aveva delle finestre di utilizzo delle gomme del tutto diverse rispetto agli altri. C’erano dei momenti in cui andava nettamente piu’ veloce degli altri per poi perdere molto… Non ti accattare sugli specchi, questo non significa niente…
      La differenza lo fa il rendimento generale della monoposto, puoi’ guadagnare 2 secondi con le super soft in un particolare momento per perderne 4 in un altro. La Mercedes seppur migliorata è ancora una spanna sotto Ferrari Redbull e lotus.

  • non gioite invano!
    entro un paio di gare, le RedBull avranno trovato il modo di cambiar assetto tra prove e gara, non che ora non lo facciano (è dall’anno scorso!!) ma servirà loro conoscere meglio la monoposto per “azzeccare” la modifica visto che si fa “al buio”

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!