Melbourne maledetta per Nico Hulkenberg

18 marzo 2013 08:30 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Hulkenberg non riesce a prendere parte al GP per un problema tecnico. Il suo compagno di squadra, il rookie Gutierrez, chiude solamente tredicesimo.

sauber

Pur restando tra le possibili outsider di questo nuovo anno, la Sauber non coglie esattamente un esordio perfetto a Melbourne.

Albert Park un po’ stregato e un po’ ostico per i due piloti della scuderia elvetica, che non portano a casa punti: Nico Hulkenberg costretto addirittura a non schierarsi per un problema tecnico, Esteban Gutierrez non fa di certo una brutta figura con il suo 13esimo posto.

Per il tedesco si parla di un problema al sistema di rifornimento sulla sua C32: nonostante il lavoro forsennato a pochi minuti dallo start, i meccanici non sono riusciti a sistemare l’anomalia e il team ha deciso di non mettere a rischio il proprio pilota.

Sono un po’ amareggiato per quello che è successo oggi” dice “ma non posso incolpare nessuno, succede nelle gare“, ha dichiarato Hulkenberg. Una gara non disputata pesa anche a livello di esperienza e maturazione della vettura, come continua Nico: “La cosa che più mi spiace è che non aver disputato la corsa significa aver perso chilometri importanti per lo sviluppo della monoposto, dati e informazioni preziose per la prossima gara“.

La sua gara sarebbe partita da una discreta undicesima posizione sulla griglia, ma nemmeno stavolta il circuito australiano è stato clemente con lui. Nico conta qui due ritiri nel 2010 e 2o12: “Questo sarebbe stato il mio terzo GP qui, e per la terza volta me ne torno a mani vuote purtroppo. Ma la prossima gara è già la prossima settimana, quindi posso stare sereno e sperare di rifarmi“, conclude con un pizzico di fiducia.

Non si può parlare di gara totalmente amara per il suo compagno di squadra, il rookie Esteban Gutierrez. Il messicano ha tagliato il traguardo in tredicesima posizione (partiva diciottesimo), precedendo tutti gli altri esordienti. “Il mio obiettivo di oggi era completare la corsa” spiega “ed esserci riuscito mi rende davvero soddisfatto“.

Esteban è giovanissimo e a quanto pare – ovviamente – pieno di entusiasmo: “Voglio ringraziare tutto il team, che mi ha supportato in qualifica e mi ha permesso di recuperare oggi quello che avevamo perso ieri. Abbiamo un buon potenziale da sfruttare, e proveremo a spingere ancora di più per fare risultato in futuro“.

Monisha Kaltenborn, Team Principal, dichiara: “Non è certamente quello che ci aspettavamo da questa prima gara, soprattutto dopo aver fatto un buon lavoro nelle libere. Siamo stati sfortunati con il problema al sistema di rifornimento di Hulkemberg, e ci dispiace molto per lui. Gutierrez ha corso la sua prima gara in maniera solida e soddisfacente, purtroppo partendo un po’ troppo indietro. Possiamo risolvere i problemi avuti in questo weekend e guardare fiduciosi alla prossima gara in Malesia“.

Tom McCullough, Capo dell’Ingegneria di Pista descrive così l’andamento della corsa: “Che peccato dover costringere Nico a non correre la sua prima gara con la Sauber oggi, ma il problema era troppo grave per rischiare. Esteban partiva 18esimo, non era facile, ma ha corso bene amministrando le gomme e collaborando con gli ingegneri. Mettiamo assieme quanto visto e fatto qui in Australia per tirare fuori il massimo la prossima domenica a Kuala Lumpur

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!