Vergne dodicesimo e fiducioso: “Miglioreremo presto”

18 marzo 2013 12:28 Scritto da: Davide Reinato

ricciardo-toro-rosso-2013

Hanno sperato fino all’ultimo nella pioggia, perché la STR8 sembrava un’altra macchina quando si è ritrovata a girare su asfalto bagnato. Ma come si dice… “Non può piovere per sempre” e così, sotto il timido sole di Melbourne, la prestazione della Toro Rosso si è sciolta come la neve.

La STR8 ha mancato la zona punti a Melbourne. C’è ottimismo per migliorare le prestazioni di una vettura che non è nata come un fulmine, ma ha grandi margini di miglioramento, anche se a Faenza qualcuno si dice già rassegnato ad un’altra stagione stile via crucis. Le preoccupazioni della vigilia, dunque, vengono confermate. Al termine del Gran Premio d’Australia, per Vergne e Ricciardo non c’è gloria.

Il francese della Toro Rosso ha potuto portare la vettura sotto il traguardo, ma solamente in dodicesima posizione. “Ho avuto una gran partenza, ma sono stato spinto verso l’esterno e sono finito per passare sulla ghiaia. Nel complesso, credo che in questo fine settimana abbiamo dimostrato d’avere una buona macchina con la quale cercheremo di andare a punti. Certo, sono deluso dal non poterlo fare qui a Melbourne, ma ho buone speranze per le prossime gare”.

Problemi di affidabilità per la vettura di Daniel Ricciardo che non è stato in grado di finire la corsa. “Ho avuto un problema legato agli scarichi, ho segnalato al muretto che sentivo uno strano rumore e ho cercato di risolvere la cosa andando a modificare alcune funzioni. Purtroppo non è servito a nulla. All’inizio della gara ho faticato a trovare l’aderenza, sembrava di guidare sul ghiaccio e mi è servito troppo tempo per scaldare le gomme. Dopo una decina di giri, ho trovato un giusto ritmo, ma ormai era troppo tardi. Insomma, non è certo questa la gara che sognavo a Melbourne”, ha concluso l’australiano.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!