GP Malesia 2013: Vettel conquista la pole davanti a Massa!

23 marzo 2013 10:19 Scritto da: Davide Reinato

Sebastian Vettel conquista la pole position del Gran Premio della Malesia. Felipe Massa e Fernando Alonso si classificano rispettivamente secondo e terzo.

vettel-red-bull-2013-rb9

Nelle qualifiche del Gran Premio della Malesia, le emozioni non sono mancate. Ancora una volta, il vero protagonista è stato il meteo: mentre le Q1 e gran parte della Q2 si sono svolte su pista asciutta, è bastato poco per mescolare le carte in tavola. Un po’ di pioggia ha reso la Q3 una vera e propria lotteria.

Al termine della Q3 è stato Sebastian Vettel a conquistare la pole position sul tracciato di Sepang. Il pilota tedesco è riuscito a tirare fuori una prestazione monstre sull’asfalto reso viscido dalla pioggia: 1:49.674. Un giro praticamente perfetto, nel quale è riuscito a relegare a quasi un secondo il secondo classificato: Felipe Massa. Il brasiliano della Ferrari è tornato nella sua forma migliore. Mancava dalla prima fila dal GP del Bahrain del 2010 e questo buon risultato lo carica d’ottimismo in vista della gara di domani. Massa ha girato in 1:50.587, strappando la prima fila al compagno di squadra Alonso.

Fernando lo aveva detto: “La prima fila qui è possibile” e lo spagnolo non si è sbagliato. Alonso partirà in seconda fila, seppur si sia detto poco convinto del suo passo gara, non sempre molto consistente.  Al suo fianco ci sarà la Mercedes di Lewis Hamilton che ha conquistato la quarta posizione.

La McLaren è riuscita a posizionare entrambe le vetture in Top Ten, un passo avanti rispetto a Melbourne: Button ha chiuso in ottava posizione, mentre Perez ha fatto il decimo tempo. Tra di loro la Force India di Adrian Sutil, sottotono sul bagnato.

 GP MALESIA 2013 – RISULTATI DELLE QUALIFICHE

POS  PILOTA                TEAM                 TEMPO      GAP
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m49.674s           
 2.  Felipe Massa          Ferrari              1m50.587s  + 0.913s 
 3.  Fernando Alonso       Ferrari              1m50.727s  + 1.053s 
 4.  Lewis Hamilton        Mercedes             1m51.699s  + 2.025s 
 5.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m52.244s  + 2.570s 
 6.  Nico Rosberg          Mercedes             1m52.519s  + 2.845s 
 7.  Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m52.970s  + 3.296s 
 8.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m53.175s  + 3.501s 
 9.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1m53.439s  + 3.765s 
10.  Sergio Perez          McLaren-Mercedes     1m54.136s  + 4.462s 

Tempo limite in Q2: 1m37.342s                              GAP *
11.  Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m37.636s  + 1.446s
12.  Nico Hulkenberg       Sauber-Ferrari       1m38.125s  + 1.935s
13.  Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m38.822s  + 2.632s
14.  Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari       1m39.221s  + 3.031s
15.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m44.509s  + 8.319s
16.  Pastor Maldonado      Williams-Renault     no time

Tempo limite in Q1: 1m37.931s                              GAP **                      
17.  Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m38.157s  + 1.348s
18.  Valtteri Bottas       Williams-Renault     1m38.207s  + 1.398s
19.  Jules Bianchi         Marussia-Cosworth    1m38.434s  + 1.625s
20.  Charles Pic           Caterham-Renault     1m39.314s  + 2.505s
21.  Max Chilton           Marussia-Cosworth    1m39.672s  + 2.863s
22.  Giedo van der Garde   Caterham-Renault     1m39.932s  + 3.123s

* Gap relativo al più veloce in Q2
** Gap relativo al più veloce in Q1

 

210 Commenti

  • Cmq un massa davvero diverso e molto competitivo non me l aspettavo,per lui è una grande occasione domani

  • AlexFerrari4ever
    beh guarda io sono ferrarista, quindi ben venga che massa vada così veloce! però non mi piace quando sfottono senza senso uno dei due piloti. io non ho MAI detto che massa è bollito, dicevo solo (quando era lento) che doveva riprendersi assolutamente o è meglio per entrambe la parti che lui se ne andava. e vedo che la risposta è arrivata già dalla seconda metà stagione scorsa! sono felicissimo per lui davvero! se continua così fino a fine stagione, ci giocheremo sicuramente anche il titolo costruttori!

    Chiaramente è un vantaggio oltre che uno stimolo avere Massa competitivo. Il mio bolso nella frase comunque era riferito ad Alonso, come da più parti si sente dire perché nelle ultime gare dello scorso anno non era così aperto il divario come in precedenza.
    Sono ferrarista anch’io, e senza scuse dico che Massa io non lo avrei voluto confermato e adesso sono stupito di vederlo recuperato. Vediamo come va con il proseguio della stagione

  • Tre posizioni di penalità per Kimi per aver ostacolato Rosberg, probabilmente comincia già a dare fastidio e quindi allontanarlo dai primi da più settacolo.

  • Essendosi qualificati con le intermedie domani tutti possono scegliere se partire con morbide o dure?
    Se si secondo voi qual è la tattica giusta?
    Provare di partire con le dure e stare fuori di più per non rientrare nel traffico?

  • in assetto gara raikkonen fà paura dobbiamo approfittare del traffico che troverà nel primo stint, perchè poi sarà difficile contenerlo

    • andrea1971

      la Ferrari deve approfittare della posizione in partenza in ogni caso, Raikkonen domani però dovrà lottare per risalire, quindi non credo sarà in grado di risparmiare le gomme come ha fatto nell’ultima gara.

  • Sarà una gara emozionante! Strane qualifiche, soprattutto strani i distacchi delle RedBull in q1 e 2. La Ferrari con le dure sembra a suo agio, ma gli avversari non mancano certo. A cominciare dalla Rb, per proseguire con Lotus, Mercedes e Force India.

  • Per me la sorpresa della gara sarà la Force India. Anch’essa molto gentile con le gomme mi sembra anche prestazionale su questo circuito. Vedo Alo bene con le dure e tenendo in considerazione quanto durano le medie lo vedo bene per 2/3 della gara. Arrivo… e chi lo sa con sto tempo. Ferrari RB Ferrari Lotus?

  • http://www.blogf1.it/2013/03/23/gp-malesia-2013-vettel-conquista-la-pole-davanti-a-massa/comment-page-5/#comment-227844
    Infatti mi sono proprio stufato di questa F1 che in gara esalta le qualità della vettura nell’ottimizzare il consumo gomme e le doti di “ragioniere” dei piloti, rilegando in secondo piano le doti velocistiche dei piloti. Vedere Kimi vincere per un’ottima gestione degli pneumatici e non perchè “the fastest man in the world”, è stata per me una pugnalata al cuore…
    Per fortuna in qualifica conta ancora il “manico”..

  • maxleon
    Sinceramente non so cosa pensare, sembrerebbe quasi che abbiano scelto un assetto un pò più alto del solito, in modo da prediligere una gara bagnata, ma se fosse così sarebbe veramente un azzardo, perchè in Malesia, gli acquazzoni non durano tanto e la pista si asciuga molto rapidamente, per cui se si dovesse confermare un consumo anomalo delle gomme, sarebbe avvantaggiato all’inizio, ma poi con l’asciugarsi del circuito sarà, senza alcun dubbio, molto penalizzata.
    Per quanto riguarda la Ferrari, credo che Alonso abbia voluto dare un messaggio chiaro, quando ha parlato di una macchina competitiva in qualsiasi circostanza, perchè, se si conferma la mia ipotesi, a differenza della RBR, la rossa non ha bisogno di cercare assetti particolari per una situazione o un’altra, in quanto va bene in ogni caso, personalmente mi auguro una gara asciutta, perchè se la Ferrari si dovesse dimostrare competitiva ancora una volta, dalla Cina in poi la strada sarebbe in discesa 😉

    Gli assetti da bagnato, ormai, non sono così enormemente diversi da quelli da asciutto. Se l’altyezza da terra (in teoria) non è possibile cambiarla, il pilota tramite i manettini può intervenire senza alcuna difficoltà su bloccaggio del differenziale, ripartizione di frenata e via dicendo. Anche i meccanici, al primo pit, possono modificare l’inclinazione dell’ala. E’ solo ed esclusivamente un discorso di warming up degli pneumatici, ciè che rende fulmineo Vettel sul bagnato e ciò che lo fa entrare in crisi sull’asciutto. La Red Bull è troppo aggressiva sulle gomme, poi attenzione, potrebbero aver risolto qualcosa e poi volano in gara domani, ma non credo. Webber ha sbagliato tattica, ha deciso di fare due giri consecutivi su intermedie (Vettel ha pittato), ed ecco che il degrado non gli ha permesso di migliorare.
    Questa è la Formula Pirelli…sfruttare le gomme al 100%, ad ora, è ben più importante di un assetto o di una nuova ala..

  • andrea1971

    se come credo domani la gara sarà asciutto alla partenza, temporale alle 14,50 circa come al solito, asciutto di nuovo; la gara sarà veramente emozionante.
    se poi le Ferrari saranno prima e seconda alla fine del primo giro e Vettel sarà risucchiato dal gruppo nel corso del primo stint, sarà proprio una lotteria.
    speriamo solo che le Ferrari riescano a prendere quei secondi di vantaggio che gli permettano di gestire la gara nei momenti più concitati senza farsi prendere dal panico.

  • Io ci andrei molto cauto nell’esaltare le doti velocistiche di Vettel sul bagnato, infatti, ad una analisi molto approssimativa, la situazione della RBR appare molto strana, perchè, guardando il long run fatto dai due piloti RBR nelle ultime prove libere, direi che apparentemente, consumano tantissimo le gomme, ma, guardando anche le velocità massime alla speed trap, si direbbe quasi che la RBR abbia fatto un passo indietro ritornando a velocità massime molto ridotte, a favore della precisione in percorrenza curva e credo che in questo modo abbiano voluto un po equilibrare anche il consumo anomalo, però guardando le ultime qualifiche, senza contare la Q3 sul bagnato, la RBR era si precisa in entrata curva, ma poi in uscita mi sembrava un poco “ballerina”.

    Sinceramente non so cosa pensare, sembrerebbe quasi che abbiano scelto un assetto un pò più alto del solito, in modo da prediligere una gara bagnata, ma se fosse così sarebbe veramente un azzardo, perchè in Malesia, gli acquazzoni non durano tanto e la pista si asciuga molto rapidamente, per cui se si dovesse confermare un consumo anomalo delle gomme, sarebbe avvantaggiato all’inizio, ma poi con l’asciugarsi del circuito sarà, senza alcun dubbio, molto penalizzata.

    Per quanto riguarda la Ferrari, credo che Alonso abbia voluto dare un messaggio chiaro, quando ha parlato di una macchina competitiva in qualsiasi circostanza, perchè, se si conferma la mia ipotesi, a differenza della RBR, la rossa non ha bisogno di cercare assetti particolari per una situazione o un’altra, in quanto va bene in ogni caso, personalmente mi auguro una gara asciutta, perchè se la Ferrari si dovesse dimostrare competitiva ancora una volta, dalla Cina in poi la strada sarebbe in discesa 😉

  • Ok ok, arriva il mio pensiero su queste qualifiche!

    Grande Vettel, lo si deve ammettere. Gran manico. Si ripropone la stessa situazione dell’Australia: la Red Bull risulta essere molto aggressiva sulle gomme, oggi è stata la conferma, e se questo li mette in difficoltà sul passo gara per il degrado, in condizioni da bagnato/bagnato misto ad asciutto le fa volare. Non è una questione di carico aerodinamico secondo me, solo di warming up delle gomme, perchè allora vorrei proprio spiegato come ha fatto Alonso a vincere in Malesia nel 2012.

    Paroline positive anche per quello che molti di voi chiamano bollito, e cioè Massa. I pregiudizi sono sempre pregiudizi, c’è poco da fare, e non basta fare 3 qualifiche consecutive davanti ad Alonso (di cui una in Brasile, dove Alonso si giocava il Mondiale e dove quindi avrebbe dovuto dare il 200%). In realtà da fastidio che Felipe possa fare un ottimo giro: Sicuramente è perchè ha un assetto da bagnato (o da asciutto, non si capisce), oppure è passato 3millesimi di secondo dopo Alonso e in 3 millesimi la pista s’è asciugata del tutto…oppure Alonso non è andato in bagno prima delle qualifiche, e via dicendo.

    Per il resto, alla Ferrari secondo me è andata di lusso: siamo più veloci delle red Bull sul passo gara sull’asciutto, mentre le Lotus sono relegate in decima e undicesima posizione! Sul bagnato, beh…secondo me sarà una lotteria ma Vettel potrebbe volare. Domani abbiamo una grande occasione…speriamo di non sprecarla! Forza Ferrari!

  • marco9187
    a parte che sono 8 XD ma anche se fosse? è una bellissima donna, può di 36 anni, mica di 80… oggi le 35 enni non hanno troppo da invidiare alle 25enni. e poi una milf la sognano tutti…

    mi autocorreggo, sono solo 7 anni di differenza, lei farà 35 anni a giugno.
    e devo dire che nonostante abbiamo 13 anni esatti di differenza, me ne frego altamente anche io!

  • maxalf
    Pure Massa passa la notte con la moglie, ma e’ abituato …. Ah ah ah la mia era una provocazione ma voi esagerate con l’infatuazione per questo guidatore, oggi la Ferrari ha una gran macchina e non vincere o non fare la pole (sotto l’acqua dove conta molto anche il manico) e’ un autentico delitto !!

    vabbè delitto non vincere… sembra quasi che la ferrari corra sempre facile facile senza avversari. se vincono gli altri sono geni, se vince la ferrari è sempre dovuto. maddai.

  • ronny
    bianchi ha il piede di piombo

    E’ Chilton che l’ha di piuma! 😉

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!