Alonso, quell’errore che tradisce nervosismo…

27 marzo 2013 17:26 Scritto da: Antonino Rendina

Dopo tre anni a tirare avanti la baracca, per la prima volta da quando corre in Ferrari, Fernando Alonso dà qualche segnale di nervosismo e impazienza.

Alonso - Ferrari“Sentivo bene la macchina, e non volevo perdere tempo ritrovandomi ultimo con le intermedie” Il processo, Fernando Alonso, se l’è celebrato da solo nel dopo gara e si è pienamente assolto.

E fa niente che con quell’ala neanche il più pazzo dei Karthikeyan ci avrebbe fatto soltanto un metro; l’agone dello spagnolo era al punto, se non limite, massimo. La voglia di divorare tutto e tutti in un sol boccone, noncurante del rischio, quando in altri tempi la furia rossa sarebbe rientrato ai box per poi stupire tutti con una splendida rimonta dal fondo.

Perchè se c’è una cosa che ha sempre contraddistinto il campione asturiano è il sangue freddo, degno dei più grandi di sempre. Quella capacità di dare il 110% anche nelle condizioni più difficili, riuscendo a massimizzare il potenziale in qualsiasi frangente di gara.

Non saremo noi di certo a fare processi, ma non c’è niente di male a dire che nelle prime tornate del Gp della Malesia Alonso è sembrato sì indiavolato, ma non certo degno della sua grande razionalità e perspicacia.

Verrebbe da dire quasi accecato, da un senso di “fretta” e probabilmente “irrequietezza” che lo sta divorando. Prima lo specchio per le allodole di Sebastian Vettel, che ha rallentato nella più kartistica delle furbacchiate da pista e poi la decisone di continuare con l’ala a pezzi. Lui che nel 2012 è stato praticamente perfetto e ha perso il mondiale per 3 punti, dopo aver lottato come un leone con una monoposto soltanto discreta.

Un po’ di nervosismo sarebbe anche una reazione normale, d’altronde anche Fernando è un essere umano. E non poco, vien da pensare, avranno inciso le quattro volte di seguito che si è qualificato dietro Felipe Massa e il ritorno del pilota paulista a una certa competitività. Che il pilota brasiliano, poi, sia bravo sul giro secco è cosa risaputa, ma raramente Nando in carriera è stato battuto dai compagni.

Un carico di pressione ulteriore che si aggiunge a quello, già stressante, della lotta mondiale. All’asturiano deve fare un un respiro profondo e ritrovare la giusta serenità e calma. Quella dei guerrieri samurai che lui tanto ama.

82 Commenti

  • il processo lo può fare solo la classifica all’ultima gara…

  • Michelle,ti voglio forumisticamente parlando, bene….Alonso santo subito…
    pero’ non ricordare uniteralmente le malefatte altrui.perche’ San Alonso da Santander, di marachelle ne ha fatte.
    ma siccome siamo affettuosamente,almeno da parte mia,muro contro muro, credo che sia inutile che le rimarchi e te le elenchi.resteremmo ognuno nella propria posizione.–)))

  • max0

    Myriam F2013

    max0
    un po’ di meno arroganza sarebbe gradita..io la penso cosi’ e non sara’ di certo il tuo perentorio quanto antipatico intervento, a farmi cambiare idea.non discuto la sostanza, un po’ di piu’ la forma e i toni.

    Non credo che Ferrarista87 abbia bisogno del mio sostegno, ma non ho visto assolutamente arroganza di forma e toni nel suo intervento. Piuttosto c’è parecchia arroganza negli interventi degli antialonsisti a prescindere. Che siano invidiosi del pilota più completo, carismatico e uomo squadra del circus ?

    invidioso de che?del suo conto in banca forse..per il resto per guidare una xsara scassata non c’e’ bisogno di esser Alonso..Ti risparmio il percorso mnemonico che faccio ogni volta che cerco di farmi andare giu’ lo spagnolo.ma proprio non ci riesco.ma capisco che ha un bel faccino,si sa vendere molto bene ed e’ bravo a far la vittima.a me me sta antipatico.che ce devo fa’.al punto che per me la Ferrari corre con una macchina sola.
    ma del resto e’ normale.Se Vettel arrivera’ in Ferrari di colpo finiranno critiche ed ironie sul suo conto.
    ed io tornero’ a tifare per 2 macchine.anche perche’ Vettel,certe cose sulla Ferrari non le ha mai dette, ne’ si e’ mai compiaciuto per qualche spiata….
    x la simpatica Ferrarista87, rispondo che forse arrogante non e’ stata, ma di notte io di solito guardo le stelle..che ci devo fare.sono un romantico.

    Che Vettel sia umanamente migliore di Alonso è una tua soggettivissima opinione e motivo in 4 punti.
    1- Vettel non ha mai parlato male della Ferrari. Verissimo, Montezemolo praticamente gli ha detto che un giorno vi poserà le terga sopra e mica il tedeschino è scemo. Però se un giorno la Ferrari se ne uscisse con un “no, abbiamo cambiato idea, non ti vogliamo” non so mica se aspetterebbe 4 anni, un titolo in ballo e un paio di altri torti prima di dirne peste e corna…
    2-Grosjean ha quasi ammazzato Alonso, e lo spagnolo se ne è uscito con un “ero nel posto sbagliato al momento sbagliato” e ha scambiato il casco con Romain. Vettel è stato ostacolato da Karthikeyan, che seguiva le istruzioni di Whiting e ha detto :” Hamilton mi ha superato solo perché Karty mi ha rallentato”, oltre a chiamarlo “cetriolo”.
    3-Alonso può avere tutti i difetti del mondo, primo tra tutti una discreta arroganza, ma non ha mai riso davanti ad un incidente grave, al contrario di Vettel che ha tentato di coinvolgere nella sua ilarità Button e Raikkonen, i quali lo hanno prontamente ignorato non tanto da gentiluomini, quanto da uomini maturi che conoscono i rischi del loro sport.
    4-Alonso non ha mai cercato Schumacher per sfotterlo quando lo ha battuto, Vettel lo ha fatto eccome con il suo avversario.

    • Myriam F2013

      Impossibile non straquotarti.

    • per capire di piloti ci vogliono piloti e questo noi non possiamo farlo se non per puro tifo che è al di là di ogni ragione, tu tifi Vettel e questo è lecito. Ma forse noi possiamo giudicarli come uomini e se la mettiamo da questo punto di vista il tedeschino partirebbe sempre in fondo allo schieramento, un pò come Shummi degli anni migliori, arroganza allo stato puro e rispetto per il prossimo zero (vedi Vettel con Webber o Shummi con Hill, Hakkinen, Irvine e altri) forse sarà un atavico carma dei tedeschi ma …. Dio quanto mi manca uno come Senna.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!