Gran Premio della Cina: il circuito, il meteo e gli orari in TV

8 aprile 2013 08:45 Scritto da: Redazione

Si entra nel vivo della terza tappa del Mondiale 2013 di Formula 1 che si correrà sul circuito di Shanghai.

Shanghai-International-CircuitLa terza tappa del Mondiale di Formula 1 2013 si correrà in Cina sullo Shanghai International Circuit. Si tratta di uno dei tanti autodromi progettati da Hermann Tilke, ma tra i pochi dello stesso progettista capaci di regalare gare sempre emozionanti e mai scontate.

A livello tecnico, la pista di Shanghai condivide molti aspetti con quella di Sepang. Anche questo è un tracciato moderno, con ampi rettilinei e grande varietà di curve. Il layout dell’impianto è basato sulla forma del carattere cinese “Shang”, traducibile in italiano come “Alto” o “al di sopra”.

Lo Shanghai International Circuit ha fatto il proprio debutto nel calendario di Formula 1 nel 2004. Il nastro d’asfalto è lungo 5.4 chilometri e si snoda per ben 16 curve. Quella più caratteristica e difficile è sicuramente la curva 1: una lunga piega verso destra che stringe il raggio di curvatura nella zona finale. Altro punto interessante è rappresentato dalla curva 13, veloce e leggermente inclinata, dove gli pneumatici devono sopportare grandi carichi laterali.

Esattamente come lo scorso anno, Pirelli metterà a disposizione dei team le mescole medie e morbide, ossia la PZero White Medium e la PZero Yello Soft che dovrebbero rappresentare il giusto compromesso tra performance e durata.

La strategia degli pneumatici sarà al centro di una delle gare più impegnative dell’anno. Oltre al degrado piuttosto marcato avuto nei primi due appuntamenti della stagione, a Shanghai potrebbe – ancora una volta – essere la pioggia a scombinare i piani dei team. A differenza della Malesia, dove solitamente gli acquazzoni sono brevi ma intensi, la pioggia in Cina è generalmente leggera e di lunga durata. Tuttavia, al momento la situazione meteo sembra tranquilla: per il weekend sono previste temperature tra gli 11 e i 18 gradi, con nubi sparse e vento moderato.

In un circuito dal layout così particolare, il degrado della gomma sarà ancora più incisivo. Basti pensare che nella zona di frenata del rettilineo principale le monoposto passano da 320 a 68 km/h in meno di 130 metri. Praticamente una decelerazione di 6G, una delle più pesanti che le gomme affrontano durante l’intero anno. Le brusche frenate caratteristiche del circuito cinese tendono ad impegnare più le gomme anteriori rispetto a quelle posteriori.

GP CINA 2013: Seguilo in diretta su BlogF1.it, SKY e RAI

Venerdì 12 aprile
Prove Libere 1 | 04:00 - 5:30
Prove Libere 2 | 08:00 - 9:30 

Sabato 13 aprile
Prove Libere 3 | 05:00 - 06:00
Qualifiche     | 08:00 - 09:00

Domenica 14 aprile
Gara, Shanghai | 09:00

41 Commenti

  • zio ture è anche difficile intravedere modifiche prime che le vettura girano in pista….so che hamilton,rosberg e brawn giorni fa parlano di tanto lavora da parte del team per portare modifiche in cina.

  • ZioTure
    ah ah la Williams ha portato 3 diverse configurazioni d’alettoni anteriori, quindi se la Mercedes guadagnera’ 3 decimi con la nuova ala la Williams la doppierà…. Ovviamente scherzo, ma quando leggo dichiarazioni cosi spavalde non posso che intervenire….!!!

    L’ unico spavaldo sei tu zio ture….ronny ha solo riportato quanto letto su una rivista…
    pertanto il tuo è l’ ennesimo intervento fuori luogo…

  • ZioTure
    Perché in realta’ non si era parlato di aggiornamenti per la Cina. Ovviamente scopriremo piu’ avanti cosa hanno portato di nuovo anche gli altri team ma dalle prime foto arrivate è la ferrari che per adesso ha mostrato qualcosa di nuovo.

    In realtà FabioC aveva detto una settimana fa che avrebbero portato aggiornamenti, l’unica cosa che non ha confermato erano gli scarichi che comunque riteneva già pronti. È anche Fry aveva detto che in Cina sarebbe arrivato un upgrade più corposo. A parte questo sarebbe da capire perché la Ferrari da due stagioni lavora sull’ala anteriore. Micro affinamenti continui ma mai nulla di definitivo. Chissà che stanno cercando di fare…

    • Su FabioC quoto su Fry non mi risulta io avevo letto che la monoposto sarebbe rimasta invariata, comunque da quello che ho visto fino ad adesso ” normale amministrazione ” piccoli affinamenti per tutti insomma ma niente di rivoluzionario. Stupisce invece l’indiscrezione riportata da Ronny 2/3 decimi di guadagno… sulla mercedes.
      Le prime foto mostrano un alettone anteriore leggermente modificato e un monkey seat abbassato quindi niente di che in linea con la concorrenza. Quindi o è stata una trovata giornalistica oppure la Mercedes sta cercando di depistare le notizie, magari hanno portato qualcosa di nascosto perché’ per guadagnare 2/3 decimi non bastano sicuramente una piccola evoluzione aerodinamica.

  • secondo auto motor und sport la mercedes in cina portera un pacchetto di aggiornamenti che dovrebbero garantire un miglioramento di 2-3 decimi

  • Intanto dalle prime foto che arrivano dalla Cina la Ferrari ha portato a sorpresa qualcosa di nuovo … delle nuove bandelle sull’alettone anteriore e un nuovo turning vane diviso adesso in tre sezioni

    • non mi sembra tutta stan gran roba, microaerodinamica. perchè “a sorpresa”? aspetta di vedere gli altri…

      • Perché in realta’ non si era parlato di aggiornamenti per la Cina. Ovviamente scopriremo piu’ avanti cosa hanno portato di nuovo anche gli altri team ma dalle prime foto arrivate è la ferrari che per adesso ha mostrato qualcosa di nuovo.

    • Sicuramente le scuderie avranno tenuto le novità ben nascoste in primis rb e ferrari…per quanto riguarda la ferrari oltre alle novità elencate te ci saranno sicuramente cambiamenti al retrotreno già preannunciati il giorno della presentazione della f 138 e stando alle dichiarazioni di fry sembra che siano riusciti a portare tutte le parti prestabilite per la rb si parla addirittura,come scritto in un articolo pubblicato qualche giorno fa,di un “passaggio” dagli scarichi a rampa a quelli affogati nella carrozzeria.Ritornando alla ferrari ricordo l intervista rilasciata da marmorini nella quale parlava di un altro concetto relativo agli scarichi sul quale stavano lavorando e che avrebbero portato in pista solo quando sicuri della sua efficacia.Non è che stessero testando dei terminali con un diametri inferiore a quelli attuali per favorire ulteriormente l effetto soffiaggio?

  • Intanto SKY mi stà scocciando !!!
    Avevo sottoscritto un’abbinamento al prezzo di 24€ al mese e invece mi recapitano
    una fattura di € 38 !!!

  • Non vedo l’ora sia Venerdì…..

  • non mi stupirei di rivedere là davanti la Force India se ha risolto i problemi ai mozzi

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!