Sauber, Hulkenberg decimo a Shanghai

13 aprile 2013 17:20 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Nico Hulkenberg è riuscito a entrare nella Top Ten a Shanghai e tenterà di raccogliere punti utili in questa trasferta cinese.

sauber_shangaiUna pausa di qualche settimana e i valori in campo iniziano a definirsi con maggiore dettaglio nel sabato di Shanghai.

Sembrano essere stati positivi per la Sauber questi giorni di stop dall’ultimo GP: nel team elvetico iniziano a sentire odore di piani alti, rispetto alle prestazioni non brillantissime delle prime due gare, e lo conferma l’arrivo in Q3 di Nico Hulkenberg. Il tedesco domani partirà decimo. Probabilmente sarebbe stato un altro  buon piazzamento sulla griglia quello di Estéban Gutierrez, se il messicano non avesse commesso un errore in Q1: domani l’esordiente scatterà dalla diciottesima posizione, con una gara di certo tutta in salita.

Sulla pista di Shangha,i Hulkenberg approda sino alla terza fase di qualifica, decidendo però di conservare un treno di gomme per la gara e non uscendo per fare il proprio tempo. Questo gli consentirà domani di scegliere con piena libertà gli pneumatici con cui partire.

Credo che sia stata una qualifica positiva per noi, non credevo davvero di poter finire decimo. La nostra scelta di girare in Q3 probabilmente ci riserverà altre buone sorprese domani in gara“, commenta soddisfatto il tedesco che elogia gli aggiornamenti tecnici portati sulla vettura. Non nasconde fiducia per il GP: “Ho fatto un bel giro in Q2, e tutti i miglioramenti che avevamo sulla nostra C32 hanno funzionato bene. Il bilanciamento della monoposto è buono, sono fiducioso“. E domani si giocherà (come anche piloti del calibro di Vettel), quel piccolo vantaggio di poter scegliere le coperture prima della partenza: “Abbiamo deciso di conservare un set di gomme e credo che questo potrebbe aiutarci nella corsa. Non vedo l’ora che sia domani, dobbiamo stare attenti a fare la scelta giusta“.

Esteban Gutiérrez non può essere soddisfatto quanto il suo compagno Hulkenberg, visto che la sua qualifica si è fermata appena in Q1 a causa di un errore. Il messicano ha fatto segnare il tempo di 1:37:990 e domani scatterà diciottesimo. “Devo dire che sono piuttosto amareggiato per questo risultato” commenta Estéban “mi sono trovato in difficoltà nel fare il mio giro veloce in Q1 e mentre ero al limite un piccolo errore mi è costato caro“.

Troppa foga da esordiente sotto pressione? Probabilmente la voglia di fare bene ha tradito il messicano, che continua: “Migliorerò da questo punto di vista e cercherò di essere preciso in ogni dettaglio“. Parlando del potenziale della propria Sauber, conclude: “Mi dispiace per il Team, avevamo il potenziale per raggiungere tranquillamente la Q2 e combattere anche per la Q3. Abbiamo una velocità incoraggiante, ma dobbiamo ancora mettere tutto assieme, a partire da me e dalle mie prestazioni“.

Monisha Kaltenborn, Team Principal, descrive così questo sabato di qualifiche: “Siamo molto felici per il risultato, che arriva dopo un venerdì di prove libere focalizzato a fare bene. Dopo le prime due gare i nostri ingegneri hanno lavorato sulla monoposto e gli effetti positivi si sono visti già oggi. E’ un passo importante per la squadra, il potenziale della vettura c’è e possiamo svilupparlo come vogliamo“. Parlando nel dettaglio dei due piloti, conclude: “Nico ha fatto un bel giro in Q2, e questo dimostra che stiamo andando avanti. Estéban dovrà sfruttare ogni opportunità dalla gara per migliorare la sua posizione“.

Tom McCullough, Capo degli ingegneri in Pista, conclude: “Finalmente una qualifica asciutta! Abbiamo potuto vedere il nostro potenziale e quello degli avversari. La vettura sta migliorando dalle prime gare e Nico ha fatto una Q2 eccellente. Domani partiremo con gomme nuove, e speriamo di poter sfruttare qualche buona chance anche per Gutierrez, che per un piccolo errore è rimasto fuori dalla Q2“.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!