Williams, Maldonado positivo: “Dobbiamo stare uniti!”

22 aprile 2013 09:53 Scritto da: Alessandro Marzorati

Pastor Maldonado riesce a strappare un’undicesima posizione, tenendo dietro i rivali della Williams. Prestazione sufficiente per il finlandese Valtteri Bottas, che ha concluso in quattordicesimo posto.

williams-bottas-williamsQualcosa inizia a muoversi per il team di Grove. In Bahrein la squadra ha offerto una prestazione solida e costante, riuscendo a strappare un’undicesima posizione con Maldonado che ha un sapore particolare, specie dopo l’inizio pessimo di stagione. E’ proprio il pilota venezuelano ad offrire una prestazione intelligente e, in questi momenti di difficoltà, ogni piazzamento diventa fondamentale.

Certo, la realtà dice che Maldonado ha terminato la corsa a ben venti secondi da Button – decimo – ma finalmente la Williams è riuscita a piazzarsi davanti a sui diretti avversari, cioè Sauber e Toro Rosso. Pastor Maldonado, riconoscendo il momento difficile, richiama la squadra al pensiero positivo.

Considerando i problemi che abbiamo avuto in questo weekend, oggi sono stato comunque in grado di dare il 100% dalla macchina. Ci siamo impegnati tutti, lavorando come squadra e siamo riusciti a gestire bene le gomme. Oggi più dell’undicesima posizione non potevamo fare. Adesso possiamo guardare con fiducia la prossima gara e possiamo fare un passo importante in avanti. Dobbiamo stare uniti e soprattutto positivi. E’ un momento difficile, ma abbiamo molte gare da fare.”

Il tutto avrebbe preso sicuramente un’altra piega se Valtteri Bottas fosse riuscito a piazzarsi più in alto nella classifica finale, ma il quattordicesimo posto è sembrato il risultato massimo per il finlandese: “La gara è stata davvero dominata dalle gomme posteriori oggi. Nei primi due stint ho combattuto con molte macchine e quindi è stato molto difficile riuscire a gestire le gomme e il passo gara. Gli ultimi due stint sono stati migliori, ho avuto strada libera e quindi aria pulita, riuscendo ad avvicinarmi alle macchine davanti. Dobbiamo lavorare di più per poter avere dei nuovi aggiornamenti per le prossime gare.”

Il punto di vista del direttore tecnico Mike Coughlan, riassume così il weekend del Bahrein per la Williams: “Avendo visto il nostro passo gare nelle libere del venerdì, oggi ci aspettavamo una gara migliore rispetto a quanto abbiamo fatto vedere nelle qualifiche ed è quello che è accaduto oggi. Abbiamo pianificato tre pit-stops con entrambe le macchine e la nostra strategia ha lavorato come speravamo. Siamo stati vicini ai punti oggi, infatti abbiamo spinto fino alla bandiera a scacchi, perché li davanti avevano problemi e stavano lottando tra loro. Entrambe le macchine avrebbero potuto lottare tra loro alla fine, ma Valtteri ha perso tempo per un problema al pit-stop. Ora dobbiamo continuare a migliorare la performance della macchina per la prossima gara.”

La Williams inizia a respirare aria fresca in vista del ritorno in Europa. E si ripartirà proprio dalla Spagna, dove l’anno scorso Maldonado è riuscito a strappare una straordinaria vittoria. Il venezuelano si erge a portabandiera e  richiama la squadra a stare unita, ripensando a come – giusto un anno fa – si festeggiava una vittoria.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!