Porsche, Wolfgang: “La F1 non era la scelta più logica”

24 aprile 2013 09:55 Scritto da: Redazione

Il capo ricerca e sviluppo di Porsche spiega perché si è preferito Le Mans alla F1.

Logo_porscheWolfgang Hatz, capo di Ricerca e Sviluppo di Porsche, ha ammesso che per la casa tedesca la Formula 1 non sarebbe una scelta logica al momento.

Le intenzione di Porsche, al momento, sono quelle di tornare al Top nella Le Mans Series, in LMP1. Il 2014 sarà la stagione giusta per farlo, con un prototipo a trazione ibrida. L’intenzione è quella di sviluppare nuove tecnologie da utilizzare in via bidirezionale, trasferendo dalla pista alla strada – e viceversa, a volte – delle soluzioni tecniche vincenti.

“Porsche è sempre stata nel motorsport per il trasferimento delle tecnologie sulle auto di serie. Per questo motivo abbiamo scelto il WEC e non la Formula 1. La decisione finale è stata una scelta logica. La F1 era un’alternativa, ma non era la scelta giusta. Inoltre, si parla sempre di gomme e non di motori e telai. Anche l’aerodinamica è incredibile, ma è così estrema che non può portare benefici alle nostre vetture”, ha dichiarato Hatz.

Nessun riferimento ai motori Turbo V6 del 2014 e la speranza di rivedere il marchio di Stoccarda in F1 è sempre viva.

7 Commenti

  • Discorso solo condivisibile, Hatz omette poi che per correre in F1 e sviluppare l’indispensabile tecnologia inutile l’investimento economico è enorme e che il noviziato genera un danno di immagine. In questa F1 del DRS non c’è niente di buono.

    Ciao,Stefano.

  • lewis_the_best

    difficile dire se giusto o sbagliato!! ognuno fa le proprie scelte valutando costi e ricavi!
    certamente la f1 è il top come sponsor, visibilità e prestigio ma non serve a nulla averli se ottieni risultati mediocri!

    Le Mans è probabilmente il miglior investimento in quanto i costi sono certamente inferiori alla f1, la visibilità è buona, la competitività degli avversari è elevata ma certamente più facile da raggiungere rispetto a quella in f1 e infine per porsche la possibilità di utilizzare tecnologie ibride che si possano riportare un domani sulle auto “di serie” avrà rappresentato l’ultimo incentivo per optare per questa direzione!

  • Sicuramente il discorso è condivisibile, ma leggo tra le righe e penso che in Porsche abbiano una leggerissima paurina di fare una gran bella figuraccia, visti i risultati di BMW, lo strapotere Mercedes, almeno a livello motoristico.
    Fare un team di F1 dal nulla, in questa F1, vorrebbe dire che per i primi 3 o 4 anni al massimo sei in lotta per la zona punti e forse per qualche podio o vittoria sporadica.
    Eccome se questi risultati ricadrebbero in negativo sul marchio Porsche…scommettiamo che se non c’era la crisi Porsche era già in F1 da almeno 4 o 5 anni???
    E per chiudere aggiungo:
    La tanto osannata Volkswaghen Golf GTI non ha mai corso in un campionato ufficiale, o almeno in campionati di livello, e comunque mai in campionati europei.
    Pertanto credo che, prima di screditare nomi e marchi tedeschi, Volfgang ci pensi almeno 1000 volte prima di schierarli in competizioni europee o mondiali se non ha la certezza che siano da subito vincenti, magari anche grazie ad una concorrenza forte ma non fortissima.
    Leggi Audi nella 24 ore di Le Mans, che ha dominato meritatamente, proprio grazie alle certezze di cui sopra.
    E per favore non venitemi a dire che Bentley e Peugeot sono grandissime case costruttrici che possono vantare il Know How del Gruppo Volkswaghen, anche perchè la 24 h di Le Mans (e relative serie GT) sono competizioni mitiche, ma zeppe di piccoli e medi costruttori, non all’altezza degli investimenti che ha fatto Audi dalla fine degli anni 90 ad oggi…

  • vado contro: dove sta scritto che la F1 deve avere delle ricadute sulla produzione stradale?
    Non so, mi sembra di essere davanti ad un palese caso di volpe-uva.

  • Una statua al tavolo di Wolfgang, grazie.

  • …”La F1 era un’alternativa, ma non era la scelta giusta. Inoltre, si parla sempre di gomme e non di motori e telai. Anche l’aerodinamica è incredibile, ma è così estrema che non può portare benefici alle nostre vetture”

    parole pesanti come macigni, che dovrebbero far riflettere un po’ tutto l’ambiente, sempre più “circo” e sempre meno motorsports .

    “motor” … , appunto.

  • La F1 era un’alternativa, ma non era la scelta giusta. Inoltre, si parla sempre di gomme e non di motori e telai. Anche l’aerodinamica è incredibile, ma è così estrema che non può portare benefici alle nostre vetture”
    FINALMENTE qualcuno dice le cose come stanno!!!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!