FIA: turbo limitato come nuova penalità nel 2014?

29 aprile 2013 09:53 Scritto da: Davide Reinato

Dal 2014, la FIA potrebbe introdurre una nuova penalità che prevede una limitazione di potenza del Turbo per una serie di giri, onde evitare arretramenti sulla griglia di partenza come penalità per incidenti lievi.

incidente-spaLa stagione di Formula 1 2014 vivrà un cambiamento epocale, dal punto di vista tecnico, con l’introduzione dei motori Turbo V6 da 1.6 litri. Qualcosa, però, potrebbe cambiare anche per quanto riguarda i regolamenti sportivi.

Fonti vicine alla FIA ci confermano che le squadre, proprio insieme alla Federazione, stanno valutando la possibilità di introdurre un nuovo tipo di penalizzazione. Allo stato attuale, per incidenti di piccola entità, la direzione gara assegna dei Drive Through o l’equivalente in secondi del DT quando non è possibile assegnarlo in gara. In certe occasioni, invece, vengono afflitti degli arretramenti sulla griglia di partenza del GP successivo.

Dal 2014 si potrebbe assistere all’introduzione di una nuova penalità. L’idea è quella di limitare la potenza del turbocompressore per qualche giro. Con le nuove power unit del 2014, si potrebbe infatti monitorare il turbo-boost tramite un semplice intervento sulla centralina elettronica ECU. Questo, dunque, potrebbe dare alla direzione gara la capacità di ridurre la potenza di una monoposto per un certo periodo di giri e penalizzare così un pilota che ha causato una collisione.

L’idea è stata partorita per permettere comunque al pilota penalizzato di non perdere posizioni sulla griglia di partenza, ma di avere comunque uno svantaggio in termini di prestazioni per un certo numero di tornate, durante le quali però potrebbe comunque provare a difendersi dagli avversari.

Al momento resta solo una proposta e non c’è ancora nulla di concordato, ma presto potrà essere discussa in fase di Consiglio Mondiale.

29 Commenti

  • Stanno snaturando questo sport ad un livello incredibile, c’é l’avessero detta alcuni anni fa una cosa del genere, non ci avremmo mai creduto…
    Magari, già che ci sono, autorizzeranno chi sta sorpassando il penalizzato di turno, ad alzargli il dito e a prenderlo in giro…

  • Sono più o meno d’accordo con tutti voi. Trovo però del tutto improprio paragonare questa ipotesi di innovazione regolamentare con alcune più recenti (tipo introduzione del DRS) che, senza se e senza ma, hanno contribuito a rivitalizzare uno sport che stava scadendo nella monotonia, dove i sorpassi erano mere chimere e capitava di perdere mondiali tipo Alonso ad Abu Dhabi: l’impossibilità di compiere sorpassi è la negazione dell’agonismo delle gare su pista. Mentre scrivo di fianco vedo disegnato il layout della pista di Barcellona, che senza DRS (o pioggia) ci ha regalato fra le pagine più deprimenti in termini di spettacolo della F1…

  • Perché mettere dei muri che spuntano all’ improvviso dall’ asfalto in gara? Per le qualifiche invece si piazzano delle “porte” tipo quelle delle gare di sci fuori traiettoria, chi non ci passa attraverso nel giro veloce becca una penalità di 1 secondo sul tempo finale per ogni porta non presa. -.-‘

  • facciamo come nel cartone animato Wacky Races…

  • Goodyear4F1

    Sì dai mettiamo anche i vigili con l’autovelox per dare questa penalità! Un’idea ancora più bella: al posto di essere arretrati in griglia si carica un’incudine da 200 Kg nell’abitacolo del pilota e gli si impone di guidare con i denti. Bernie, un’altra idea geniale per il circo F1?

  • Che bella idea ora che se ne è andaa la hrt c’era bisogno di altri ostacoli mobili in mezzo alla pista per causare incidenti e quindi spettacolo…………
    Ma, secondo voi, qesti fenomeni della FIA ci ragionano su queste genialate o gli vengono così di getto?

  • e le strisce chiodate in uscita curva? no?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!