Vettel “chiama” Raikkonen: “Sarebbe il benvenuto in RB”

29 aprile 2013 12:54 Scritto da: Antonino Rendina

Vettel accoglie Raikkonen e punge Webber: “Io non faccio favori, corro per vincere. E con Kimi i rapporti sono ottimi, potremmo sfidarci senza problemi”.

raikkonen-vettelLe parole di Sebastian Vettel nei confronti di Kimi Raikkonen suonano quasi come l’ennesima frecciata contro il bistrattato Mark Webber:

“Con Kimi ci sono ottimi rapporti, con lui vado d’accordo, è una persona leale, onesta”. Così ha sentenziato Seb che non ha lesinato ennesime parole al vetriolo per Mark: “Io non cerco favori, le vittorie me le sudo e non c’è niente di più emozionante. La storia la scriviamo quando si spegne il semaforo, non prima. Corro solo per la squadra”.

Un piccolo cannibale da 28 vittorie e tre mondiali, un “asso pigliatutto” al quale piace essere uomo solo al comando. Anche per questo Vettel non avrebbe problemi ad accogliere nel team un campione come Kimi:

“Onestamente non mi importa il nome del mio compagno di scuderia. Tanto se devi vincere li devi comunque battere tutti. Se poi arrivasse Kimi, sarebbe davvero il benvenuto. Tra noi non ci sono problemi e siamo abbastanza maturi da poterci sfidare lealmente”.

Raikkonen e Vettel, è cosa risaputa, vanno notevolmente d’accordo. Lo stesso Kimi ha ammesso:Mi fido di Vettel, ci fidiamo l’uno dell’altro. Con lui non succederebbe mai nulla di stupido in un duello”.

Dal fronte piloti la strada a un arrivo di Raikkonen in Red Bull è spianata, adesso toccherà a Didiè Mateschitz convincere il finnico con un bell’assegno e un progetto tecnico convincente. Lotus e mondiale permettendo, ovviamente.

69 Commenti

  • karletto
    Magari un’ accoppiata Vettel Raikkonen! Se fosse così almeno accetterebbe una vera sfida visto che Webber è l’eterno secondo, alla pari di massa… A tutti quelli che osannano Alonso.. Ricordo che le prese da un DEBUTTANTE in f1 di nome Hamilton! Come ricordare Canada 2007, nervosetto l’asturiano eh?

    Ognuno vede quel che vuol vedere, io ricnordo una stagione molto diversa da come la descrivi tu.
    Utilizzando il tuo metro di misurae, dovremmo dire che Kimi le prese da Massa…

  • Se è vero che fra i due litiganti il terzo gode,come dice il proverbio,allora da questa situazione potrebbe trarne vantaggio il nostro Valsecchi;vuoi mai che possa diventare titolare alla Lotus l’anno prossimo al posto di Kimi?
    Speriamo che torni un italiano al volante di una F1 filnamente.

  • Magari un’ accoppiata Vettel Raikkonen! Se fosse così almeno accetterebbe una vera sfida visto che Webber è l’eterno secondo, alla pari di massa… A tutti quelli che osannano Alonso.. Ricordo che le prese da un DEBUTTANTE in f1 di nome Hamilton! Come ricordare Canada 2007, nervosetto l’asturiano eh?

  • resteka
    beh un 3 volte campione del mondo che passa “ReAlonso” di guida mi sembra che meriti di essere affiancato ai nomi del passato, anche perche’ il bravissimo Webber che leggo qui tanti vorrebbero in Ferrari alla fine le prende almeno quanto Massa…ma l’ obiettivita’ e’ cosa rara!

    Per 1 , dicasi un sorpasso fatto grazie ad un madornale errore di Alonso che è finito largo sul cordolo e non aveva trazione ? I sorpassi da ricordare son ben altri…

    Rifatevi gli occhi:

    http : // www . youtube . com / watch ? v=ivHrg_S86Ts

  • resteka
    ma siete suonati???… un pilota oggi non fa’ la differenza? quindi Alonso vale Massa , Webber vale Vettel e cosi’ via??? Ok Vettel sta’ antipatico ma semplicemente perche’ ci sta rendendo la vita difficile , comunque non credo che sia cosi’ scarso da essere sverniciato da Ice

    Ormai il pilota vale il 10% della prestazione si e no (non a detta mia, ma di chi in F1 ci lavora). Poi è ovvio che il 10% di un ottimo pilota valga più del 10% di un pilota medio o scarso, ma confrontare il 10% di piloti ottimi è difficile. Ci sarà magari una corsa su certo circuito o con condizioni particolari in cui un pilota ottimo farà una differenza clamorosa, ma non può farla continuativamente per una stagione su un mezzo mediocre. Chi ha il mezzo migliore vince, confronta le classifiche piloti e costruttori e vedrai che praticamente mai sono vinte da scuderie diverse.

    • Non sono assolutamente d’accordo. Oggi le macchine sono praticamente identiche tra loro. La vera differenza la fa solo ed esclusivamente il pilota. Guarda la classifica. I primi 4 sono i 4 piloti piu forti e guidano 4 macchine differenti. e vedrai che a fine anno nei primi 4 posti ci saranno gli stessi 4 piloti, in grado di fare la differenza a prescindere dalla macchina (ci metterei anche Rosberg).
      Che poi spesso il pilota piu’ forte guidi anche la macchina piu’ forte questa e solo una conseguenza. Ma la miglior macchina del monto messa in mano ad un buon pilota ma non un campione non vince nulla. La dimostrazione? Webber o Massa. immaginiamo una RedBull con il solo Webber. Quanti mondiali avrebbe vinto?

      • E infatti dico che il 10% di un pilota medio vale meno del 10% di un ottimo pilota.
        Facciamo un esempio numerico: la macchina vale un massimo di 100 e il pilota un massimo di 20, una macchina che vale 100 con un pilota che vale 10 non differisce da una macchina che vale 90 con un pilota che vale 20, il valore sarà sempre 110. Però una macchina che vale 100 con un pilota che vale 2 rende meno di una macchina che vale 90 con un pilota che vale 20. E ovviamente la stessa macchina che vale 100 rende di più con il pilota che vale 10 piuttosto che con quello che vale 2.
        E’ un esempio estremamente semplificato e stupido ma rende l’idea della F1 con macchine vicine (vicine, non identiche). La differenza sul breve periodo (3, massimo 5 gare) la fanno il pilota, gli strateghi e i meccanici (l’affidabilità e le strategie sono importantissime in un campionato serrato), sul lungo periodo lo sviluppo operato dagli ingegneri.
        Il pilota è solo la punta della piramide, sotto c’è un apparato mastodontico, ma mica da oggi, più o meno da sempre.

  • lewis_the_best

    Joni

    MassaisTheBest
    Il bello è che voi lo continuate a chiamare bimbominchia, frignone e a prenderlo in giro.
    Intanto lui in 5 anni di F1 3 volte è stato il campione del mondo, insomma da quando guida in F1 ha vinto il 60% dei campionati, non male vero?

    Quando dimostrerà di essere un Campione vero probabilmente otterrà altra considerazione.
    Puoi essere l’uomo più veloce della terra ma se ti comporti da moccioso isterico e viziato non puoi che essere considerato come un moccioso isterico e viziato.
    Le sole vittorie non bastano a renderlo Uomo.

    voi odiate vettel solamente perchè nei 3 mondiali vinti per ben 2 volte ha battuto il vostro alonso!! questa è la realtà!! non si è mai visto che adesso si debba valutare un pilota in base ai comportamenti fuori dalla pista o alle sue presunte lamentele!!
    se sei l’uomo piu veloce della terra non puoi che essere considerato come l’uomo piu veloce della terra!! poi se fuori dalla pista sei un co****ne è un altro discorso!!
    schumacher prima e alonso ora hanno sempre avuto tutto il team ferrari a disposizione perciò se vettel dopo aver vinto 3 mondiali di fila riceve lo stesso trattamento dalla red bull non mi pare una cosa così scandalosa!
    poi un tifoso ferrari che tifa alonso e odia vettel non si può certo definire il massimo dell’obiettività e dell’imparzialità!

    1) quando parli con me usa il TU, il VOI è per i sovrani e purtroppo non ho un regno.

    2) giudico vettel per il suo comportamento in pista (lamentele per il presunto tappo di Algersuari nelle PROVE LIBERE (!) in Corea 2011 puntualmente REDARGUITO da quel brav’uomo di Marko per lesa maestà nei confronti del bimbetto, o lo scimmiottamento del tipico gesto di vittoria di Alonso alla fine del GP di Interlagos 2012, o non aver rispettato gli ordini di scuderia in Malesia, o la ripicca sulla Caterham di Pic nelle libere in Bahrain (sempre per lesa maestà, giusto per fare un paio di esempi), di quello che fa a casa sua m e ne fotto altamente.

    3) non possiedo nessuna persona, figuriamoci un pilota di F1, magari! Tiferò per Alonso e Massa finché guideranno per la Ferrari e lo spagnolo ha tanto da dare alla Ferrari prima di essere totalmente riabilitato ai miei occhi. Odiare vettel? E chi lo conosce?

    Tutto chiaro o ti devo fare un disegnino?

    • Le lamentele dei piloti in gara sono cose normali. Ricordi “it’s riduiculus” di Alonso con massa che non lo lascia passare? O il gesto galante nei confronti di petrof perché non l’ha agevolatO in gara? Se giudichiamo i piloti per questo, secondo me sbagliamo tutto.
      Vettel e’ un pilota velocissimo, molto concreto, sbaglia pochissimo ed non ha mai commesso scorrettezze ( per adesso) a livello di schumi o Senna. Ha una media punti e vittorie spaventose, sta battendo tutti i record possibili ed immaginabili, e lo giudichiamo per una faccia storta?????

      • Quando ho parlato di “gara”? Se leggi bene ho scritto PROVE LIBERE! Nella trance agonistica di una gara posso anche capire frasi sopra le righe o lamentele (diamine, ci si gioca il mondiale di F1!) ma nelle PROVE LIBERE?! Sul serio la ripicca su Pic o il riprendere Algersuari ti sembrano cose normali? Ma il rispetto nei confronti dell’avversario che fine ha fatto?

        Ma la cosa più ridicola è vincere il terzo mondiale di fila ed andare a cercare l’avversario in pista per sfotterlo col gesto che fa solitamente lui dopo una vittoria… Se per voi questo e segno di maturità e rispetto allora siamo proprio su due piani di esistenza differenti ed inconciliabili.

  • I piloti che si sono macchiati di scorrettezze, non sono pochi. Solo che molte di quelle compiute negli ultimi anni sono più visibili, basta pensare al numero di telecamere che li riprendono.
    Farò solo due esempi con Ayrton, da tutti amato: che dire della sua manovra contro la Ferrari di Prost? Non pagò neanche dazio! Schumy nel 97 fu messo alla berlina e gli tolsero anche il secondo posto nel mondiale (e fecero bene). In merito agli accordi violati: rammenterei quello da Senna proposto sempre a Prost ai tempi McLaren e non rispettato dal brasiliano (Imola)?

    Si potrebbe allungare l’elenco…Io credo che l’antipatia verso un pilota (legittima per carità) non possa accecare nel giudizio sulle qualità velocistiche dello stesso.

    La critica per i gesti antisportivi e sportivi la condivido.

    Qui invece qualcuno ciurla nel manico e trova sempre una buona occasione per dare addosso a chi tifa rosso. Lanciandosi persino in previsioni da mago Otelma su ciò che gli altri scriveranno o diranno in futuro.
    Questo non lo condivido e lo trovo an

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!