Ferrari, il riscatto di Tombazis: “Crediamo al mondiale”

7 maggio 2013 13:50 Scritto da: Antonino Rendina

Il progettista greco, spesso criticato, è riuscito a sfornare una monoposto davvero competitiva. Disegnata su misura sul talento di Fernando Alonso. E il mondiale è un obiettivo dichiarato. “Ma dobbiamo migliorare in qualifica” avverte un ambizioso Tombazis.

tombazisCon gli ultimi anni passati sotto il fuoco incrociato di una critica severissima,  il progettista greco Nicholas Tombazis ha ormai le spalle abbastanza larghe per impugnare “la matita” quando deve sviluppare la sua Ferrari.

E non a caso, dopo un triennio di macchine quantomeno deludenti, questo 2013 ha riservato agli animi ferraristi una sorpresa tanto gradita quanto inaspettata: ovvero una monoposto finalmente competitiva dal primo giro del nuovo campionato. Una vettura efficace ed efficiente sin dalle prime prove libere australiane.

Bella questa F138, con la sua linea imponente e un equilibrio da far invida a un trapezista. Pulita in inserimento curva, pronta ad assecondare le gentili frustate del suo fantino Fernando Alonso, quest’ultimo finalmente sorridente quando entra in macchina e scopre una belva domabile e al suo servizio.

E allora, con onestà intelletuale, diamo a Cesare quel che è di Cesare, riconoscendo al vituperato Tombazis il merito di aver indovinato il progetto, di concerto con il direttore tecnito Pat Fry. Con un pull-rod anteriore che fa la differenza in inserimento curva e un sistema di scarichi finalmente all’altezza della concorrenza. Il tutto condito da un’esemplare gestione delle difficili mescole Pirelli.

Ma Tombazis è un ingegnere ambizioso, che coltiva il sogno di riuscire a battere il “solista” Newey, puntando tutto sulla sua organizzazione di squadra. “Perchè Newey è un genio, ma io sono allievo di Byrne, e credo nel lavoro di squadra”. Il greco non dimostra molta simpatia per il genialoide progettista della Red Bull.

E doppia sarebbe la goduria nel batterlo, dopo anni di batoste. Per questo l’asticella in casa Ferrari è ancora più alta. Guai ad accontentarsi.

Quest’anno siamo competitivi, ed è quello che volevamo. Ma dopo queste prime quattro gare il mio voto alla Rossa è solo un 6afferma Tombazis, che continua:

“Per prima cosa noi in qualifica non siamo ancora dove vogliamo essere. Siamo migliorati, certo, ma il nostro obiettivo resta quello di lottare per la pole position. In secondo luogo, nonostante la bellissima vittoria di Shanghai, abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo, perdendo punti fondamentali. Resta però la convinzione di poter fare ottime cose, siamo certi che lotteremo per vincere le gare e il campionato”.

Una parola non poteva mancare sugli attesi sviluppi (fondo, scocca e alettoni) che la Ferrari porterà nell’inferno di Barça: “A Barcellona tutte le squadre porteranno pacchetti evolutivi. Noi non saremo da meno. Venerdì sarà una giornata fondamentale, perchè proveremo varie componenti nuove, sperando che la pista confermi i buoni responsi della galleria del vento”.

E che il vento della Spagna accompagni gli uomini in rosso a trionfare in una giornata, quella di domenica 12, che si preannuncia già campale in ottica mondiale.

21 Commenti

  • MARKVS
    Inutile illudersi amici ferraristi, nonostante gli sforzi profusi a Maranello la Red Bull è imprendibile. Hanno capito come sfruttare le gomme, le prestazioni sono inarrivabili, non commettono alcun errore ai pit stop. La vittoria non può sfuggire a quel team formidabile. E ora corro senza indugi a scommettere 10 euro sulla loro doppietta praticamente certa.

    ci andrei piano con tutte queste certezze. ci sono 4 macchine molto simili e la Red Bull è appena appena sopra. con gli aggiornamenti tecnici a Barcellona qualcuno si potrebbe avvicinare.

    • Ciao medri_s. Condivido ciò che dici, in realtà la mia è un’opera propiziatoria di contrasto ai poteri di Mazzoni, che ogni volta che parla dei record della Ferrari e di Alonso porta una sfiga allucinante. Se osservi il mio avatar, e quello di Schumifan, capirai. Si fa per ridere…

  • se non ci crede tombazis chi ci deve credere???

    il problema della ferrari si chiama red bull che quest’anno sembra essere messa meglio dello scorso anno anche se, per il momento, non riescono a sfruttare appieno le gomme e quindi non sono competitivi in ogni tracciato e in ogni condizione…

    sono curioso di vedere come si comporterà a barcellona la vettura di vettel con le nuove gomme hard più dure rispetto alle precedenti….

  • Inutile illudersi amici ferraristi, nonostante gli sforzi profusi a Maranello la Red Bull è imprendibile. Hanno capito come sfruttare le gomme, le prestazioni sono inarrivabili, non commettono alcun errore ai pit stop. La vittoria non può sfuggire a quel team formidabile. E ora corro senza indugi a scommettere 10 euro sulla loro doppietta praticamente certa.

  • cosa dire… due decisioni discutibili ma accettabili sono costati indicativamente ad Alonso 30 punti. SONO TANTI! La macchina c’è guardando la classifica costruttori. Ma alla fine i conti si fanno all’arrivo per cui forza Ferrari raccogli il frutto di questo stupendo lavoro!

  • STe_f4n0
    Mazzoni ha detto qualcosa riguardo a qualche statistica che la Ferrari potrebbe battere a Barcellona? Se la risposta è sì addio mondiale

    In teoria non ce ne dovrebbero più essere di record da battere: quello dell’affidabilità è saltato, quello del n° di gp a punti è saltato l’anno scorso a SPA (dopo la gufata di Mazzoni ovviamente).
    Altri record in cui sia coinvolta la Ferrari al momento non me ne vengono in mente, quindi in teoria dovremmo stare tranquilli …….

  • quando vedrò una Ferrari più forte della Red Bull sia in qualifica che in gara farò i complimenti a Tombazis e alla squadra…

  • Personalmente condivido ogni parola di quello che ha detto Tombazis e condivido anche l’ottimismo per il mondiale, in fin dei conti non dobbiamo dimenticare che, finora, Fernando ha concluso solo due gare senza intoppi ed ha realizzato una vittoria ed un secondo posto, per contro Vettel è sicuramente andato meglio, ma bisogna anche ammettere che nelle due gare dove Fernando ha fatto acqua, lui ha avuto la vita piuttosto facile.

    Poi c’è la questione aggiornamenti, perchè è assolutamente fuori dubbio che tutte le scuderie avranno un pacchetto “evo”, ma la RB9 non è altro che l’evoluzione dell’evoluzione dell’evoluzione delle versioni precedenti, personalmente temo la Lotus che ha provato tante volte il DDRS passivo e se dovesse migliorare in qualifica sarebbe un osso molto duro da spolpare, mentre la Mercedes alla fine del mese ha ha già annunciato che metà del personale sarà dedicato al progetto 2014 (anche se credo che molte altre scuderie faranno altrettanto, tranne la Ferrari che ha già una squadra ad esso dedicata), per la Mclaren, invece, credo che nonostante gli aggiornamenti difficilmente potrà recuperare l’elevato gap prestazionale.

    Arrivando alla Ferrari, le dichiarazioni rese rendono sempre più reale la mia ipotesi, infatti, la rossa porterà anche degli upgrade importanti, ma, mi tornano sempre in mente le parole di Fry, prima ancora che iniziasse il campionato, quando diceva che la Ferrari era indietro nel settore aerodinamico e guardando quelle che sono le modifiche finora introdotte, sono sempre più del parere che la F138 vista in Australia era quasi “incompleta”, per cui direi che questi non sono da considerarsi dei semplici aggiornamenti, ma un completamento del progetto e molto probabilmente, gli aggiornamenti di “fino” li vedremo solo dopo il giro di boa.

    Sulla base di quello che ho scritto prima, considerando che sono previsti dei cambiamenti sostanziali all’alettone posteriore, al fondo al layout della carrozzeria ed al diffusore mi vengono due considerazioni: la prima guardando in casa Ferrari, dove credo che più che altro dovrebbe migliorare il bilanciamento generale, perchè se è vero che questo è solo un completamento, la nuova ala posteriore (e naturalmente anche le modifiche al fondo ed al diffusore) dovrebbe controbilanciare quella nuova anteriore già introdotta in precedenza, il che mi fa pensare che dovrebbe migliorare anche l’utilizzo degli pneumatici, ancorchè in Spagna sarà usata una mescola hard più durevole;

    la seconda considerazione riguarda la concorrenza, perchè se come bilanciamento generale la Lotus è quella messa meglio è anche vero che molto difficilmente riuscirà a migliorare le proprie prestazioni (salvo l’introduzione di un DDRS passivo effettivamente funzionante), mentre la RBR è una incognita, perchè di regola avrebbe molto poco da poter migliorare, ma Newey ci ha abituati a dei veri colpi di scena (ma che generalmente si verificano dopo la pausa estiva), tutto sommato, quindi, l’ottimismo di Tombazis è assolutamente giustificabile.

  • alexander brandner

    Fino ad oggi solo sfortuna….magari in Europa le cose cominceranno a cambiare direzione ….sempre solo ferrari.

  • beh, un alettone che non si apre, ci sta’ dopo decine di gp senza problemi……il contatto con Vettel, è stato un errore di Alonso…..dal prossimo gp in poi, bisogna pedalare pero’, ed anche forte!!!

  • Senza offendere gli altri ma quando Antonino Rendina scrive questi articoli è insuperabile!
    Complimenti!

  • Senza dubbio è l’ atteggiamento giusto, ma paradossalmente quella che è mancata di più in questo inizio stagione è l’ affidabilità, mentre le prestazioni sul ritmo gara, che in fin dei conti sono quelle che contano, sono da primato. Attendiamo gli sviluppi fiduciosi e chissà che si riesca ad agguantare sta benedetta pole position.

    • beh, un alettone che non si apre, ci sta’ dopo decine di gp senza problemi……il contatto con Vettel, è stato un errore di Alonso…..dal prossimo gp in poi, bisogna pedalare pero’, ed anche forte!!!

  • Mazzoni ha detto qualcosa riguardo a qualche statistica che la Ferrari potrebbe battere a Barcellona? Se la risposta è sì addio mondiale

  • le modifiche alla carrozzeria riguarderanno probabilmente la zona degli scarichi. le ali verranno adeguate al circuito come ogni gara, ma forse ci sarà qualche nuovo concetto su quella posteriore. il fondo sarà adeguato al discorso scarichi

  • Che dire….speriamo che Montezemolo si guardi la corsa da casa!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!