GP Spagna 2013: gli highlights delle stagioni precedenti

8 maggio 2013 08:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

barcellona testIl 5° appuntamento stagionale vede il Circus della Formula 1 impegnato sul circuito spagnolo di Barcellona. Giunto alla 43° edizione valida per il campionato del mondo di F1, il GP di Spagna è ritornato tappa fissa del mondiale dal 1986. Sono 5 i circuiti che hanno ospitato almeno un’edizione del gran premio spagnolo: Pedralbes, Jarama, Montjuic, Jerez De La Frontera e Barcellona, dove si corre dal 1991. Come di consueto, riviviamo le emozioni delle ultime cinque edizioni.

2008 – Doppietta Ferrari nel 4° appuntamento stagionale. Raikkonen, partito dalla pole, precede sul traguardo il compagno Massa e Hamilton (McLaren). Gara condizionata dal terribile incidente di Kovalainen al 21° giro: il finlandese esce di pista per un problema meccanico della sua McLaren ma, fortunatamente, non riporterà alcun danno fisico. Alonso (Renault) partito 2°, si ritira per problemi al motore, così come Rosberg (Williams). Kubica (BMW) conclude in quarta posizione, precedendo Webber (Red Bull) e Button (Honda). Una collisione con Sutil (Force India) mette fuori gioco Vettel (Toro Rosso) dopo poche curve. Questa fu anche l’ultima gara in F1 per la Super Aguri.

2009 – Continua il dominio BrawnGP: 4° vittoria su 5 gare per Button grazie ad una strategia migliore rispetto al compagno Barrichello, giunto 2° e polemico con il team che sembrava favorire il compagno inglese. Sul podio la Red Bull di Webber che precede il compagno Vettel. 5° Alonso su Renault, il quale supera nel finale un Massa (Ferrari) che pensa solo ad arrivare al traguardo data la poca benzina a bordo. Rosberg (Williams), si porta a casa un punticino grazie all’8° posto, seguito dalla McLaren di Hamilton, mentre Kubica (BMW) è 11°. Ritirati per problemi tecnici Raikkonen (Ferrari) e Kovalainen (McLaren). Uno spettacolare incidente alla 3° curva mette fuori gioco Trulli (Toyota), Buemi (Toro Rosso), Bourdais (Toro Rosso) e Sutil (Force India).

2010 – Prima vittoria stagionale per Mark Webber su Red Bull. L’australiano domina la tappa iberica vincendo la gara dalla Pole, senza mai cedere la prima posizione. Alle sue spalle giungono Alonso (Ferrari) e Vettel (Red Bull), con il tedesco alle prese con evidenti problemi ai freni. Quest’ultimi devono però ringraziare il cedimento della gomma anteriore destra di Lewis Hamilton (McLaren) che, a due giri dalla fine, mette KO l’inglese, che s’avviava tranquillamente verso la seconda piazza. Ai piedi del podio giunge Schumacher (Mercedes), al suo miglior risultato stagionale, seguito da Button (McLaren), Massa (Ferrari), Sutil (Force India) e Kubica (Renault). A punti anche Barrichello (Williams) e Alguersuari (Toro Rosso).

2011 – Prima fila tutta Red Bull con Webber che rompe il dominio di Vettel. Allo start, magistrale scatto di Alonso che da 4° si porta al comando, conducendo su Vettel fino al secondo pit stop, arrivato già nel corso del 20° giro. Da lì la gara cambia completamente, con Vettel che diventa imprendibile, Hamilton che prova ad inseguirlo e con Alonso che sprofonda. Button, scattato male e retrocesso al 10° posto, risale grazie alle strategie fino al terzo posto, davanti a Webber. Vettel vince così davanti alle McLaren di Hamilton e Button e al compagno Webber, mentre Alonso è 5°, ma viene addirittura doppiato. Schumacher precede Rosberg in 6° posizione,con Massa costretto al ritiro per un guasto al cambio.

2012 – Quinta gara stagionale e quinto vincitore diverso. A salire sul gradino più alto del podio è il sorprendente Pastor Maldonado, il quale riporta al successo la Williams dopo 8 stagioni. Il venezuelano è autore di un duello che dura tutta la gara con il ferrarista Alonso. La gara dei due è agevolata dall’arretramento in ultima posizione di Hamilton (McLaren) che si è visto togliere la Pole Position per esser rimasto senza benzina nelle qualifiche. Dietro Maldonado e Alonso, finiscono le due Lotus di Raikkonen e Grosjean, il sorprendente Kobayashi (Sauber) e il campione del Mondo in carica Sebastian Vettel (Red Bull). Male le McLaren (Hamilton 8° davanti a Button), Massa (solo 15°) e Michael Schumacher (Mercedes), autore di un tamponamento a Bruno Senna (Williams) che gli costerà 10 posizioni (e la Pole) sulla griglia del GP successivo a Monaco.

ALBO D’ORO

1951 – J. M. Fangio (Alfa Romeo)
1954 – M. Hawthorn (Ferrari)
1968 – G. Hill (Lotus-Ford)
1969 – J. Stewards (Matra-Ford)
1970 – J. Stewards (Matra-Ford)
1971 – J. Stewards (Tyrrell-Ford)
1972 – E. Fittipaldi (Lotus-Ford)
1973 – E. Fittipaldi (Lotus-Ford)
1974 – N. Lauda (Ferrari)
1975 – J. Mass (McLaren-Ford)
1976 – J. Hunt (McLaren-Ford)
1977 – M. Andretti (Lotus-Ford)
1978 – M. Andretti (Lotus-Ford)
1979 – P. Depailler (Ligier-Ford)
1981 – G. Villeneuve (Ferrari)
1986 – A. Senna (Lotus-Renault)
1987 – N. Mansell (Williams-Honda)
1988 – A. Prost (McLaren-Honda)
1989 – A. Senna (McLaren-Honda)
1990 – A. Prost (Ferrari)
1991 – N. Mansell (Williams-Renault)
1992 – N. Mansell (Williams-Renault)
1993 – A. Prost (Williams-Renault)
1994 – D. Hill (Williams-Renault)
1995 – M. Schumacher (Benetton-Renault)
1996 – M. Schumacher (Ferrari)
1997 – J. Villeneuve (Williams-Renault)
1998 – M. Hakkinen (McLaren-Mercedes)
1999 – M. Hakkinen (McLaren-Mercedes)
2000 – M. Hakkinen (McLaren-Mercedes)
2001 – M. Schumacher (Ferrari)
2002 – M. Schumacher (Ferrari)
2003 – M. Schumacher (Ferrari)
2004 – M. Schumacher (Ferrari)
2005 – K. Raikkonen (McLaren-Mercedes)
2006 – F. Alonso (Renault)
2007 – F. Massa (Ferrari)
2008 – K. Raikkonen (Ferrari)
2009 – J. Button (Brawn-Mercedes)
2010 – M. Webber (Red Bull-Renault)
2011 – S. Vettel (Red Bull-Renault)
2012 – P. Maldonado (Williams-Renault)

CIRCUITI

1951 – 1954 Pedralbes
1968 Jarama
1969 Montjuic
1970 Jarama
1971 Montjuic
1972 Jarama
1973 Montjuic
1974 Jarama
1975 Montjuic
1976 – 1981 Jarama
1986 – 1990 Jerez De La Frontera
1991 – 2013 Barcellona

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!