Pirelli, probabili modifiche agli pneumatici dopo la Spagna

Potrebbe essere un problema di surriscaldamento al battistrada la causa del problema allo pneumatico posteriore sinistro di Paul di Resta, esploso durante le prove libere di oggi.

pirelli-2013-piolaDopo il problema tecnico allo pneumatico posteriore sinistro della Force India di Paul di Resta, la Pirelli ha fatto sapere di star pensando a delle modifiche per evitare che altri casi del genere possano ripresentarsi.

Nonostante il fornitore unico di pneumatici non abbia ancora completato le analisi sullo pneumatico esploso, una prima valutazione suggerisce alla società milanese che potrebbe essere un problema causato da un surriscaldamento anomalo del battistrada, piuttosto che da qualche detrito.

Il fattore chiave potrebbe essere la nuova costruzione della gamma Pirelli 2013, con la spalla molto rigida, nel tentativo di migliorare le prestazioni delle gomme. Dopo la doppia foratura per Felipe Massa in Bahrain, arrivata dopo l’identico guasto allo pneumatico di Hamilton, l’evento di oggi con Di Resta ha fatto scattare un allarme.

Paul Hembery, direttore motorsport di Pirelli, ha ammesso: “Qualunque sia la causa non è qualcosa a cui ci piace assistere e, una volta che avremo appurato tutte le circostanze, decideremo se è il caso di apportare ulteriori modifiche alle gomme in modo da evitare anche il più piccolo inconveniente”.

14 Commenti

  1. cosa aspettano che ci scappi il morto prima di cambiare ste gommacce???

    poi però non parlino di sicurezza con gomme che collassano improvvisamente in pieno rettilineo…

    1. ma la finite di piangervi addosso?! solo 3 settimane fa dopo la vittoria in bahrain facevate tutti i fenomeni,grande macchina grande pilota perfetta gestione delle gomme,ora dato che vince qualcun altro è tutta colpa delle gomme.In secondo luogo era o non era horner che ,nel 2011 quando dominavate le gare facendo anche 3 pit stop,diceva che le gomme erano uguali per tutti?!quindi smettetela di fare i pagliacci e ammettete,come ha fatto la ferrari nelle annate precedenti,che c è qualcuno più veloce di voi.A vincere siamo tutti bravi ma quando si perde?!

  2. Il bello è che parlavano di detriti, ma la gomme in ben 3 occasioni non si è forata (ham, Mass, Di Resta). Quindi ci sono detriti che “tagliano” trasversalmente la ruote, sbucciandola come un’ariancia?! Maddai?

  3. Io non so se è stata solo una mia impressione, ma qui si continua a parlare di pneumatico esploso, eppure io da quello che ho visto la gomma mi è sembrata solo delaminata, non esplosa, anzi, mi sembrava ancora gonfia, forse mi sbaglio, ma chiedo a chi ha la possibilità di rivedere le immagini, io purtroppo non posso.

      1. La cosa a mio modesto avviso è molto importante, perchè se si tratta di un malfunzionamento dovuto al surriscaldamento della gomma, allora è probabile che il problema che ha patito Massa in Bahrain, potrebbe essere dovuto al fatto che con il danneggiamento all’ala anteriore la macchina era completamente sbilanciata in diagonale sullo pneumatico posteriore dx causandone il surriscaldamento.

  4. Questo avvolora la tesi detta nel post delle libere 2: il problema di queste gomme non è la mescola(gomma), ma la carcassa e cioè rende inutile il cambio effettuato per la mescola hard in quanto la carcassa è quella del 2013, mentre la mescola è quella 2012.

Lascia un commento