Sempre più incerto il futuro del GP d’America

10 maggio 2013 12:05 Scritto da: Andrea Facchinetti

La gara del New Jersey, che doveva entrare in calendario a partire da questa stagione, rischia di non debuttare nemmeno il prossimo anno.

new-yorkGli Stati Uniti rischiano di non avere il tanto agognato doppio appuntamento nel calendario della Formula 1: il GP d’America, in programma sulle strade del New Jersey, è sempre più a rischio cancellazione dopo che anche il direttore marketing Trip Wheeler e il direttore finanziario Michael Cummings hanno abbandonato il progetto, così come aveva fatto in agosto il presidente Tom Cotter.

Il sogno di Bernie Ecclestone di portare la Formula 1 in una delle città più importanti del pianeta come New York rischia quindi di infrangersi, dato il rinvio della passata stagione e dalle continue voci di difficoltà nella realizzazione di un tracciato che avrebbe come skyline il distretto di Manhattan. Nessun allarme però dagli organizzatori della corsa, i quali ribadiscono nuovamente di poter riuscire a portare il Circus nel New Jersey, sottolineando che i lavori per la realizzazione del Port Imperial Street Circuit sono a buon punto: “I progressi per organizzare la gara, inclusi permessi e costruzioni, stanno proseguendo in linea con i tempi previsti per poter organizzare la gara nel 2014 e presto saranno nominati i sostituti nei ruoli lasciati vacanti”.

Di diverso parere Christian Sylt, esperto del business che ruota intorno al mondo della Formula 1: “Sarei davvero sorpreso se si corresse. Ho delle prove che gli organizzatori non hanno ancora trovato i fondi necessari per ospitare la gara e, soprattutto, che abbiano trovato un accordo definitivo con Bernie Ecclestone“.

Con un calendario che ha raggiunto il limite delle 20 gare (dal 2014 è certo l’ingresso del GP di Russia) e con molti paesi, come la Thailandia, che sono in trattative molto avanzate con la FOM, è sempre più difficile che la Formula 1 sbarchi effettivamente il prossimo anno nel New Jersey, a meno di eventuali colpi di scena da parte di chi, da sempre, sogna di portare la propria creatura nella città della grande mela.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!