Spagna: Red Bull terza in qualifica con Vettel. Webber ottavo

11 maggio 2013 16:22 Scritto da: Mario Puca

Ancora una strategia particolare per la Red Bull che usa solo le gomme medie. Vettel, comunque, ottiene un’ottima terza posizione. Webber solo ottavo, in ombra.

red bull spagna

Una terza posizione che vale una pole position, quella ottenuta da Sebastian Vettel sul circuito spagnolo di Montmelò. Con la prima fila monopolizzata dalle formidabili ed inaspettate Mercedes, Vettel si piazza in una posizione davvero ottima per la gara, anche in virtù del solito “extra consumo” che caratterizza da sempre le frecce argentate in gara.

In realtà, mai come quest’anno, le gomme ed i consumi sono un problema un po’ per tutti, evidentemente anche per la Red Bull, già parecchio conservativa nelle corse precedenti a quella di domani. Anche stavolta, infatti, il team austriaco ha adottato una tattica particolare rispetto ad altri (Ferrari e Lotus su tutti), lasciando nelle termocoperte le gomme dalla mescola più dura, le Pirelli Orange Hard, ed utilizzando unicamente la mescola più morbida, ossia la media.

C’è da dire che tale strategia sacrifica in qualche modo la Q3, lasciando ai piloti un solo treno nuovo di gomme più morbide (quindi un solo tentativo); ma, a quanto pare, né per la Red Bull né per la Mercedes (che ha adottato la stessa tattica) è stato un problema, anzi: entrambe le squadre domani avranno ben tre treni completamente nuovi di gomme dure.

Non può che essere felice, quindi, Sebastian Vettel, il pilota più vicino al duo Mercedes e quindi quello con maggiori possibilità per la gara di domani. Il tedesco, però, deve sperare che le gomme della W04 facciano la solita fine, perché sui rettilinei la vettura tedesca è più veloce della sua Rb9 e sorpassare non sarà affatto facile. “Abbiamo avuto una sessione di qualifica piuttosto tranquilla – commenta il tedesco – ed abbiamo avuto un approccio diverso dalla concorrenza, utilizzando solo gomme option. Vedremo se questo ci aiuterà domani. Sarà sicuramente una corsa interessante“.

A preoccupare Vettel, in realtà, sembra più il degrado delle gomme che il potenziale della Mercedes. Lo abbiamo già notato nelle ultime gare, in particolare proprio sulla Red Bull, decisamente cauta sulle Pirelli. “Tutto ruoterà sul degrado delle gomme – conferma Vettel. Abbiamo visto già nei test che le gomme non duravano molto. Vedremo se la nostra scelta ci aiuterà ma sarà comunque una scelta difficile perché le gomme non durano quanto vorremmo. Questa è la sfida che dovremo affrontare domani e per ora sono contento del risultato di oggi. Storicamente qui è meglio partire davanti, ma vedremo cosa riusciremo a fare domani“.

Decisamente in ombra Mark Webber, che non riesce a replicare i buoni tempi ottenuti nell’ultima sessione di prove libere. L’australiano si piazza in ottava posizione, decisamente in ritardo rispetto ai primi e apparentemente “disarmato”. Vedremo cosa riuscirà a combinare domani in gara. Da segnalare, inoltre, un’incomprensione con il ferrarista Massa, che al termine della Q2 ha rallentato Mark Webber nel suo giro buono.

 

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!