Williams, Bottas: “Siamo tornati al livello delle prime 4 gare”

11 maggio 2013 19:43 Scritto da: Alessandro Marzorati

Un’altra qualifica da dimenticare per le Williams, ancora troppo lente e lontane dall’entrare nel Q2: diciassettesimo e diciottesimo posto per Bottas e Maldonado, con tempi ancora preoccupanti.

williams-bottas-williamsCosa può succedere nell’arco temporale di un anno nel mondo della Formula 1? Di tutto. E lo ha mostrato la Williams oggi. Dalla straordinaria e inaspettata vittoria di Maldonado nel 2012, al diciottesimo posto sulla griglia di partenza a due secondi dalla prima posizione a Barcellona 2013.

La situazione nel team di Grove si sta facendo sempre più complicata in quanto, cosa ancora più grave, i tanto agognati aggiornamenti tardano ad arrivare e, in certe occasioni, addirittura a non funzionare. Insomma tutti gli sforzi saranno incanalati per la gara di domani, andando a cercare una strategia efficace e consistente.

Ancora una volta Bottas si è posizionato davanti al compagno di squadra, anche se l’atmosfera in casa Williams non è quella dei festeggiamenti: “Sfortunatamente il risultato di oggi mostra dove siamo rispetto agli altri, ma penso che abbiamo fatto ancora un passo in avanti e soprattutto nella giusta direzione. Purtroppo sembra che le altre vetture siano migliorate molto e quindi siamo tornati nella posizione delle prime quattro gare. Speriamo di portare miglioramenti gara per gara. Domani puntiamo a fare una buona gara e possiamo salire di un po’ di posizioni, dato che il passo gara è buono.”

Molto deluso il pilota venezuelano, Pastor Maldonado, che si è qualificato al diciottesimo posto, e non nasconde la sua amarezza nelle dichiarazioni: “Siamo in un momento difficile con la vettura, non riusciamo a migliorare dove vogliamo, anche se abbiamo lavorato molto. Ci manca molto grip ed è difficile trovare il tempo in questo circuito. Non ci siamo neanche in termini di performance, ma dobbiamo rimanere molto concentrati  per il lavoro da fare per crescere.”

Anche il direttore tecnico Mike Coughlan non riesce a nascondere la delusione verso i tanto attesi aggiornamenti, che pare non riescano ancora a portare i risultati sperati: “Dopo la vittoria dell’anno scorso, uscire nel Q1 è stato davvero molto deludente. In una griglia così compatta, dove Valtteri ha mancato il Q2 per mezzo decimo, abbiamo bisogno di fare un grande passo in avanti per cercare di superare chi ci sta vicino e per migliorare in termini di performance e risultati. Il nostro passo gara è meglio di quello mostrato in qualifica e quindi sappiamo di poter fare meglio domani. Ma tutti in Williams, sia chi è in fabbrica sia qui in Spagna, sa che c’è da fare tantissimo lavoro per migliorare in questa stagione.”

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!