GP Spagna 2013: Alonso torna alla vittoria a Barcellona!

12 maggio 2013 16:05 Scritto da: Redazione

Fernando Alonso domina il GP di Spagna. Raikkonen è secondo, davanti all’altra Ferrari di Felipe Massa. Solo quarto Vettel. Disastro Mercedes, torna la W04 mangiagomme.

Ferrari vittoria

Fernando Alonso ha meritatamente vinto il Gran Premio di Spagna 2013, portando la F138 alla vittoria sul circuito del Montmelò. Dopo sette anni dalla sua prima vittoria a Barcellona, Fernando ha messo in scena una gara d’attacco già dalle prime curve. In partenza dà spettacolo, superando all’esterno Raikkonen e Hamilton in un colpo solo, prima di iniziare la sua cavalcata verso la vittoria.

Una gara non facile, ma dove si è palesato il consistente passo gara che la F138 aveva già mostrato nelle prove del venerdì. Dopo la delusione delle qualifiche, dove l’intera squadra non aveva brillato, oggi si è cambiato registro. E’ mancata la doppietta, forse frutto di quella penalità che ha fatto partire Felipe solamente dalla nona piazzola, ma la Ferrari si porta a casa un primo e terzo posto che fa punti pesanti e grande morale. Prima della festa del podio, il Presidente Montezemolo ha chiamato Domenicali e ha poi voluto complimentarsi con Felipe e Fernando per la grande prestazione odierna. Una grande prova di forza della Ferrari, sul tracciato più tecnico della stagione dove – notoriamente – chi è veloce qui,  è veloce ovunque.

Tra le due Ferrari si è piazzato Kimi Raikkonen. La Lotus è apparsa l’unica, oggi, a poter contrastare il dominio della Ferrari. La gestione gomme della E21 resta sempre delle migliori e, unitamente alle prestazioni eccellenti di Raikkonen, il team di Enstone può comunque ritenersi soddisfatto. Non è bastata una strategia a 3 soste contro le 4 di Alonso, ma ora Kimi è sempre più vicino alla testa del Mondiale. Peccato sia venuto meno l’aiuto di Grosjean, ritiratosi per un problema tecnico alla sospensione posteriore.

Ai piedi del podio Sebastian Vettel. La Red Bull, che era data per favorita con le nuove specifiche degli pneumatici, contrariamente alle aspettative non ha brillato. Sebastian ha chiuso quarto, davanti al compagno di squadra Webber.

Solamente sesto il poleman, Nico Rosberg. La W04 torna ad evidenziare problemi cronici nella gestione delle PZero, andando a riprendersi l’appellativo di mangiagomme. Disastro per Hamilton, scivolato addirittura in dodicesima posizione, senza possibilità di sfruttare le potenzialità della sua vettura, totalmente succube della prestazione nera delle gomme. C’è ancora tanto lavoro da fare per il team di Brackley.

Si festeggia alla Force India. Paul di Resta ha conquistato il settimo posto, mettendosi dietro – ancora una volta – le due McLaren di Button e Perez. Chiude la Top Ten la Toro Rosso di Daniel Ricciardo, che porta un punticino prezioso verso Faenza.

GP SPAGNA 2013 – RISULTATI DELLA CORSA

 
POS  PILOTA         TEAM 
 1.  Alonso         Ferrari
 2.  Raikkonen      Lotus-Renault
 3.  Massa          Ferrari
 4.  Vettel         Red Bull-Renault
 5.  Webber         Red Bull-Renault
 6.  Rosberg        Mercedes
 7.  Di Resta       Force India-Mercedes
 8.  Button         McLaren-Mercedes
 9.  Perez          McLaren-Mercedes
10.  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari
11.  Gutierrez      Sauber-Ferrari
12.  Hamilton       Mercedes
13.  Sutil          Force India-Mercedes
14.  Maldonado      Williams-Renault
15.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari
16.  Bottas         Williams-Renault
17.  Pic            Caterham-Renault
18.  Bianchi        Marussia-Cosworth
19.  Chilton        Marussia-Cosworth

RITIRATI 

Vergne         Toro Rosso-Ferrari
van der Garde  Caterham-Renault
Grosjean       Lotus-Renault

CLASSIFICHE MONDIALI DOPO LA QUINTA GARA                

PILOTI                        COSTRUTTORI           
 1.  Vettel         89        1.  Red Bull-Renault          131
 2.  Raikkonen      85        2.  Ferrari                   117
 3.  Alonso         72        3.  Lotus-Renault             111
 4.  Hamilton       50        4.  Mercedes                   72
 5.  Massa          45        5.  Force India-Mercedes       32
 6.  Webber         42        6.  McLaren-Mercedes           29
 7.  Di Resta       26        7.  Toro Rosso-Ferrari          8
 8.  Grosjean       26        8.  Sauber-Ferrari              5
 9.  Rosberg        22       
10.  Button         17       
11.  Perez          12       
12.  Ricciardo       7       
13.  Sutil           6       
14.  Hulkenberg      5       
15.  Vergne          1

 

187 Commenti

  • È meglio non esaltarsi come dice medri_s ma è anche vero che la Ferrari adesso è la macchina da battere. Poche storie.. la verità è questa. Ho già detto in passato che fino a 5 decimi presi in qualifica sono un ottimo segnale.. Se 5 decimi significano una seconda fila possiamo essere felici, ovvio che se partiamo più indietro i problemi ci sono.
    5 decimi sono un ottimo segnale per due motivi, il primo è che come tutti sappiamo la Ferrari degli ultimi anni non è un fulmine nel giro secco e secondo perché Fernando in gara è il migliore, ma in qualifica 2 decimi li lascia.
    Poi le cose possono cambiare nel corso dell anno, ma il trend credo sarà questo.. Ferrari mezza spanna sopra Red Bull e Lotus..

  • comunque è meglio non esaltarsi troppo, quest’anno ogni gp fa storia a sè. inoltre la Ferrari è ancora dietro in qualifica e questo alla lunga si paga. quindi c’è ancora tanto da migliorare prima di poter pensare veramente al titolo.

  • Ferrarista Sfegatato

    Nota di merito per la squadra Rai … trovo molto competente il team di quest’anno … Capelli è molto migliore di Genè così come gli ingeneri Piola e Bruno molto più competenti di Filippi e Vandone di Sky … E poi sembra che le dirette RAI ci portino fortuna !

    • Si ok ma la copertura dell’intero Week end sù SKY non è minimamente da paragonare a quella della RAI, migliore e di gran lunga qualla di SKY.
      Sù SKY chi nè capisce veramente di F1 è Jacques Villeneuve e Carlo Vanzini è certamente migliore di Mazzoni.

  • Veramente incredibile che anche in un week-end come questo Alonso abbia avuto da ridire sulle prestazioni della macchina dopo le qualifiche, nonostante avesse già ampiamente saggiato il ritmo gara.
    E non mi parlate di pretattica che sto spagnolo non è recidivo, ha le stimmate…

  • Spero che PADDY LOWE possa divenire il nuovo D.T. della Mercedes con tanti saluti a BOB BELL.
    Io farei un pensiero anche a JAMES ALLISON.
    Via chi in 3 anni non ha cavato un ragno da un buco, a Toto Wolff l’ardua sentenza…..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!