Brawn: “Inevitabile la rivalità tra i nostri piloti”

Al contempo, però, lo stesso Ross ammette che i buoni rapporti tra Hamilton e Rosberg stanno giovando molto alla Mercedes, considerato che i due piloti collaborano in piena armonia per migliorare la monoposto.

rosberg-hamilton-mercedesL’occhio è quello lungo, di chi ne capisce di piloti, avedo lavorato con tanti campioni. Così il team principal della Mercedes, Ross Brawn, si è detto certo che prima o poi scoppierà un po’ di sana rivalità tra i suoi piloti.

Lewis Hamilton e Nico Rosberg sono un raro caso di compagni di scuderia amici anche fuori dalla pista. Eppure qualche screzio tra i due si è già visto in Malesia, quando a Nico è stato impedito dal muretto di superare il teammate negli ultimi giri di gara.

La “questione” rientrò prontamente, grazie alla signorilità di un Hamilton che riconobbe immediatamente i meriti di Rosberg. Ma Ross Brawn è convinto che quello malese potrebbe non restare un episodio isolato:

I nostri piloti vanno d’accordo, ma sappiamo che non sarà sempre così e ci saranno momenti in cui litigheranno. E’ una cosa naturale, inevitabile, perchè parliamo di due ragazzi competitivi e veloci. L’importante sarà gestire prontamente la situazione, in modo da non farla diventare dannosa. Per fortuna, comunque, Nico e Lewis lavorano molto bene insieme. I due sono in perfetta armonia e, anche se si vogliono battere a vicenda, stanno dando una grossa mano alla squadra per migliorare la vettura”.

3 Commenti

  1. l’uno stimola l’altro,entrambi sanno che il compagno è forte quindi questo è uno sprone a fare meglio.come tutte le coppie di piloti forti sarà difficile gestirli,ma è la mercedes che ha voluto la patata bollente ed è un problema che dovrà affrontare,però è anche il bello di questo sport,nella storia di questo sport la rivalità fra compagni ha sempre rappresentato un pagina importante oltre che spettacolare.
    da dire però he i due,lewis e nico,sono amici di lunga data,ricordo l’abbraccio e l’emozione quando a melborune nel 2008 lewis si complimentò con nico sul podio e fecero festa…certamente anche questa amicizia potrebbe essere messa a dura prova ora che sono compagni.

    ad ogni modo se la mercedes,oltre a fare una macciha decente in gara,riuscirà a gestirli(cosa ripeto molto difficile come sempre)si ritroverà in un gran punto di forza potendo contare su un dream team.

  2. Cosi rischiano di ricreare la situazione Senna-Prost alla McLaren alla fine degli anni ’80, inizio anni ’90, anche se la situazione di contorno era totalmente diversa

Lascia un commento