Honda, molto più che un semplice motorista per McLaren

17 maggio 2013 11:19 Scritto da: Davide Reinato

McLaren e Honda si prendono per mano con un unico obiettivo: tornare ai vertici della F1 e mantenere alta l’eredità del binomio nel Circus.

honda-logo-f1Quella tra McLaren e Honda non sarà certo una partnership classica tra un telaista e un fornitore di motori. Si tratta di un accordo storico che, con molta probabilità, prenderà col tempo piede anche oltre la Formula 1.

Honda sarà responsabile dello sviluppo, produzione e fornitura del propulsore, compreso il sistema di recupero dell’energia. McLaren si occuperà della produzione del telaio e della gestione della nuova squadra: McLaren Honda. Fusione non è certo il termine esatto, ma rende l’idea di quanto le due realtà stiano per legarsi in un rapporto a lungo termine, con l’unico obiettivo di tornare a vincere in F1.

L’opportunità offerta dalle nuove regole 2014, che richiedono l’introduzione di un motore 1.6 litri ad iniezione diretta turbo V6, è stata determinante per la decisione di Honda di prendere parte al Mondiale. Nella sua storia, la Casa nipponica si è sempre impegnata nel miglioramento dell’efficienza del motore a combustione interna e, in anni più recenti, anche allo sviluppo di tecnologie per la gestione energetica d’avanguardia con sistemi ibridi. Entrare in F1 nel 2015 significherà favorire ancor di più il progresso tecnologico in questi due settori.

Takanobu Ito, Presidente e CEO di Honda Motor Co. LTD ha affermato: “Fin dal principio, Honda è sempre stata una società che si evolve raccogliendo le sfide nel mondo delle corse. I nuovi regolamenti della F1 con la loro grande attenzione all’aspetto ambientale ispireranno un ulteriore sviluppo delle nostre tecnologie avanzate e questo è fondamentale per la nostra partecipazione. Le nuove regole sono impegnative, ma anche stimolanti per i produttori interessati alle tecnologie ambientali. Il nostro slogan è ‘The Power of Dreams’ e rappresenta il forte desiderio di realizzare i nostri sogni insieme a quelli dei nostri clienti”.

La partnership tra i due gruppi non sarà esclusiva, nonostante sia chiaro che tra McLaren e Honda ci sarà sempre una sorta di rapporto simile a quello avuto con Mercedes alla fine degli anni ’90. Questo vuol dire che se la Honda dovesse avere altre richieste, sarà libera di chiudere degli accordi. Non a caso, infatti, si vocifera già l’interesse da parte di squadre come Williams e Sauber.

Al momento la Honda è già al lavoro sul propulsore V6 Turbo, ma non sono stati ancora programmati dei test per il 2014. Il regolamento, infatti, non impedisce al motorista nipponico di effettuare collaudi in pista con una vettura di vecchia generazione. Tuttavia, Jonathan Neale ha ammesso che nulla è ancora stato definito in questo senso: “Non ci sono piani al momento. La questione test in pista è qualcosa di cui stiamo iniziando a discutere, ma è ancora un po’ presto. Attualmente non esiste un piano vero e proprio”, ha concluso.

 

54 Commenti

  • Mentre voi vi scannate hamilton è felice a monaco a ***** quella sua fidanzata che a breve lo lascerà xD

  • Caribbean Black

    Buona notte a tutti….io esco un po dato che è sabato, e non ho intenzione di stare qui a discutere di aria fritta con chi fa disinformazione.

  • Caribbean Black

    LOL, non capisce lo zio, non capisce, è inutile….continua imperterrito sulla sua strada….siamo passati dal parlare di una cosa, e si è finiti con un’altra…Oramai ha perso la bussola come l’anno scorso nella pausa estiva….ma all’epoca la rossa non era competitiva come ora…non oso immaginare cosa potrebbe prendergli se la rossa non si confermasse da qui in avanti.

    E’ incredibile davvero tutto cio, stento a crederci….

    E’ passato dal velato riconoscimento che si dovrebbe dare alla williams per aver rischiato partendo da zero con un motore, alle critiche aspre e dure verso chi ci ha costruito una leggenda con quel motore, solo perchè non ha rischiato con la honda come la williams…

    Eppure si dimentica facilmente che la mclaren ha rischiato eccome quando è passata alla mercedes nel 97….uno dei peggiori motori dell’epoca…..oppure lo dimentica di proposito.

    Caro Zio, l’essenza della F1 stessa è fatta di rischi che si prendono, e tali rischi non sono necessariamente legati alle forniture dei motori, ma possono essere legati (il caso della mclaren nel 2010, nel 2011, nel 2012 e nel 2013) anche sulle novità strutturali presenti su di un progetto, come puo essere l’F-Duct, gli scarichi a piovra, o estremizzare un’intero progetto rischiando sull’affidabilità o installare una nuova geometria di sospensioni….

    Caro Zio, la McLaren in passato ha rischiato eccome, sia nel recente che nel remoto passato, ed adesso, lo fa ancora una volta, legandosi ad Honda che è fuori dal giro da 5 stagioni!

    Se c’è una squadra che si è presa dei rischi, beh quella è proprio la McLaren….

  • Se è la MClaren ha perdere Hamilton che migra verso un altro team, allora questo comunque rimarrà un prodotto Mclaren perche’ è nato in quel contesto e senza la Mclaren non sarebbe mai esistito. Questo è quello che hai scritto, mentre se la MClaren si prende i motori Honda dopo che hanno vinto con la Williams e prima erano sconosciuti allora non conta una bene amata cippa… !!!

    Caribbean Black sei anche tu un tifoso poco obbiettivo…

    • ma sai leggere??? e stato SOICHIRO HONDA a scegliere la Mclaren!! e l’ha scelta perché c’era SENNA!!
      ecco le parole di Soichiro Honda: Ayrton è il pilota che secondo me si avvicina più di tutti alla perfezione. vederlo correre mi emoziona.
      E chiaro adesso che non e stata la mclaren a scegliere honda ma e stata la honda a scegliere la mclaren perché c’era Senna??

      • Anche Hamilton ha scelto la Mercedes, non è questo il discorso. Io sto cercando di farvi entrare il concetto di chi all’inizio ha fatto esordire il pilota e il motore rischiando e partendo dal nulla.

        Se il pilota inizia dalla Mclaren vi prendente il merito di averlo scoperto, se invece il motore honda passa dalla Williams non conta niente perche’ voi’ siete superiori a priori e anzi la Honda ci guadagno’… anche questo è tutto da verificare visto che la Honda abbandono’ la Williams pagando anche la penale quindi non sapremo veramente come sarebbero andate le cose con il motore honda sulla Williams e sulla MClaren.

    • Caribbean Black

      buaaaaaaaahahahhahahahahahha

      La Honda non è mai stata e non sarà mai un prodotto della Williams, la Honda ha esordito con la Williams e ne ha tratto benefici, poi ne ha tratti altri con mclaren, questo è e questo sarà.

      Hamilton è cresciuto sportivamente parlando con la mclaren, ha esordito con essa, e si è affermato con essa.

      Ora che se ne è andato via, per me è morto, ma è morto per me, non per gli altri, sono io che lo rinnego, e viste le polemiche che ha tirato su dalla sua partenza, ad ora, mi sta ancora di piu sul ca@@o….ma questo, non mi esenterà mai dal negargli o sminuire il suo immenso talento.

      Ora che se ne è andato a me di lui non me frega piu nulla….gli auguro di non vincere piu nulla con altre squadre in tutta la sua carriera, visto come si è comportato con noi, così come alla mercedes, che è il mio secondo marchio automobilistico preferito in assoluto, auguro di raccogliere solo le briciole, visto come si è comportata la casa tedesca con noi dal 2006 ad oggi.

      E’ questo il succo del discorso….e se un qualche tifoso Williams, la pensasse come me, sul fatto che Honda scelse McLaren verso la fine degli anni 80, sarei d’accordo in parte con lui….in parte, perchè la mclaren non ha rubato ne papponato nulla alla williams, ma è stata lo Honda stessa a scegliere noi, come partner principale….e lo ha fatto per il suo tornaconto, così come noi, legandoci a loro, abbiamo fatto per il nostro.

      La cosa assurda è che tu non capisci la differenza tra “gruppo di persone” quindi l’azienda Honda e l’azienda “McLaren” e il singolo essere umano, (che è un dipendente, non un’azienda) Hamilton, che non si rimettte a cio che la sua azienda gli ha dato, preferendone un’altra, e criticando quella precedente.

      E’ assurdo che tiri in ballo questa storia…ti ripeto, capirei (ma ti controbatterei) se tu fossi un tifoso della williams che nutre dissapori verso l’azienda Honda, ma non su queste cavolate assurde, atte solo a sminuire e detrarre alla squadra che detesti da sempre evidentemente.

  • Caribbean Black

    il finto tonto ahahahahahah??????

    No davvero spiegami perchè non ci arrivo a capire l’idiozia che hai scritto.

    Non capisco la correlazione tra le 2 cose, non ha alcun senso.

    Cioè praticamente, io tifo la squadra, e l’ho sempre detto.
    Hamilton è un prodotto della mclaren, e questo è un dato di fatto.
    Ho sempre detto, con coerenza, che per me i piloti valgono ZERO spaccato, e che loro debbono rimettersi alle decisioni di “SQUADRA”
    Ora che Hamilton è andato via dalla mclaren, in maniera anche piuttosto polemica con i miei, per me è morto, così come è morto Alonso, così come è morto Schumacher quando lasciò la benetton nel 96.

    Dove sta l’incoerenza in tutto cio?
    Dove sta la scarsa obbiettività??

    io non la leggo da nessuna parte sinceramente parlando.

    Leggo solo che hai scritto un’altra stronzatona come quelle che hai scritto da ieri su questo articolo, ed ora, leggo anche un’altra cosa….noi Cavalieri d’argento, magari abbiamo il carbone bagnato nel cervello….te invece stai dimostrando di avere il cervello carbonizzato….perchè è ridicolo cio che hai scritto su di me.

    E’ assurdo davvero, il tuo tentativo di denigrarmi, peraltro con un’affermazione che non ha alcun senso con il discorso fatto da te e controbattuto da me…

    Ci leggo un terzo significato in tutto cio….

    Che ti ho fatto fare l’ennesima magrissima figura in diretta italiana, controbattendo il tuo sporco tentativo di fare disinformazione (una delle tue specialità) aggrappandoti alla tua buona memoria storica degli eventi, memoria che però reinterpreti a modo tuo lasciando trasparire sempre rigogliosamente il tuo anti-tifo verso altre squadre, specialmente quello verso la mclaren, unica storica rivale della tua squadra.

    Come ha detto LOL pocanzi….dovresti riflettere sul fatto che nessun ferrarista, che sia giovane o dotato di buona memoria storica, è intervenuto in tuo favore, a sottolineare le stronzate che hai sparato su questo articolo.

    Addirittura El Guapo, è stato l’unico che ci ha messo bocca, aiutandoti a farti capire che non ha alcun senso il tuo discorso.

    Riposa il cervelletto carbonizzato Zio, e passiamo a parlare seriamente di F1, su questioni interessanti, nei post a venire, e non su queste cazzate che inventi tu e soltanto tu.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!