GP Monaco 2013: la Mercedes domina nelle Libere 2

23 maggio 2013 15:50 Scritto da: Redazione

Rosberg e Hamilton dettano il passo nelle prove libere 2, anticipando le due Ferrari. Interessante i long run che fanno pensare ad un weekend particolarmente equilibrato.

rosberg-monacoE’ colorata interamente d’Argento la vetta della classifica delle Prove Libere 2 del Gran Premio di Monaco. Esattamente come stamattina, il più veloce è stato Nico Rosberg con la Mercedes. Nico ha realizzato 1:14.759 precedendo di tre decimi il compagno di squadra Hamilton.

La W04 questa volta sembra avere qualcosina in più rispetto agli avversari, soprattutto sul passo gara che potrebbe consentire alle Frecce d’Argento di poter lottare per le zone alte della classifica. La gestione degli pneumatici è ancora elemento fondamentale per poter pensare in grande e Rosberg sembra avere un netto vantaggio nei confronti dello stesso compagno di squadra che, invece, si è un po’ impantanato con il graining alla gomma anteriore sinistra.

Dietro alle due Mercedes troviamo le due Ferrari F138, rispettivamente con Alonso terzo e Massa quarto. Tra i top team, la Ferrari è forse stata la più “lenta”, ma il virgolettato è d’obbligo, visto il grande equilibrio che è emerso in queste prove. La F138 sembra avere prestazioni più o meno simili a quelle della RB9. Mark Webber ha ottenuto il quinto giro veloce, mentre Vettel solo il nono. Ma sul ritmo gara la Red Bull sembra essere decisamente più competitiva rispetto al singolo giro veloce.

Grandi sorrisi in casa Lotus, dove la E21 ha mostrato una grande competitività.  Un vero peccato aver perso Grosjean ad un’ora dalla fine: il francese ha fatto un errore, andando a stamparsi sulle barriere alla prima curva. Nonostante ciò, Romain ha ottenuto il settimo tempo, proprio dietro al compagno di squadra che invece ha potuto girare per l’intera sessione.

Al margine della Top Ten la Force India. Il team indiano continua a lottare con la McLaren, praticamente con le stesse prestazioni della VJM06. Vedremo chi avrà la meglio in questo weekend.

GP MONACO 2013 – RISULTATI LIBERE 2

POS PILOTA                TEAM                   TEMPO      GAP      GIRI 
 1. Nico Rosberg          Mercedes               1m14.759s            45
 2. Lewis Hamilton        Mercedes               1m15.077s  + 0.318s  50
 3. Fernando Alonso       Ferrari                1m15.196s  + 0.437s  37
 4. Felipe Massa          Ferrari                1m15.278s  + 0.519s  38
 5. Mark Webber           Red Bull-Renault       1m15.404s  + 0.645s  41
 6. Kimi Raikkonen        Lotus-Renault          1m15.511s  + 0.752s  38
 7. Romain Grosjean       Lotus-Renault          1m15.718s  + 0.959s  10
 8. Jenson Button         McLaren-Mercedes       1m15.959s  + 1.200s  39
 9. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault       1m16.014s  + 1.255s  32
10. Paul di Resta         Force India-Mercedes   1m16.046s  + 1.287s  42
11. Adrian Sutil          Force India-Mercedes   1m16.349s  + 1.590s  43
12. Sergio Perez          McLaren-Mercedes       1m16.434s  + 1.675s  40
13. Nico Hulkenberg       Sauber-Ferrari         1m16.823s  + 2.064s  42
14. Pastor Maldonado      Williams-Renault       1m16.857s  + 2.098s  40
15. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari         1m16.935s  + 2.176s  44
16. Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari     1m17.145s  + 2.386s  37
17. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari     1m17.184s  + 2.425s  42
18. Valtteri Bottas       Williams-Renault       1m17.264s  + 2.505s  46
19. Jules Bianchi         Marussia-Cosworth      1m17.892s  + 3.133s  40
20. Charles Pic           Caterham-Renault       1m18.212s  + 3.453s  43
21. Max Chilton           Marussia-Cosworth      1m18.784s  + 4.025s  40
22. Giedo van der Garde   Caterham-Renault       1m19.031s  + 4.272s  30

 

87 Commenti

  • redlaertalpha

    Affascinante in cosa?
    Vuoi mettere i duelli Hakkinen-Schumacher, Prost-Senna, Hunt-Lauda, con quello degli ultimi anni Vettel-Alonso?
    Davvero paragoni la caratura ed il livello di F1 del passato con quello odierno dove tutto è pilotato e artificioso?
    Davvero paragoni la sfida per il campionato del mondo degli ultimi 4 anni in cui ha sempre vinto Vettel con una vettura irregolare, con la sfida degli anni d’oro della F1? Per quale motivo viene chiamata era d’oro secondo te?
    Perdonami ma chi è che fa ridere ora?
    Seguo la F1 da trent’anni quasi, per cui non credo tu possa permetterti di tacciare il sottoscritto di incompetenza in materia.

    In passato gli pneumatici contavano ma mai come negli ultimi anni con le Pirelli. Ora non si può minimamente girare con queste coperture, non puoi spingere la vettura al limite.
    Ora per effettuare sorpassi ci sono i pulsanti. Ricordi per caso qualche sorpasso straordinario di recente che non sia stato effettuato con l’ausilio del DRS?

    Se per te premere un pulsante per sorpassare senza sudarsi la vittoria è sinonimo di fascino e complicazione, allora qui l’incompetente non sono io, sorry. 😉

  • I grandi piloti emergono sempre, a metà degli anni 80 venne introdotta la formula consumo per vincere bisognava risparmiare benzina ,occorreva alzare il piede o si rimaneva a secco, anche il consumo gomme era fondamentale, in mclaren ai tempi di senna e berger l’austriaco teneva il passo del brasiliano nei primi giri poi le sue gomme andavano in crisi e doveva cedere il passo, nel 2005 bisognava correre qualifiche e gara su un unico treno di gomme, la gestione delle gomme è sempre stata fondamentale in f1 mi fanno ridere quelli che accusano la f1 di limitare i piloti perchè non conoscono la storia di questo sport, scordatevi la formula qualifica degli anni 2000 quella degli stint da 15-20 giri con macchina leggera e assetto da qualifica dove si sorpassava solo ai box, la f1 oggi è terribilmente più complicata e affascinante

  • redlaertalpha

    Di leggende come Prost, Senna, Fangio etc. non ne nasceranno mai più per il resto della storia dell’umanità, questo è poco ma sicuro. Guardate però che questo non è dovuto alla singola persona quanto piuttosto al contesto di oggi. Magari potrebbe anche nascere un nuovo Prost, un nuovo Villeneuve, ma credete che la F1 odierna sia ancora fatta per campioni di questa caratura? Parliamoci chiaro, un Villeneuve o un Mansell oggi farebbero la medesima fine dei piloti attuali, costretti a rinunciare a spingere, a preservare le gomme, a parlare per metà gara con il proprio team. Non c’è più la F1 di una volta dove un sorpasso te lo dovevi sudare, o dove potevi rischiare di fare una staccata più lunga a gomme fumanti pur di sopravanzare l’avversario. Oggi è tutto artificiale… c’è il pulsante del DRS, quello per il Kers… per non parlare dell’eccessivo intervento dei commissari che ad ogni singolo contatto ti arrestano.
    Se non ci sono le leggende di una volta in questo sport non è esclusivamente a causa del livello attuale dei piloti, quanto piuttosto all’intera organizzazione della stessa F1. Se la FIA e la FOM decidessero di incentrare tutto sulla qualità dei piloti senza le gomme di pasta frolla, il DRS e l’estremizzazione aerodinamica delle vetture, magari qualche nuova leggenda salterebbe fuori di tanto in tanto…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!