Horner contro Ferrari: “Lavorino di più anziché lamentarsi”

Continuano le polemiche tra la Red Bull e la Ferrari. Questa volta è Chris Horner a polemizzare verso la Ferrari e Fernando Alonso.

domenicali-hornerA motori spenti e in attesa di scendere in pista, quale hobby migliore che lanciarsi frecciatine da una parte all’altra della pitlane? La sfida è tutta tra Red Bull e Ferrari, ma in attesa del semaforo verde, il ring è solamente virtuale.

Tutto è cominciato dopo il GP di Spagna quando la Red Bull si scagliò contro Pirelli, accusandola che è assurdo dover affrontare delle gare a quattro soste e invitandola a rivedere le proprie gomme. Pronta la risposta della Ferrari che rispose: “Qualcuno ha la memoria corta”, facendo riferimento alla vittoria di Vettel con 4 soste nel GP di Spagna di due anni prima. Le polemiche si sono trascinate fin qui a Monaco, tanto che Alonso – parlando con i giornalisti – ha ammesso: “Quando si vince in maniera semplice per alcuni anni, poi si può dimenticare cosa vuol dire perdere”.

Chiara frecciata alla Red Bull. E ora arriva la risposta ad opera di Chris Horner che laconicamente ha sentenziato: “Nello sport bisogna imparare a vincere e a perdere. Quando si perde, bisogna pensare a lavorare di più e non a lamentarsi delle bandiere gialle”. 1-1, si ricomincia. Chi passerà in vantaggio? Alla pista monegasca l’ardua sentenza.

82 Commenti

  1. e protesta il lattinaro, dopo aver tanto barato
    si lamenta il bibitaro, lancia strali contro il fato
    di una gomma sbriciolina che non è fatta per loro,
    “così falsa il campionato!” stan gridando tutti in coro

    vedon rossso come un toro, senza i di lui attributi,
    consueti come sono a non correr senza aiuti,
    con ditino, poverino, che in battaglia ad armi uguali,
    chiede al suo sodal muretto intervento oltre i pali.

    ma non paghi dell’obbrobbrio, che son quasi come il nano,
    cercan già di superarlo, con faccin da deretano,
    trombettando alla dantesca contro Storia, Gloria e Miti
    blaterando di lavoro, con tre titoli rubati..

    con un gioco alla playstation han confuso un campionato,
    che nel mentre sul privato per del vil danè è volato,
    stessa razza, stessa gente, stessa mamma, padre ignoto.
    con un Massa contro il muro io mi tocco e vi saluto.

  2. @ Markvs
    SEI UN GRANDE!!! quanto m’è piaciuto il tuo intervento, peccato che avevo da fare ieri sera…che mi son perso!!! Se permetti ti omaggio così…

    Venne il dì in cui lessi l’articolo e le proteste dei lattinari, che mi fece tanto arrabbiare.
    Ma il dì seguente, con mia somma sorpresa, lessi l’intervento del prode MARKVS che mi fece tanto interessare e al quale mi volli inchinare!

  3. Hornen fatti una vacanza… Hai bruciato nel cervellino, FORZA FERRARI facciamola sentire a Mark, Comq Mark sta esagerando sembra comandarsi lui…. Qua “bisogna vincere e perdere” però quando perde lamenta con la Ferrari..

  4. Hahahahah, ma come, proprio loro parlano di saper vincere o perdere, proprio loro che alla prima sconfitta piangono e vanno da mamma Ecclestone… mah, questi davvero non sanno cosa sia la coerenza

    1. Questi fanno una caduta di stile appresso all’altra, complimenti!!! Pensa quanto gli rode a vedersi sempre negli specchietti piloti con macchine non truccate!!!

Lascia un commento