GP Monaco 2013: terza pole consecutiva di Nico Rosberg

25 maggio 2013 15:27 Scritto da: Davide Reinato

Terza pole stagionale per Nico Rosberg. La Mercedes monopolizza la prima fila a Monaco. Male la Ferrari: Alonso sesto, Massa partirà dal fondo dello schieramento domani.

nico-rosberg-mercedes-monaco-2013

Una qualifica davvero tiratissima, condizionata dall’asfalto inumidito da un leggero scroscio d’acqua arrivato poco prima della sessione. Nonostante le condizioni difficili, la Mercedes ha confermato tutte le attese, monopolizzando l’intera prima fila del GP di Monaco. Nico Rosberg festeggia la terza pole position della stagione, letteralmente strappata dalle mani di Hamilton per soli 91 millesimi di secondo. La W04 si conferma la monoposto da battere sulle stradine del Principato.

Ad occupare la seconda fila, ci pensano entrambe le Red Bull. Sebastian Vettel non è riuscito ad andare oltre il terzo tempo, mentre Webber ha conquistato il quarto tempo. La RB9, che sembrava in difficoltà nel giro singolo, ha avuto modo di lavorare al simulatore nella giornata di ieri con Buemi ed ha modificato il set-up in maniera efficace, tanto che entrambi i piloti sono tornati a lottare per la pole.

Due Mercedes e due Red Bull nelle prime due file, mentre in quinta posizione si è inserito Kimi Raikkonen. Il finlandese ha sofferto parecchio questa qualifica e non è riuscito a mettere insieme un giro perfetto, rimediando ben 9 decimi dal poleman di giornata. E’ mancato sul più bello il compagno di squadra, Romain Grosjean, scivolato in tredicesima posizione.

Deludente la prestazione della Ferrari. Fernando Alonso ha perso la posizione su Raikkonen per soli 2 millesimi di secondo, ma i distacchi su Mercedes e Red Bull pesano come macigni: quasi 1 secondo da Rosberg e 8 decimi da Sebastian Vettel. Assente dalle qualifiche Felipe Massa. Dopo il botto di questa mattina, la Ferrari non ha avuto il tempo per sistemare la F138 del brasiliano che, domani, scatterà dal fondo dello schieramento.

La McLaren ha approfittato dell’incognita meteo per portare in Top Ten sia Perez che Button. Una prestazione importante e l’imperativo – in vista della corsa –  è tenersi lontani dai guai, nella speranza di poter raccogliere ogni opportunità che questa pista offre. Basta poco per far entrare in pista la safety car e con un pizzico di fortuna, si possono portare a casa risultati inaspettati.

Tra le due McLaren si è inserita la Force India di Adrian Sutil. Decisamente sfortunato il compagno Di Resta che, in una qualifica anomala per lui, non è andato oltre il diciassettesimo tempo. Qualche sorriso accennato anche in casa Toro Rosso. Vergne partirà in decima posizione, mentre Ricciardo dodicesimo. Si incrociano le dita in vista della gara di domani: l’odore dei punti è sempre più intenso.

GP MONACO 2013 – RISULTATI DELLE QUALIFICHE

POS PILOTA                TEAM                  TEMPO     GAP 
 1. Nico Rosberg          Mercedes              1m13.876s
 2. Lewis Hamilton        Mercedes              1m13.967s + 0.091s
 3. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault      1m13.980s + 0.104s
 4. Mark Webber           Red Bull-Renault      1m14.181s + 0.305s
 5. Kimi Raikkonen        Lotus-Renault         1m14.822s + 0.946s
 6. Fernando Alonso       Ferrari               1m14.824s + 0.948s
 7. Sergio Perez          McLaren-Mercedes      1m15.138s + 1.262s
 8. Adrian Sutil          Force India-Mercedes  1m15.383s + 1.507s
 9. Jenson Button         McLaren-Mercedes      1m15.647s + 1.771s
10. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari    1m15.703s + 1.827s

tempo limite in Q2 1m17.748s                               Gap in Q2
11. Nico Hulkenberg       Sauber-Ferrari        1m18.331s + 2.343s
12. Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari    1m18.344s + 2.356s
13. Romain Grosjean       Lotus-Renault         1m18.603s + 2.615s
14. Valtteri Bottas       Williams-Renault      1m19.077s + 3.089s
15. Giedo van der Garde   Caterham-Renault      1m19.408s + 3.420s
16. Pastor Maldonado      Williams-Renault      1m21.688s + 5.700s

tempo limite in Q1: 1m26.095s                                Gap in Q1
17. Paul di Resta         Force India-Mercedes 	1m26.322s + 2.870s
18. Charles Pic           Caterham-Renault      1m26.633s + 3.181s
19. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari        1m26.917s + 3.465s
20. Max Chilton           Marussia-Cosworth     1m27.303s + 3.851s
21. Jules Bianchi         Marussia-Cosworth
22. Felipe Massa          Ferrari

 

139 Commenti

  • CHE VERGOGNA.

    In due giorni si sente Di Luca dopato di nuovo, Blatter che condiziona il sorteggio delle semifinali, e ora la Mercedes che fa un test privato di 1000km con Pirelli.

    Anche lo sport è la solita merdaccia consumistica, che schifo

  • e protesta il lattinaro, dopo aver tanto barato
    si lamenta il bibitaro, lancia strali contro il fato
    di una gomma sbriciolina che non è fatta per loro,
    “così falsa il campionato!” stan gridando tutti in coro

    vedon rossso come un toro, senza i di lui attributi,
    consueti come sono a non correr senza aiuti,
    con ditino, poverino, che in battaglia ad armi uguali,
    chiede al suo sodal muretto intervento oltre i pali.

    ma non paghi dell’obbrobbrio, che son quasi come il nano,
    cercan già di superarlo, con faccin da deretano,
    trombettando alla dantesca contro Storia, Gloria e Miti
    blaterando di lavoro, con tre titoli rubati…

    con un gioco alla playstation han confuso un campionato,
    che nel mentre sul privato per del vil danè è volato,
    stessa razza, stessa gente, stessa mamma, padre ignoto.
    con un Massa contro il muro io mi tocco e vi saluto.

  • Mancano 2 ore e mezza e già sono il ansia, lo confesso già ieri ho vissuto le qualifiche come mai quest’anno, e la gara sarà la stessa identica cosa, forse perchè conscio del fatto che oggi Lewis con la Mercedes potrebbe ottenere un buon risultato.
    Dai Lewis mettici il cuore oltre l’ostacolo, regalami una Domenica da sogno !!!

  • Io invece sono alfista da sempre, anche se l’alfa non esiste piu’ dalla 75. Pero’ vi abbiamo battuti a casa vostra…. nel DTM e vi battiamo ancora oggi con le varie alfa d’epoca la GTA M è un mito che continua a vincere nelle gare storiche contro Porsche e altre cruccate varie… Viva l’alfa e attenzione alla nuova 4c …. !

  • ieri quanti gradi c’erano?? Oggi per la gara e oltre sono previsti 20-21 gradi

    • ieri c’erano 12 gradi…..se dovesse essere come dici, con 10 gradi di differenza, possono cambiare molte cose….

      • io ho preso le informazioni da meteo.it che è abbastanza affidabile dice che c’è sole per tutto il giorno quindi intanto la pista si sta “scaldando”

      • altri siti cmq danno 15-18 gradi le informazioni sono abbastanza contrastanti

  • Ragazzi, riguardando i tempi delle libere 2 è come se mi fosse sfuggito qualcosa sui long run, perchè Alonso ha girato con la supersoft, ma mi sembra di ricordare che, invece tutti gli altri hanno girato con le soft tranne Vettel, che in un run molto corto ha fatto tempi simili a quelli di Alonso. Qualcuno me lo può confermare??

    Se così fosse, credo che la Ferrari, al di la di tutte le dichiarazioni che hanno fatto, una sola sosta la potrebbero tentare, visto che Nando ha fatto 28 giri con quelle gomme, di cui due veloci, che notoriamente stressano le gomme molto di più, inoltre bisogna poi vedere nell’ultimo stint se effettivamente ha cambiato o meno le gomme. Confrontando i tempi con quelli di Webber con gomme soft, in primo luogo vediamo tempi piuttosto analoghi. anzi a dire il vero si vede chiarissimo che Alonso ha giocato al risparmio, visto il suo tempo finale in 1:20:0 contro l’1:21 e passa di Webber che però ha fatto 34 giri.

    Ora facendo un raffronto con i pit stop fatti lo scorso anno a Montecarlo, la Mercedes, che anche l’anno scorso consumava un bel po le gomme, ha fatto una sola sosta (come tutti i top team) con Rosberg al giro 27, la RBR di Webber cambiò le gomme al giro 29, Alonso al giro 30 e Vettel che partì con le soft le cambiò al giro 46. Considerando il degrado mostrato da Webber con le soft, quest’anno direi che la RBR, non potrà andare oltre i 35 giri con la soft, quindi una sola sosta è assolutamente improponibile, soprattutto in considerazione che a Montecarlo, almeno nella prima fase di gara, la RBR dovrà stare in scia alle Mercedes e sappiamo che stare in scia non è di gradimento ai bibitari.

    Quindi il fatto che la Ferrari abbia patito un po troppo le basse temperature, direi che è stata una precisa scelta in Ferrari.

  • Caribbean Black

    @Zio Ture

    ahahahahahahahahahahha fantastico il video della pubblicità del mercedes!!!!

    Ti confesso che quando frequentavo le superiori, i miei compagni di classe mi omaggiarono proprio con quel video, talmente ero fanatico della mclaren e della mercedes 😉

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!