La Red Bull monopolizza la seconda fila a Monaco

25 maggio 2013 16:23 Scritto da: Valeria Mezzanotte

A Monte Carlo Sebastian Vettel partirà 3°, Mark Webber 4°. Il Campione in carica non è soddisfatto dal proprio giro ma punta alla vittoria, contento di vedere Raikkonen ed Alonso dietro di sé.

vettel-monaco-red-bullDimenticati i dubbi del giovedì, forse aiutate anche dalle temperature più basse, le Red Bull portano a casa un buon risultato nel sabato monegasco, con il terzo posto di Sebastian Vettel ed il quarto di Mark Webber che bloccano l’intera seconda fila, alle spalle delle Mercedes di Rosberg ed Hamilton.

Dopo essere riusciti a superare indenni le due prime caotiche e bagnate fasi di qualifica, nel Q3, con pista ormai asciutta, entrambi si affrettano ad uscire dai box per evitare un possibile ritorno della pioggia. Completano un primo run su due giri, migliorandosi sensibilmente tra l’uno e l’altro. Vettel ottiene la pole provvisoria con 1.14.333, Webber gli si piazza subito dietro con 1.14.726. Gli uomini di Milton Keynes assaporano quasi inaspettatamente la prima fila nel Principato, ma il secondo run riporta davanti chi aveva già occupato le prime posizioni nelle prove libere: Vettel ferma il cronometro sull’1.13.980, Webber sull’1.14.181, ma entrambi vengono battuti dalle Stelle di Stoccarda, e devono accontentarsi della seconda fila.

Retrogusto amaro comunque per il Tricampione, che sentiva di avere in tasca qualche decimo in più: “Oggi la pole è stata combattuta, la Mercedes è stata veloce tutto il weekend, ma mi mi è mancato poco più di un decimo. Non credo che le Mercedes siano imbattibili: avevo la possibilità di fare qualcosa in più. Ma all’ultimo giro non ci sono riuscito, non è stata una tornata pulita al 100%. La macchina era ottima, quindi se bisogna dare la colpa a qualcuno sono io”. Un buon risultato comunque in ottica Campionato, dato che Seb è riuscito a tenersi dietro sia Kimi Raikkonen che Fernando Alonso, i due piloti che lo seguono più da vicino in Classifica. “Non sono molto soddisfatto della mia prestazione, ma se non altro Lotus e Ferrari sono dietro di noi, e credo che quanto a strategie siamo ad armi pari con la Mercedes. Per questo credo che la vittoria sia raggiungibile”.

La gara di Monaco ha quasi sempre sorriso al Campione in carica, che chiaramente spera di continuare sulla stessa linea, per arrivare a Montréal con un bottino di punti importante. Guardando la griglia, i numeri per fare un allungo ci sono tutti.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!