Un cedimento meccanico alla base dell’incidente di Massa

27 maggio 2013 16:02 Scritto da: Redazione

Pat Fry ammette che è stato un problema tecnico a far perdere il controllo della monoposto a Felipe Massa.

massa-f138-2013

Apparentemente, i due incidenti di Felipe Massa a Montecarlo sono stati identici. Eppure sembra esserci una particolare differenza tra quello di sabato mattina e quello che ha visto protagonista il brasiliano nel corso del GP di Monaco.

Già ieri, dopo la gara, Domenicali aveva ammesso che dalle prima analisi risultava esserci un problema tecnico alla ruota anteriore sinistra della F138. Teoria che ha poi confermato anche il Direttore Tecnico, Pat Fry.

“L’incidente potrebbe sembrare simile a quello accaduto nelle libere, ma i due episodi hanno una natura molto diversa”, ha ammesso Fry. “Sembra che la causa sia da attribuire ad un problema riscontrato sulla parte anteriore sinistra della monoposto. Ci saranno ulteriori accertamenti, è dunque ancora presto per dire esattamente cosa sia accaduto. Nei prossimi giorni a Maranello cercheremo di capire esattamente cosa sia successo”.

Dopo l’impatto, Massa ha manifestato forti dolori al collo. Per questo è stato immobilizzato con un collarino e trasferito all’ospedale per degli accertamenti. E’ stato dimesso un paio di ore più tardi, dato che l’esito degli esami non ha evidenziato infortuni rilevanti.

“Fortunatamente Felipe sta bene ed è già a casa. Ha ovviamente un po’ di dolori al collo e ha il collarino per proteggerlo da strani movimenti, ma sono convinto che nel giro di qualche giorno tornerà nuovamente in forma”, ha ammesso il Team Principal, Stefano Domenicali.

44 Commenti

  • Massa ha avuto un problema tecnico, punto. Non vedo come si possa pensare diversamente.. l’ha detto anche il progettista Ferrari, ma evidentemente qui i complotti piacciono molto..li vediamo ovunque ormai.. per altro, poi qualcuno mi spiegherà perchè coprire un errore umano di Massa.. neanche stessimo parlando del prode Nando “che non sbaglia mai”.. mah..
    Inoltre, per rispondere a chi continua a criticare il circuito di Monaco, stiamo parlando di una pista sulla quale si sono misurati i più grandi talenti della storia di questo sport, da Hill a Senna. Una pista selettiva, difficile, appassionante e affascinante, dove i principianti vanno a sbattere i campioni vengono sempre fuori.
    Le vetture moderne non saranno adeguate a correre su circuiti così, ma prima di depennare dal calendario un pezzo di storia della formula 1 pensiamo a liberarci di quegli obbrobri che sono Singapore e Abu Dhabi, per favore.

  • Mi sembra abbastanza ovvio che quando Alonso fa la sua bella gara da POLLO e si fa infilare come uno scemo prima da Perez, Sutil e Button allora è un grandissimo e pensando al Campionato ha fatto bene a lasciarli passare (ma come? si pensa al Campionato facendosi sorpassare?)

    P.s. Non serve andare addosso al tuo avversario per difendere la posizione…basta semplicemente non lasciare spazio per farlo infilare.

    Mi sembra poi altrettanto ovvio che sia impossibile il cedimento strutturale sulla vettura di Massa, d’altronde cotto, marcio e lesso quanto volete, sarà stato forse un suo peto un pò troppo “im-petuoso” a rompere la sospensione anteriore. In Itala và così.

    Alla faccia dei Guru degli altri piloti del Circus, che per 78 avrenno fatto la stessa traiettoria di Massa almeno una quarantina di volte (nessuna ha visto sorpassi all’esterno alla prima curva, ad esempio?)

  • E intanto Kamuy Kobayashi prova la Ferrari F10 a Maranello!

  • Il prossimo bitteglio d’aereo a Massa dal brasile non glielo danno per il canada ma per Lourdes…e speriamo che non trovi chiuso…

  • Certo che a Massa tutto si può dire tranne che non sia regolare nelle traiettorie. L’anno scorso ruppe due volte la sospensione sullo stesso cordolo. Quest’anno due volte ha forato la stessa gomma e per due volte ha preso lo stesso muretto a Monaco. Cavolo la macchina che si guasta è lui stesso 😉 sfigato a livelli stellari!

    • Be non posso che rispondere una una frase celebre di Enzo Ferrari

      La fortuna e la sfortuna non esistono.

      Ed ha ragione, basta fare un confronto fra piloti con la stessa macchina, Mansell Prost anni 90 o lo stesso Trulli Alonso. Trulli, Alesi’ e Mansell eterni sfortunati ?
      Prost Alonso Senna e Schumacher eterni fortunati ?
      No… !

      Alcuni piloti cercano di evitare episodi critici, vedi ieri Alonso che anche se ha fatto una cattiva gara ha come al solito portato punti un altro pilota avrebbe fatto qualche errore. Con un Perez che ha inventato un nuovo sistema per superare basta affiancare e stringere il pilota nelle S senza lasciare spazio.
      Alonso non lascia niente al caso, all’inizio di campionato ha evitato un contatto con Hamilton e ieri ha evitato di perdere quei pochi punti su Perez tagliando la chicane…
      Kimi in una situazione simile e critica ha chiuso la porta ma ha perso punti. Anche questo fa la differenza fra un pilota normale e un fuoriclasse, una delle gare peggiori di Alonso ma è andato comunque a punti.

      • beh zio kimi la prima volta ha tagliato..la seconda non ha chiuso ha semplicemente fatto la sua traiettoria..cioè kimi mica ha chiuso stava girando normalmente..è perez che voleva entrare non so come..forse pensava di essere alla play dove le vetture diventano trasparenti..

      • P.s. mi parli della malesia è della lunga gara di alonso? no ti prego spiegami tutti i punti che nando ha cercato di trattenere senza rischiare!

  • eh massa massa, visto? ti difendono pure! si inventano le storie, solo per te!
    io continuo a non capire cosa ci facciamo con ‘sto bidone in casa. non è che fai un podio e poi mi dimentico che sono 3 anni che non guidi, felipe baby.

    • Guarda potrebbe anche non aver fatto errori, ma questo non cambia la mia opinione su Massa è cotto e stra cotto e poi con un Alonso che inizia a fare il boss criticando gli aggiornamenti ci vuole un pilota veloce per zittirlo almeno…

    • MassaisTheBest

      Ohhhh là, per fortuna che ci siete voi, fonti interne attendibili, lavorate in Ferrari, avete i computer con la telemetria di massa che ci dite come sono andate veramente le cose, grazie mille! Che senso ha fidarsi di chi la macchina l’ha progettata se ci siete voi che sapere tutto? Vi ringrazio ancora

      • Però anche avere le fette di prosciutto davanti agli occhi non aiuta.

      • non devi fidarti di noi… devi saper leggere tra le righe. al doppio guasto puoi crederci o no, io ho detto la mia: non ci credo, fine.
        per esempio, cosa ci fa kobayashi su una F1 tutta rossa? dicono solo test. Dicono.

      • MassaisTheBest

        Anche Valentino rossi ai tempi di Schumi provava una macchina tutta rossa, mmh volevano sostituirlo?

      • ma valentino rossi aveva già avuto un’esperienza in f1? rifletti bene…

  • guardatevi il primo incidente è uguale….

    www . youtube . com/watch?v=m1PeQGJ57ig

  • …bisogna pur cercare di giustificare in qualche modo la scelta di tenere Massa lasciando Perez alla McLaren….

  • Quale che sia la causa, il punto è che in quello stramaledetto circuito i piloti rischiano di ammazzarsi al minimo problema. Ma poi, perché insisto anche io a chiamarlo circuito? Quattro vicoli in cui ci si dovrebbe limitare ad andare in bicicletta, giocare al casinò e spendere milioni per disgustose borsette tempestate di diamanti. Ma vallo a dire all’avido nano di cancellare il mirabolante Gran Premio di Monaco.

  • nooo un video ufficiale Ferrari con stella Bruno… nooooooooo che delusione….

  • MassaisTheBest

    Certo, mi sembra molto producente dire che la propria macchina si distrugge da sola.

  • A me sembrava piuttosto evidente… un pilota che stacca troppo tardi si infila nella via di fuga, non va dritto contro le barriere. per me i problemi possono essere
    1 sterzo rotto
    2 totale bloccaggio dei freni dovuto a un guasto
    3 acceleratore bloccato a tavoletta

    secondo me i due incidenti sono venuti per lo stesso motivo e mi fa pensare che la natura del problema sia un difetto elettronico e il componente bacato non sostituito ad un certo punto a fatto nuovamente i capricci.
    Meglio se per la prossima gara gli preparano una macchina completamente nuova

    • Secondo me entrambi gli incidenti di qualifica e gara sono causati dalla stessa cosa. Perdita di direzionalità e bloccaggio delle ruote.
      Le possibilita’ sono due o Massa ha sbagliato 2 volte, o la Ferrari nel primo incidente ha voluto tenere nascosto qualche segreto sui freni.
      Ma guardando Massa uscire dalla monoposto, mi pare invece un suo errore come se sapesse di avere sbagliato.

      • beh giudicare dall’espressione del viso vista in tv mi sembra eccessivo.. però in base a quello che hai scritto prima lancio un altra ipotesi
        4 correttore di assetto?

  • Guardate questo video:

    youtube. com/watch?v=PHUdaROOPwU

    a 0:07 quando la vettura esce dall’inquadratura, prima del cambio di immagine si nota del fumo…
    Forse perchè è fuori traiettoria o forse è questo il problema tecnico… chissà…

    • Secondo me il problema è per la seconda volta il bloccaggio il fumo è solo la gomma, l’unica ipotesi che potrebbe scagionare Massa è che la Ferrari abbia portato dei freni nuovi e che quindi abbia in qualche modo nascosto questa soluzione agli avversari.

    • Era il bloccaggio della ruota! Comunque non avrebbe senso da parte della Ferrari coprire un errore umano dando invece la colpa all’affidabilità della monoposto… Se hanno detto che è stato un guasto tecnico ci credo!

      • Massa ha detto che in quel punto della pista la Ferrari andava in crisi perche’ troppo rigida e bastava sbagliare di poco la traiettoria per fare saltare la macchina e fare bloccare le gomme, MAssa doveva proprio evitare il bloccaggio. Le altre monoposto piu’ morbide al massimo bloccano una ruota la Ferrari 2 se non 4. Certo non era facile ma ripetere due volte l’errore…

    • non può essere il bloccaggio, la frenata è più avanti…

      • ovvio, il problema è quando la macchina perde direzionalita’ l’unico modo per recuperarla è frenare…

  • Ma quale cedimento…? Non scherziamo, lo fanno per giustificare l’incidente…

    • Sinceramente la penso come te, è la stessa dinamica del primo incidente che è stato causato da un errore di Massa anche se il pilota Brasiliano ha detto che la f138 era rigida e in quel punto della pista il fondo è sconnesso quindi è piu’ facile inchiodare con le 4 ruote.
      Concordo, mi pare chiaro che sia un modo per evitare le solite polemiche su Massa che adesso è gia’ in profonda crisi.

      • se fosse per colpa dell’assetto troppo basso, per cui se spancia sei contro il muro è stato un manico a tenerla in pista per 30 giri

      • Il problema è l’assetto rigido, Massa sembra abbia sbagliato il punto di frenata basta andare fuori traiettoria di qualche centimetro per fare saltare la macchina e perdere l’aderenza. Comunque la Ferrari è sempre stata nervosa in questa pista, mi sa che Pat Fry ha scelto una strada simile a quella della Mclaren che comunque in altre piste da solo vantaggi. Del resto basta guardare la Lotus o la stessa Redbull per vedere come i braccetti si muovevano mentre la Ferrari era rigida.

      • allora se avesse tentato un sorpasso? un assetto suicida!! dai io non ci credo che la macchina diventi completamente incontrollabile per un piccolo errore di traiettoria o un paio di metri sulla staccata… Visto il rischio avrebbero dovuto modificarlo per la gara anche a scapito della prestazione. Mi sembra evidente che vogliono coprire un guasto in qualche dispositivo “segreto”

      • Forse mi sono spiegato male, in quel punto della pista c’è una sorta di avvallamento che fa saltare la macchina, quindi se imposti la traiettoria anche di poco piu’ larga la macchina decolla… e poi perde direzionalità.

  • MassaisTheBest

    Io l’avevo detto ragazzi, ma qui qualcuno vuole sempre avere ragione

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!