Dietrofront Pirelli: niente gomme nuove in Canada!

29 maggio 2013 13:20 Scritto da: Antonino Rendina

Il fornitore unico di gomme torna sui suoi passi, rinviando a data da destinarsi l’introduzione degli pneumatici con carcassa in kevlar. Un tentativo per spengere il fuoco derivante dal test segreto della Mercedes.

Pirelli_Formula 1_2013“Galeotto fu il test e chi lo fece, da quel giorno più non vi costruimmo avante”. Parafrasiamo Dante per commentare la clamorosa retromarcia di Pirelli, che dopo le polemiche relative ai 1000 km di test effettuati dalla Mercedes, ha deciso di lasciare impacchettate in fabbrica le nuove mescole che avrebbe dovuto portare in Canada.

La soprendente decisione del costruttore milanese è la diretta conseguenza del test-gate, uno tsunami sportivo-regolamentare che ha travolto il paddock facendo perdere ancora una volta credibilità a uno sport sempre più cervellotico e lontano dagli appassionati.

Pirelli, Mercedes e il test della vergogna. La P lunga prova a salvare faccia e contratti, dopo aver a conti fatti agevolato (certamente in buonafede) il team del mangiabanane Brawn, e la Mercedes perde tutti i vantaggi della tre giorni di test a Barcellona, dovendo tornare da Montreal a fare i conti con quelle mescole tanto indigeste.

Al diavolo la carcassa in kevlar, le esigenze di sicurezza contro le delaminazioni, gli “interventi necessari”. Come di incanto tutte queste esigenze sono sparite dinanzi al pericolo di falsare un campionato già di per se criptico, per usare un eufemismo. Perchè di normale e limpido c’è ben poco.

Il boss Red Bull Mateschitz sbraita e Pirelli torna alla costruzione 2012, Mercedes imbroglia e Pirelli gioca a Ritorno al Futuro. Il prossimo capitolo quale sarà? C’è già chi paventa un test collettivo aperto a tutte le squadre da effettuarsi tra il 9 e il 30 giugno. In modo da far provare a tutti le nuove gomme che sarebbero poi presentate a Silverstone.

Sarebbe l’apoteosi dell’incoerenza. Perchè se esigenze superiori di lealtà sportiva ed uguaglianza hanno decretato che gli pneumatici del 2013 vanno bene a Montreal, il cui asfalto divora le mescole come il Kraken con le navi, non si comprenderebbe davvero il senso di cambiare dopo. Ma ormai trasparenza e certezza dei regolamenti sono un optional in F1.

39 Commenti

  • aha mercedes prendetevela nel ****
    vi divertite a fare i test irregolari? questo è quello che ottenete
    scommetto che la cosa nn farà piacere neanche ai lattinari 😀
    questo è quello che la pirelli avrebbe dovuto fare fin dall’inizio; dando retta a mateSHIT a cambiare le gomme a stagione iniziata ha solo incasinato le cose

  • Basta Pirelli! Fuori dalla F1!!!
    A me Pirelli non è mai andata giù… Se fossi io al comando del gruppo Fiat non monterei più gomme Pirelli su Fiat, Ferrari, Alfa Romeo, Lancia, Maserati, Iveco, New Holland, CASE IH…
    Così imparano questi buffoni

  • Ho da cambiare gomme… Metterò Bridgestone!

  • Situazione ormai al limite del ridicolo e sopratutto irreversibile; ecco il perchè:

    1. Sebbene non si usino le gomme nuove in Canada, la mercedes ha comunque beneficiato del test segreto basti pensare alle sostanziali modifiche nella parte posteriore della vettura a monaco dove, nessuno e ripeto nessuno ha portato grossi aggiornamenti meccanici;
    2. le altre squadre hanno il contatto con queste gomme per la prima volta e solo il venerdì.. dubbio amletico: sviluppare la macchina in funzione delle nuove gomme o settare al meglio la vettura in funzione della gara? assurdo
    3. La pirelli con l’ausilio FIA ha dato il dolcettino, il bacino della buona notte al resto delle squadre… prima però vi ha pugnalato ben bene
    4. Trovo assurda la posizione di “aspetto per veder cosa succede” della Ferrari.. siete umilianti in primis per i tifosi, in secundis per voi stessi e la storia che rappresentate
    5. qualsiasi penalizzazione inflitta ai tedeschi non potrà mai compensare i giovamenti avuti in termini di prestazioni.. a meno che Ecclestone non prenda i computer mercedes e cancelli tutti i dati, non prenda una mazza e sfasci la macchina, non ipnotizzi i tecnici di stoccarda annullando i feedback degli ultimi 30 giorni acquisiti
    6. la credibilità della pirelli è più o meno quella del suo delfino: Marco Tronchetti Provera, uomo noto ai più per aver avuto un lige comportamento nella gestione di tutte le società da lui amministrate( vedi il caso Vieri dove son stati condannati – Telecom/Tim con l’amminizione della comunità europea, e potrei continuare)
    7. Siamo italiani ma non per questo dobbiamo appoggiare la pirelli: i giapponesi, francesi o americani con la Good Year avevano tutta un’altra caratura…
    Sviluppi:
    Nessuno, è lo specchio di questa F1:
    la spy story credo sia nulla in confronto a cio’ che sta accadendo dove ognuno accusa l’altro senza dire le cose come stanno:
    Soldi, soldi e ancora soldi
    I tedeschi son in pesante passivo con la F1, le supersportive non si vendono sebben ci sia un attempato tedescone che va in giro per il mondo con una macchina rossa sbagliata;
    i tedeschi stanno compèrando i migliori tecnici, i migliori meccanici ed i migliori in tutto.. ma di fatto al 4 anno dopo aver investito miliardi di euro,, si ritrovarono sverniciati dalla marussia
    Ecclestone non accetterebbe una bella mazzettona?
    la pirelli non vorrebbe l’esclusiva su tutto il parco auto mercedes?
    Ecco perchè non ci sono “soluzioni” di continuità nelle generazioni di imbroglioni

  • Comunque secondo me basterebbe tornare alle gomme vecchie e vietare le qualifiche per tutto l’anno alla mercedes. Tanto per il degrado che avevano dovrebbero restare sempre nelle ultime posizioni o al massimo vicino la zone punti, così la scuderia e i piloti sono entrambi fuori dai campionati. Almeno cosi vediamo un po più di spettacolo in pista e quei pochi punti che riusciranno a prendere saranno davvero meritati allora.

  • Domanda a redazione: il sondaggio per il miglior pilota, è stato tolto o me lo sono perso?

  • Be ma perchè cambiare,
    ormai il problema delle gomme è stato risolto, dopo i 1000 km di test.

  • Scusatemi la ripetizione: CHE FIGURA EMMERDA!!!!!

  • Tutto questo sempre e solo per quest’assurdo divieto di fare test…
    Sarebbe bastato organizzare un test collettivo, aperto a tutti, e invece no…sempre a fare le cose sottobanco…

    La credibilità della F1 non è a zero….è riuscita a sfondare i numeri negativi….

  • Goodyear4F1

    Dopo questi ultimi avvenimenti direi che Pirelli ha perso di ogni credibilità in ottica 2014…alla fine di certo c’è solo che il regolamento lascia troppi buchi e troppi spazi all’interpretazione.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!