Brawn: “Per migliorare, Hamilton ha solo bisogno di tempo”

3 giugno 2013 16:06 Scritto da: Davide Reinato

Secondo Ross Brawn, a Hamilton serve solo il tempo di ambientarsi in squadra per dare il massimo in pista.

rosberg-hamilton-mercedesIl confronto tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg inizia a farsi interessante. Nelle prime sei gare della stagione, il tedesco ha avuto modo di prendersi una bella rivincita su chi pensava che non avrebbe retto il confronto con il più blasonato compagno di squadra.

I risultati, almeno per ora, parlano chiaro: Rosberg ha ottenuto tre Pole Position di fila e una vittoria – quella di Monaco – oltre ad aver dovuto rinunciare al podio della Malesia per l’ordine di scuderia arrivato sul finale, proprio a favore di Hamilton.

Lewis di pole ne ha fatta solamente una, in Cina, ma ha comunque dalla sua parte più punti raccolti. La classifica parla di Lewis a quota 62 e Nico a 47. Dopo aver visto vincere il rivale numero uno a Monaco, Lewis ha ammesso che avrebbe dovuto concentrarsi ancora di più sulle proprie performance.

Ma Ross Brawn pensa che sia solamente una questione di tempo e null’altro. Giusto per entrare in confidenza con l’intera squadra e agire come una cosa sola. “Solamente il tempo potrà aiutare Hamilton”, ha ammesso il Team Principal della Mercedes. “Solamente lavorando sulla comunicazione si capisce cosa vuole ottenere il pilota e a quel punto si cerca di sistemare l’auto per soddisfare le sue esigenze. Semplicemente, Lewis cerca qualcosa di diverso rispetto a Nico”.

Al momento, quella della Mercedes sembra la miglior formazione di piloti in pista. Perché entrambi hanno voglia e possibilità di vincere e da nessuno dei due ci si aspetta un passo falso, perché in questa fase è impossibile abbassare la guardia. Per questo – e per una miriade di altre ragioni – abbiamo di fronte il miglior duo di piloti per una squadra di Formula 1.

“Vogliamo che i nostri piloti siano quanto più vicini possibili e si spingano a fare meglio l’un l’altro”, ha spiegato Brawn. “Non voglio vedere un pilota che dice di essere felice per aver conquistato il secondo posto, non andrebbe bene. Vogliamo che i nostri piloti, quando si troveranno più indietro, devono trovare il modo di migliorare e ottenere il massimo dalla macchina, da se stessi e della squadra”.

49 Commenti

  • il problema non non sono le vetture ne i pilori … sono le PIRELLI e le indicazioni date dalla FIA per il consumo controllato dei pneumatici … i piloti piu’ istintivi e spettacolari hanno subito di più nel passaggio dalle bridgestone alle pirelli … perche’ sono di fatto castrati, spesso si pensa che un pilota sia meno veloce ma semplicemente può essere che gli impongano una mappatura piu’ plafonata per diminuire il degrado in accellerazione la dove magari certi piloti hanno un netto vantaggio riuscendo ad accellerare prima di altri controllando la derapata, oppure modulando la frenata cosi da perdere anche il vantaggio delle staccate al limite.

    … personalmente da “vecchio appassionato” questa F1 mi fa schifo … :) … semplicemente perche’ e’ plafonata in basso … non c’e’ sviluppo tecnologico, non c’e’ ritorno economico e per la produzione di serie, non c’e’ il confronto umano tra piloti perche’ a seconda del circuito si e’ o molto avvantaggiati o molto svantaggiati, non ci sono i test per cui non si puo’ ne recuperare ne migliorare …. BAH …

  • Qui si parte dal presupposto che Hamilton deve “per forza” essere superiore a Rosberg, e quindi se non lo è vuol dire che ha dei problemi.

    Non potrebbe semplicemente essere che Rosberg sia stato sempre sottovalutato ed in realtà sia un fenomeno al pari del compagno di team? E che quindi se la stiano semplicemente giocando e che in questa fase forse Rosberg sia un pelino più a posto o in forma del compagno????
    In fondo Rosberg non ha mai avuto una vettura in grado di fargli esprimere il suo talento, che forse sta uscendo fuori adesso nel confronto con Hamilton…..

  • volete che tiro fuori i commenti di quando nel 2011 si diceva che button era meglio di hamilton ?? poi nel 2012 hamilton vinceva e button per 3/4 della stagione navigava in mezzo al gruppo…..adesso rosberg è meglio di hamilton…se bastano 6 gare per dirlo va benissimo….si vedra

    • Calmo Ronny calmo.
      I conti si faranno alla fine e fortunatamente il Campionato 2013 è appena agli inizi.
      Intanto prepariamoci a gustarci il Week End del G.P. del Canada e vediamo cosa succede.

    • Guarda che per sostenere la tesi che Hamilton sia il miglior pilota in pista, forse il confronto con Button non è il migliore argomento da utilizzare.
      Infatti nelle stagioni 2010 e 2012 i risultati dei due furono pressochè simili, con delle differenze sottilissime a vantaggio di Lewis.
      Mentre nel 2011 la differenza fu imbarazzante, ma a favore di Button.
      Se Hamilton corre come ha corso gran parte degli ultimi 3 anni in McLaren, Rosberg avrà vita facile in Mercedes.

      L’Hamilton che ha fatto innamorare tutti era quello dei primi 3 anni di McLaren.
      Quello dei 9 podi consecutivi all’esordio, quello che vinse il mondiale nel 2008 e che fece bella figura anche nella stagione dominata dalla “banda del buco”.
      Certamente non quello di Monza e Singapore 2010, nè quello delle due stagioni seguenti.

      Comunque per il prossimo Gp io mi aspetto grandi cose da Hamilton, anche se rimane l’incognita Mercedes.
      Infatti in gara i problemi di degrado visti in Bahrain e Spagna potrebbero ripresentarsi anche in maniera più vistosa, nonostante la porcata del test spagnolo.
      Dico questo perchè a Monaco è vero che hanno controllato abbastanza agevolmente il degrado, ma lo hanno fatto girando 2-3 secondi sotto ritmo.
      In Canada tutto ciò non sarà possibile, o meglio, non sarà possibile farlo mantenendo le prime posizioni in gara.

  • rosberg è piu forte di hamilton,rosberg sta dando la paga a hamilton,l ambientamento non centra nulla ecc ecc ecc….praticamente avete gia stabilito il confronto tra i 2 dopo 6 gare…..vediamo….mi promettete che a fine stagione sarete qui a commentare poi ?? cosi parliamo di dati concreti.

  • Goodyear4F1

    Forse, per migliorare, oltre al tempo gli serve qualche giro di test in più con le Pirelli

  • RIVOGLIO IL “VECCHIO” LEWIS HAMILTON !!!
    Sì quello che magari rischiava di essere squalificato ad ogni gara…..

  • Un’esempio di quello che ho scritto precedentemente nè è la partenza dello scorso G.P. di Monaco.
    Ho visto ieri una foto degli attimi successivi alla partenza (prima della frenata alla St. Devote) e ho visto che Lewis era già davanti a Rosberg.
    Con questo voglio dire che ci fosse stato l’HAMILTON “vecchio” stile avrebbe tirato una staccata da paura per passare in testa alla 1^ curva e invece in questa occasione ha lasciato strada a Nico Rosberg senza prendere il benchè minimo rischio.

  • In questo inizio di 2013 Hamilton ha guidato un pò alla BUTTON, cercando di portare a casa più punti possibili senza rischiare nulla, anche a Monaco sè non avesse sbagliato durante il giro di entrata della Safety Car sarebbe facilmente arrivato 2° (dietro Rosberg).
    Ma è chiaro a tutti che non è l’HAMILTON che conosciamo, non è l’HAMILTON che mi ha fatto “innamorare” del suo stile, l’HAMILTON del 2007 e del 2008, il pilota tutto cuore, grinta, staccate al limite, l’HAMILTON che spesso correva al limite del regolamento, l’HAMILTON pilota stile MANSELL.
    Insomma è un HAMILTON più “tranquillo” e sinceramente non sò spiegarmi il perchè, saranno le gomme, sarà che è maturato in pista e cerca meno il rischio e più il risultato sicuro, ma stà di fatto che l’HAMILTON che conosciamo tutti (o abiamo conosciuto) non è questo attuale !!!
    L’ho confesso PREFERIVO ALLA LUNGA IL LEWIS HAMILTON “vecchio” stile a pilota “ragioniere” attuale.

  • Certi tifosi mettono la testa sotto la sabbia per non vedere… Hamilton non è al 100%? Bene allora quando andrà più forte di Rosberg dovremo dire che Rosberg va più piano perchè non è al 100% dato che ad inizio stagione ha dato una pesante paga ad Hamilton! E’ tanto difficile ammettere che Rosberg in questo momento è superiore?? E non venitemi a dire fesserie tipo che Rosberg guida la mercedes da 4 anni, che Hamilton ancora deve adattarsi ecc. Uno che corre sulle quattro ruote da quando aveva non so 5 o 6 anni, ci mette una settimana per far sua una nuova monoposto.
    In mercedes non è un segreto che abbiano preso Hamilton per puntare tutto su di lui.. però per ora (e ripeto per ora) Rosberg si sta dimostrando un gradino al di sopra.

    • In mercedes non è un segreto che abbiano preso Hamilton per puntare tutto su di lui.. però per ora (e ripeto per ora) Rosberg si sta dimostrando un gradino al di sopra.é normale se non fosse così Brawn non avrebbe rilasciato queste dichiarazioni.

  • Caro Ronny, puoi dire quello che ti pare (anche che io spari centinaia di fesserie), ma finora Rosberg ha dimostrato di essere più bravo di Hamilton, facendo 3 pole position (contro una di Lewis) e centrando l’unica (e mi auguro ultima) vittoria della Mercedes.
    Il divario in classifica è molto ridotto ed è frutto dei ritiri di Rosberg in Australia e Cina (entrambi per problemi di affidabilità della Mercedes, che Hamilton non ha avuto sinora) e del famoso divieto di sorpassare Hamilton in Malesia.
    A guardare le prime sei gare di questa stagione mi sembra abbastanza chiaro che Rosberg abbia fatto molto di più rispetto ad Hamilton.

    NB:
    Io considero ancora Lewis più bravo di Nico, però dopo queste sei gare mi sto ricredendo sul reale valore di Hamilton e anche su quello di Rosberg.
    Infatti penso che finora consideravo Lewis un po’ più forte di quello che è in realtà e consideravo Nico molto più debole di quanto non sia.
    A fine stagione avremo un quadro più chiaro, ma la differenza tra i due mi sembra abbastanza sottile e può darsi che Rosberg dimostri finalmente a tutti (me incluso) di non aver niente da invidiare a Lewis ma anche agli altri Top Driver.
    Mai come questa stagione si può fare un paragone diretto tra i due piloti, visto che guidano la stessa macchina, hanno entrambi la stessa età ed anche una buonissima esperienza in F1.

    La storia che Lewis si deve adattare alla Mercedes secondo me è un falso mito:
    A questi livelli non c’è bisogno di tanto tempo per esprimersi al meglio con la vettura visto che comunque Hamilton non è che guidasse trattori fino allo scorso anno.
    Anzi proprio Hamilton all’esordio in F1 si dimostrò da subito all’altezza di Alonso con la McLaren e non dovette aspettare 10 gare per dare il meglio, pur non avendo mai guidato una F1 in vita sua.

    Per il Gp del Canada mi aspetto una grande prestazione di Hamilton.

  • Io condivido in parte quello che dice ronny, credo che hamilton non sia al 100%, ha appena cambiato scuderia e con i poch test ci metterà un po ad avere il 100% di fiducia sulla macchina, ma di certo rosberg non è l’ultimo arrivato

  • maxleon battuta piu infelice non potevi fare…tutto si puo dire tranne che la pirelli favorisce lo stile di guida di hamilton….semmai a beneficiarne sono piloti conservativi e dalla guida pulita come alonso,raikkonen e lo stesso rosberg

  • si tratta di capire un concetto molto semplice…non è rosberg che fa la differenza su hamilton…è hamilton al 70 % massimo delle potenzialita….basta togliersi i paraocchi per notare che non guida la mercedes con la stessa sicureza che guidava la mclaren…appena sistemera tutto rosberg stara dietro…scommettiamo ??

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!