Lo sviluppo dei V6 Turbo sarà congelato nel 2018

3 giugno 2013 12:08 Scritto da: Davide Reinato

Il congelamento dei motori Turbo V6 avverrà in maniera graduale e si concluderà nel 2018. Lo ha anticipato il tedesco Auto Motor und Sport.

renault-motore-v6-2014

Come è ormai noto, nel 2014 la Formula 1 conoscerà una rivoluzione tecnica importante con l’introduzione dei motori Turbo V6 da 1.6 litri. Lo sviluppo dei motori andrà avanti fino al 2018, prima del completo “congelamento” come si è fatto con gli attuali V8.

A lanciare l’indiscrezione è il tedesco Auto Motor und Sport. Il corrispondente Michael Schmidt ha infatti scritto: “Honda è arrivata appena in tempo, perché lo sviluppo dei nuovi motori sarà gradualmente congelato fino al 2018″.

Tutto ciò metterebbe pressione sulle altre case automobilistiche che stanno a guardare l’evoluzione delle cose prima di valutare un ingresso nel Circus. “Sono necessarie decisioni rapide. Se aspettano troppo tepo, le regole saranno sfavorevoli per loro”.

Questo graduale congelamento spiega anche perché i fornitori stanno chiudendo contratti a lungo termine con i team clienti, per evitare che le squadre saltino da un fornitore all’altro mentre si continua a migliorare le unità propulsive V6.

13 Commenti

  • tanto vale che installino un binario elettrificato nell’asfalto con dei pattini sul fondo delle auto… sempre più polistyl…

  • Una cosa mi sfugge: il congelamento dei motori dovrebbe servire a ridurre i costi, ma poi i team investono fior di milioni per evolvere l’aerodinamica, e anche li chi ne ha di più crea gallerie del vento sempre più evolute, spende in ricerca di materiali ecc ecc. quindi che risparmio c’è?
    Non sarebbe magari più utile diminuire gradulamente il numero di motori a disposizione, imporre consumi sempre minori? Cose che sarebbero utili anche per lo sviluppo delle vetture stradali?

  • C’è poco da fare, questi di farci vedere della F1 non ne hanno l’intenzione!

    Dobbiamo rassegnarci e incominciare a cercare qualche altra cosa a cui dedicarci.

    Ciao,Stefano.

  • RIVOGLIO I MOTORI da qualifica e gli step evolutivi nel corso dell’anno come succedeva agli inizio del 2000 e alla fine degli anni 90 !!!

  • L’ennesima pagliacciata assieme al cambio a 8 marce a rapporti fissi…..
    Aggiungerei l’obbligo di usare turbine e compressori di serie cosi poi siamo apposto….
    Proprio un bel monomarca ne verrà fuori……

  • beh dai, 4 anni pieni di sviluppo, non la vedo proprio malvagia come idea… così facendo è quasi ovvio che dal 2018 i prezzi dei powertrain caleranno, con benefici per tutti, costruttori e compratori.

    • Certo, peccato che fino a quel momento i motoristi spenderanno cifre folli per accellerare il più possibile lo sviluppo…

      • e chissenefrega, no?
        se possono spendere, che spendano.

      • infatti caro andrea è già così. non esistono ancora regole scritte sui budget cap, quindi ognuno fa un po’ come gli pare.

      • No, certo…però esiste lo stop ai test, allo sviluppo dei motori, ecc. Il tutto per abbassare le spese! Peccato che alla fine i soldi spesi siano sempre di più: hanno solo cambitato “destinazione”.

    • Allora farebbero prima ad applicare questo concetto a tutta la F1, non ti pare?

  • Caribbean Black

    Ma dai, ma che ci rappresenta questo diavolo di congelamento???

    Ma na volta che si cambia, cambiamo fino alla fine no?
    E lasciateli sviluppare sti beneamati motori!!!

  • Se fosse vero, sarebbe l’ennesima pagliacciata…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!