Horner difende Ferrari: “Non hanno infranto le regole”

4 giugno 2013 10:17 Scritto da: Davide Reinato

Il Team Principal della Red Bull si schiera dalla parte della Ferrari, dicendo che la FIA non può neanche paragonare il test della Rossa con quello effettuato dalla Mercedes a Barcellona.

domenicali-hornerDopo la richiesta di chiarimenti da parte della FIA alla Ferrari per il test effettuato a Barcellona per conto di Pirelli, anche Chris Horner si è schierato dalla parte della Scuderia italiana.

Il Team Principal della Red Bull ha voluto difendere la Ferrari, ammettendo che  il test portato avanti dal Reparto Corse Clienti della Rossa con la 150° Italia non è paragonabile a quello effettuato dalla Mercedes con la W04. “Le due situazioni non sono neanche lontanamente paragonabili”, ha detto Horner. “Mi aspetto che le indagini della FIA siano veloci ed eque”.

Sul caso Test-Gate è emerso anche un particolare interessante che riguarda Lewis Hamilton. Nei giorni in cui si è svolto il test, infatti, l’anglocaraibico avrebbe postato su Twitter una foto facendo credere di essere in America, mentre effettivamente stava effettuando il test in Spagna, utilizzando anche una livrea diversa per il casco in modo da non essere identificato.

Horner è stato decisamente critico con Hamilton e la Mercedes: “Hanno tenuto questo approccio perché volevano in qualche modo nascondersi, altrimenti avrebbero potuto annunciare tutto pubblicamente, come si fa per tutte le altre attività”, ha detto. E non ha avuto parole dolci neanche per Pirelli, affermando: “Tutti in F1 siamo soggetti alle regole. Team, piloti e fornitori. Le regole si applicano anche per loro e se hanno sbagliato vanno puniti”, ha concluso.

28 Commenti

  • fine del divieto dei test!
    Horner ha annunciato un accordo tra i team per 4 sessioni a stagione(omnicorse.it)

  • Caribbean Black

    Mamma mia come sono caduti in basso…mamma miaaaaaaaaaaa :( sconforto totale :(

  • ferrarista per sempre

    No,non ci credo!!! Colui che è sempre stato contro di noi ora addirittura ci difende!!! C’è qualcosa sotto, altrimenti non si spiega

  • Hamilton,convocato da Scotland Yard viene interrogato da Sherlok Holmes

    Hamilton!!! ci dica dove ha trascorso i giorni e le notti fra la sera del 12 maggio e il pomeriggio del 15! C’è l’ha un alibi,parli,ormai non ha piu scampo,abbiamo le prove.
    hamilton.” non non lo so…io non ho fatto niente voglio il mio avvocato,parlerò solo in sua presenza.
    Holmes:”HHHmmm bene,chiamate pure quel ricchione di Max Mosley,lo difenderà lui.Nel frattempo ci dica dov’era il suo cane Roscoe in quei giorni,l’ha portato con se in america? Perche dalle informazioni che abbiamo,non sembra lei sia partito veramente!! Glielo dico e ripeto per l’ultima volta, parli! prima che sia troppo tardi!!!”

    Hamilton:” Ma io ve lo giuro,non sò niente di tutta questa sporca faccenda,io io si!! Ero in America!! ve lo giuro! Guardi ci sono anche le foto che ero lì che un fulmine colpisse CHarlie in quest’istante se non dico la verità.forse…però… ma roscoe non è venuto con mè però,forse era lui quello col casco nero……”
    DRInnnn Drinnn (telefono)
    Holmes:”si pronto si? Leo Turrini….? si passatemelo pure.Sig.Turrini buongiorno,scoperto qualcosa di nuovo?………..Hahahhhh….ma bene ben,si, grazie molte,si, l’aspetto domani qui negli uffici di Scotland yard,si, bene,a domani allora.Whatson!….Whatsonnnn,ma quello quando lo chiami non c’è mai!

    WHATSONNN..”
    Whatson:”eccomi”
    Holmes:”Porti il signor Hamilton nelle segrete della torre di londra,questa notte sarà ospite delle prigioni della corona!E domani chideremo definitivamente questa faccenda!!”

    Hamilton(mentre viene trascinato a forza dai secondini) “Noooo nonn i sono innocente,non ho fatto niente ,aiutoooo”

    Il resto alla prossima puntata!

  • Da quello che ho capito esiste un accordo fra FIA e Pirelli dove c’è scritto che la Gommarola Pirelli ha la possibilità di provare in caso di bisogno o necessita o vattelapesca per chissà quale altro motivo le gomme 2013 chiedendo le macchine ai team.
    Ma,attenzione attenzione,e qui sta l’inghippo di tutta la faccenda,siccome non è specificato di che anno debba essere la macchina usata(ecco la zona grigia dove Brown s’è infilato)ed essendo non il regolamento del campionato ma un accordo privato tra FIA e Pirelli,non si nega a priori cosi la possibilità di usare una macchina 2013.
    Brown a quel punto a chiesto a Charlie Whiting lumi sulla questione, il quale con il benestare di Bernie,ma senza assolutamente consultare i vertici superiori della FIA ha dato l’assenso(che hai fini FIA non vale una cippa). Di nascosto poi hanno fatto i test,creandosi pure Hamilton alibi falsi!!!!(coscienza non sporca,sporchissima e puzzolente),ma!, e c’è sempre un mà,li hanno beccati con le mani nella marmellata.
    bisogna che per la prossima volta si costruiscano una pista sottoterra,un po tipo rifugio antiaereo della seconda guerra mondiale,allora forse possono stare un po piu tranquilli.
    P.s. questo è un post segreto, 10 secondi dopo la lettura si autodistruggerà senza lasciare traccia.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!