Rosberg al Top: sarà il caso di rivalutare Schumacher?

4 giugno 2013 11:43 Scritto da: Davide Reinato

Un salto indietro di un anno, per rivalutare le prestazioni di Schumacher, paragonandole a quelle di Nico Rosberg.

schumacher-valencia

Tutti, adesso, parlano di Nico Rosberg come se fosse un pilota ritrovato, in una sorta di stato di grazia. Tutti, tranne quelli che gli sono sempre stati vicini, perché già conoscevano le sue potenzialità e – di fatto – oggi hanno un parere leggermente diverso: Rosberg non è cambiato, non va più veloce. Semplicemente lo è sempre stato, ma non ha avuto una vettura in grado di mostrare il suo potenziale.

“Penso sia forte quanto lo era prima”, ha detto Ross Brawn dopo il GP di Monaco. “Se gli abbiamo rinnovato il contratto è perché abbiamo la convinzione che sia un Top Driver, non possiamo certo chiedergli di più”.

Ed è uno scenario interessante. Perché, in questo caso, non è la velocità di Rosberg che abbiamo bisogno di valutare, bensì quella del suo precedente compagno di squadra: Michael Schumacher. Diciamocelo: il tedesco sembrava prenderle nei confronti di Nico e spesso ci siamo ritrovati con il dubbio che il Kaiser avesse un po’ abbassato la cresta rispetto al passato. Evidentemente ci sbagliavamo.

Se confrontiamo i risultati delle qualifiche di un anno fa, troviamo una interessante situazione: il testa a testa tra Schumacher e Rosberg, dopo 6 gare, vedeva una situazione di parità. Per 3 volte Nico aveva battuto il suo compagno di squadra e viceversa. Esattamente la stessa situazione di oggi tra Rosberg e Hamilton. In più, Schumacher aveva avuto la sfortuna dalla sua parte: in Bahrain aveva avuto un problema con il DRS, mentre in Spagna era rimasto attardato nel tentativo di ottimizzare la sua strategia di gomme per la gara. Se poi si va a spulciare tra i tempi di qualifica, si noterà che il divario tra Rosberg e Schumy era sempre ridotto.

Non è molto difficile dire, usando questi dati, che Schumacher era altrettanto veloce quanto Rosberg sul giro singolo. Così come possiamo dire senza timore che Rosberg si sta rivelando altrettanto veloce come Hamilton, considerato un mostro sacro in queste occasioni.

Certo, ai tifosi di Michael non è certo andato giù l’arretramento a Monaco dopo quella strepitosa pole position. “Se fosse partito dalla prima posizione…”, dice sempre qualcuno. Probabilmente non avrebbe vinto ugualmente – aggiungiamo noi – considerando il problema di pressione carburante che lo ha fatto ritirare. Ma avrebbe comunque dato un’altra immagine di sé, questo è certo.

Ora, più passa il tempo e più apprezziamo quanto sia veloce Rosberg. Ed è forse il momento giusto per rivalutare anche quel ritorno in F1 di un sette volte campione del mondo, tanto bistrattato quanto veloce. Perché forse avrà anche perso qualche decimo rispetto al suo primo tempo, ma era decisamente lontano dal disastro di cui si parlava un anno fa.

44 Commenti

  • Vivaddio !!! Qualcuno si e’ accorto che non era bollito, se le prime sei gare dell’anno scorso erano in equilibrio, faccio presente che nella seconda parte era andato anche meglio. Questo purtroppo non e’ servito per frenare la strafottenza di Mazzoni e di altri servi sciocchi di Maranello, e con la pole di Monaco sarebbe partito nelle prime tre file anche quest’anno, visto che ha girato 6 decimi meglio di quanto fatto dall’osannato alonzo quest’anno…..

  • Schumybestintheworld

    Schuy ha fatto quello che ha potuto, con una macchina che diciamocelo chiaro, era anni luce indietro rispetto a questa! Ma le male lingue non volevano ammettere che lo smalto non era perso. Continuo a credere che quest’anno con questa macchina, Schumy avrebbe fatto battere ancora molti cuori, specie queli che ancora credono in lui.

    • a dir la verità mi sarebbe piaciuto vederlo in rosso al posto di Massa per l’ultimo anno…

      • anche a me, non me voglia Massa, ma per vederlo con la stessa macchina di alonzo…

      • guardate che la rossa ha fatto l’offerta a schumy..purtroppo i soldi che chiedeva non li poteva avere..e gia proprio i soldi hanno rovinato un finale di carriera stupendo..

  • Però avete dimenticato di considerare che la vecchia Mercedes era una macchina fatta per Schumi. Ricordo solo io che all’inizio era in grossa difficoltà rispetto a Rosberg, poi cambiarono il passo della macchina e Schumacher recuperò il gap? Con questo non voglio togliere nulla a Schumi, ci mancherebbe, ma non mi pare che ci siano condizioni paragonabili. Comunque Rosberg è un ottimo pilota. A me piace da sempre.

  • Michael, anche a 44 anni, non ha bisogno del confronto con Hamilton per presentarsi io non ho avuto mai nessun dubbio, con questa macchina, Michael avrebbe fatto diverse pole quest’anno e con la giusta macchina, negli anni del suo rientro, avrebbe vinto delle gare e si sarebbe giocato il mondiale!!!

  • Schumi è stato il più grande.. quando arrivò in ferrari trovò una squadra e una macchina disastrate ma anche con quell’aborto fece nel ’96 3 vittorie e qualche pole.. Poi sul giro secco era imbattibile, tirava sempre fuori quel decimino che riusciva molto spesso a portarlo in prima fila!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!