La Mercedes dovrà apparire davanti al Tribunale FIA

6 giugno 2013 09:00 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Per la Stella a tre punte le cose si complicano: la FIA ha convocato il Tribunale Internazionale, che dovrà giudicare la vicenda test Pirelli. Caso chiuso per la Ferrari: effettuare test con una vettura di due anni è legale.

Hamilton_W04A poche ore dall’inizio del weekend canadese, arriva la prima, importante decisione sul testgate: in un comunicato stampa, la FIA ha annunciato che la vicenda del test segreto tenuto da Mercedes e Pirelli a Barcellona dovrà essere discussa davanti al Tribunale Internazionale. Faccenda chiusa, invece, per quanto riguarda la Ferrari: il test con una vettura 2011 non è da considerarsi illegale.

Dai commenti che si inseguivano negli ultimi giorni, entrambe le decisioni sembravano piuttosto prevedibili, considerando le evidenti incongruenze tra le versioni di Pirelli, Mercedes e FIA, ed i precedenti episodi di utilizzo, da parte delle squadre, di vetture con ormai due anni di età.

Non è stata ancora comunicata una data per l’udienza, ma come già detto, l’iter prevederebbe almeno 45 giorni di tempo prima della sentenza definitiva. Tuttavia, considerando l’impatto che la questione ha sul Campionato e l’eco mediatica che ne consegue, il Presidente dell’udienza potrebbe decidere di abbreviare i tempi. Helmut Marko, commentando la vicenda la settimana scorsa, comunque, ha definito “improbabile” avere un verdetto prima del GP di Germania (previsto per il 7 luglio).

Ecco il testo integrale del comunicato FIA: “I Commissari del GP di Monaco nel loro rapporto hanno sollevato una questione riguardante un test gomme tenuto dalla Pirelli insieme al Team Mercedes AMG Petronas F1 a Barcellona tra il 15 ed il 17 maggio 2013.

La FIA ha richiesto chiarimenti alla Pirelli ed al Team Mercedes AMG Petronas F1 a questo proposito. La FIA ha anche rivolto domande alla Scuderia Ferrari, che ha preso parte a un test gomme con la Pirelli a Barcellona il 23 e 24 aprile 2013. La FIA ha richiesto a tutte le altre squadre di fornire qualsiasi informazione potessero avere riguardante test effettuati dalla Pirelli durante la stagione 2013.

Alla luce di tutte le risposte ricevute e considerando le informazioni raccolte durante quest’inchiesta, il Presidente della FIA, agendo come organo giudicante della FIA, ha stabilito:

– di chiudere il caso riguardante la Scuderia Ferrari, considerando che la sua partecipazione in un test gomme organizzato dalla Pirelli a Barcellona il 23 e 24 Aprile 2013 utilizzando a questo scopo una vettura 2011, non è ritenuto contrario al regolamento FIA.
– di portare il caso riguardante il test gomme svolto dalla Pirelli e dal Team Mercedes AMG Petronas F1 a Barcellona tra il 15 e il 17 maggio 2013 davanti al Tribunale Internazionale FIA, dato che, come risulta dall’inchiesta, le condizioni in cui si è svolto il test possono costituire una violazione del regolamento FIA.

Il Tribunale Internazionale è chiamato a prendere una decisione in accordo con il regolamento FIA”.

58 Commenti

  • Stiamo rasentando la farsa…

  • @ maxleon, visto che siamo in clima post- pub, ribadisco la colpevolezza della Mercedes che sarà giudicata nelle sedi opportune, ma non mollo la Pirelli, da quando ha messo piede in F1 un coro di servi ad osannare ogni cosa fatta o detta dai tecnici in camicia grigia, ci sorbiamo puntualmente o il sovrappeso Hembrey o il brizzolato presidente che fanno lo struscio sulla griglia di partenza tra gli osanna dei telecronisti, avessi mai sentito una critica sincera sullo sfaldamento delle gomme, neanche con la Ferrari quando si rompeva i giornalisti sono mai stati così teneri. La Pirelli, complice Ecclestone, e’ sbarcata in F1 e ne e’ diventata assoluta protagonista (peraltro finora negativa) anziché comprimaria che e’ il ruolo che le spetta. Si teme la cattiva pubblicità ?? Hai fatto caso quanto si parla di gomme oggi e quanto se ne parlava ai tempi della monogomma Bridgestone?? Sarei curioso di contare i minuti TV come fanno i partiti. Questo per dire che e’ la Pirelli che falsa il torneo, lo falsa sia con una scelta di mescole perlomeno bizzarra ( chi mi dice che non sia voluta per favorire uno o l’altro team?), sia con il test segreto Mercedes, ma stai tranquillo, ne combinerà altre….

  • @ maxalf

    Sicuramente ci sono un sacco di domande a cui non non possiamo dare risposta, ma se qualcosa abbiamo capito, in tutta questa faccenda , è che la Pirelli, da contratto aveva la possibilità di fare 1000 km di te con qualsiasi squadra, bastava darne comunicazione a tutti e trattare tutti con lo stesso metro, purtroppo a rispondere alla domanda, hanno risposto solo due squadre che ora si sa che sono Mercedes e Ferrari, che non sono state trattate certamente allo stesso modo….

    Fin qui è quello che si sa ufficialmente, quello che c’è dietro possiamo solo immagimarlo, quindi ognuno di noi potrebbe dare una versione diversa, personalmente credo che la Pirelli sulla segretezza di questi test abbia giocato la sua carta, primo per non essere obbligata a rispettare rigidamente certi parametri e secondo perchè se la FIA nulla sapeva dei test effettuati (ufficialmente si intende), magari in un secondo momento avrebbe potuto rifarli anche con la stessa squadra, solo che la Ferrari li ha fatti secondo le regole imposte, con una macchina del 2011 e con un pilota non impegnato in campionato, nel frattempo (inizio maggio 2013) ha richiesto alla FIA di poter utilizzare una macchina del 2013 per questi test, i test con la Ferrari erano già cosa fatta quindi rimaneva la Mercedes che però al pari della Ferrari doveva utilizzare una macchina vecchia, a questo punto la Mercedes avrà fatto una proposta indecente a cui Pirelli non poteva rinunciare:

    I test sarebbero stati pagati ed organizzati a spese della Mercedes e si sarebbe data la possibilità di usare LE MACCHINE ED I PILOTI UFFICIALI, come faceva la Pirelli a dire di no????

    Naturalmente la Mercedes sapeva bene a cosa andava incontro, ma l’occasione era troppo ghiotta, perchè se le cose fossero andate lisce amen, se invece finivano male, come è successo, avrebbero comunque acquisito dei dati fondamentali anche per lo sviluppo della macchina del prossimo anno.

    Ecco perchè dico che una semplice penalizzazione non basta, ormai la frittata è fatta e ci vorrebbe l’escusione completa da questo mondiale per la Mercedes e la revoca della fornitura alla Pirelli per il prossimo anno affinchè le cose si riequilibrino, ma non credo proprio che ciò possa accadere….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!