Massa fiducioso per l’inizio del weekend in Canada

7 giugno 2013 08:43 Scritto da: Alessandro Marzorati

In una conferenza stampa che non passerà alla storia per originalità ed eloquenza, sono stati tre i principali temi d’interesse: test-gate, l’aggressività di Sergio Perez nel Gp di Monaco e le condizioni di Felipe Massa.

massa_suzukaE’ un Massa che ci tiene subito a mettere le cose in chiaro: i due incidenti di Monaco non hanno lasciato nessun tipo di traccia, né fisiche né psicologiche. Ma i giornalisti presenti hanno subito girato il coltello nella piaga, e senza troppi giri di parole sono andati a paragonare il terribile incidente nel Gran Premio d’Ungheria 2009 ai due spiacevoli episodi dell’ultimo weekend di gara monegasco :

“E’ del tutto diverso, allora non mi ricordavo niente, oggi tutto. Non sarà comunque un problema, quando stai bene salti sulla macchina e vai fuori, sarà completamente diverso dal 2009. Gli incidenti sembravano molto simili dalla televisione, ma sono stati completamente diversi.  Nel primo le gomme hanno slittato sull’avvallamento, si sono bloccate e ovviamente ho perso il controllo. Il secondo abbiamo avuto un guasto alla sospensione. La cosa positiva è che sto bene, ho solo avuto un po’ di problemi al collo, ma ora sono al 100%. Sono del tutto fiducioso.

Telaio nuovo e una macchina, la Ferrari F138,  che promette di riposizionare in alto l’asticella come a Barcellona: “A Monaco non abbiamo avuto il week end che ci aspettavamo, guardiamo avanti sperando in uno migliore per me, il team, Fernando. Spero che la macchina vada bene qui che è un circuito normale e mi auguro di poter lottare per un altro podio”.

Tutto dimenticato, quindi. Il brasiliano sembra grintoso e fiducioso come – utilizzando un termine caro al presidente Montezemolo – il fratello che abbiamo lasciato al Gran Premio di Spagna, dove ha terminato con un importante terzo posto. In  Canada però il brasiliano non ha mai brillato particolarmente, ma è ovvio che tenterà di schiacciare anche questo altro fantasma.

Liquidato “il caso Massa”, i giornalisti si sono letteralmente ripetuti in domande sul caso test-gate e sul comportamento di Perez in pista negli ultimi Gran Premi. Bocche cucite però da parte dei piloti, a parte dichiarazioni di circostanza e sorrisi forzati che annoierebbero chiunque. Non ci resta che attendere l’accensione dei motori oggi pomeriggio e lasciarci la noia alle spalle.

5 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!