Vettel impeccabile a Montréal, è pole! 5° tempo per Webber

8 giugno 2013 21:25 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Il Campione del Mondo in carica conquista meritatamente la prima posizione nelle qualifiche del GP del Canada. Mark Webber scatterà dalla quinta posizione.

vettel-red-bull-canadaLa Red Bull e Sebastian Vettel conquistano la terza pole position del 2013 al Gilles Villeneuve, dominando le qualifiche del piovoso sabato pomeriggio canadese. Un risultato importante in ottica Campionato, considerando che Raikkonen ed Alonso scatteranno rispettivamente dalla nona e sesta piazza. Più attardato Webber che, nonostante due buone prime fasi della sessione, nel Q3 non riesce ad andare oltre la quinta piazza.

Nonostante le condizioni del tracciato, il duo Red Bull raggiunge la fase finale della qualifica senza troppi brividi. Nel Q1 infatti Sebastian Vettel chiude in prima posizione con 1.22.318, Mark Webber in terza con 1.23.247, a 0.023 dal secondo classificato Alonso. La pioggia torna a cadere sul circuito e le condizioni della pista peggiorano notevolmente nella seconda fase, ma le RB9 sembrano non soffrire l’acqua:  Vettel fa segnare senza troppe difficoltà un 1.28.166, battuto successivamente dall’1.28.145 del compagno di squadra, prima che Hamilton superi entrambi dopo il ripristino della sessione a seguito dell’interruzione dovuta all’incidente di Felipe Massa. Nel Q3 Vettel ferma il cronometro sull’1.24.425, che gli vale la prima posizione, mentre Webber, autore di un fuoripista al primo tentativo, registra un 1.26.208 al secondo, con cui si inserisce in quinta piazza. A questo punto la pioggia disturba i piani di tutti i piloti tornando a cadere nel terzo settore e vanificando ogni tentativo di miglioramento: Webber si deve accontentare della quinta piazza, mentre Sebastian Vettel conquista la sua 39esima pole in carriera.

L’incredibile terza posizione ottenuta da Bottas sulla Williams mette quasi in ombra il risultato del Campione del Mondo in carica, ma di fatto Sebastian oggi è stato perfetto, riuscendo a sembrare a suo agio nonostante le condizioni caotiche che hanno messo molti suoi colleghi in difficoltà. E il tutto è reso ovviamente ancora più dolce dal fatto che i suoi principali avversari non hanno avuto una qualifica altrettanto brillante. “Il Q2 è stato un momento critico” commenta il tedesco. “Sono uscito troppo in ritardo per far segnare un giro e sono dovuto rientrare. Fortunatamente avevamo già un tempo valido per entrare nel Q3. Nel Q3 per qualificarci meglio non abbiamo risparmiato le intermedie, ovviamente è un rischio rispetto alla gara di domani. Ma abbiamo usato l’ultimo set solo per pochi giri, quindi se domani dovesse piovere di nuovo potremmo utilizzarlo ancora”

Chris Horner elogia il proprio pilota, che oggi ha impedito, seppur per soli 0.087 secondi, un poker di pole Mercedes: “Quella di Sebastian è stata una grandissima prestazione anche in queste condizioni critiche. Abbiamo fatto un buon lavoro come team”. Il Team Principal Red Bull viene invitato anche a fare un primo bilancio su questa prima fase di stagione: “Abbiamo ottenuto un buon numero di punti fino ad ora e spero che miglioreremo ancora nel corso dell’anno. Dobbiamo continuare a conquistare il massimo possibile in ogni situazione”. Guardando alla gara di domani, ovviamente Horner non vuole sbilanciarsi: “Questa è la migliore posizione che potevamo conquistare oggi, ma la gara sarà lunga, e qui i sorpassi non sono impossibili”.

La cosa che sembrerebbe assodata, comunque, è che la RB9 e il suo alfiere Vettel non sembrano soffrire la variabilità delle condizioni mtereologiche del Quebec. Il che, considerando le previsioni incerte per domani, è un vantaggio tutt’altro che minimo.

9 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!