Toro Rosso: Ricciardo perde la Top 10 per una penalità

9 giugno 2013 12:52 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Entrambi i piloti della Toro Rosso avevano avuto l’opportunità di classificarsi nei primi 10, ma una penalità per Ricciardo rovina la bella prestazione di ieri.

canada_tororosso_qualPoteva essere una bella doppietta in top 10 quella delle due Toro Rosso quella realizzata nelle qualifiche del Canada, ma una penalizzazione rovina la festa: Daniel Ricciardo sarà costretto a partire così  dodicesimo, leggermente indietro rispetto al compagno Vergne che scatterà da una buona settima piazza.

Quest’ultimo non si aspettava di essere così avanti nelle prove, e con il suo tempo di 1:26.543 dimostra un buon feeling con la vettura e con i big attorno: “Non era una sessione facile ed essere approdati in Q3 è davvero una sorpresa” dichiara infatti “ma un paio di miglioramenti sulla vettura ci hanno permesso di fare bene in qualifica“.

Di certo le qualifiche canadesi sono state complicate dal meteo mutevole, e Jean-Eric non nasconde la soddisfazione per un risultato non scontato: “In genere mi piace guidare sul bagnato, ma in questo caso era diverso, perchè la nostra vettura non andava benissimo. Ma siamo riusciti a dare il meglio, e la nostra posizione ne è la prova“.

Una qualifica da ricordare, quindi, ma guai ad accontentarsi: “Quello di oggi è il mio miglior risultato ottenuto nelle prove ufficiali in F1, ma non farò salti di gioia esagerati, perchè oggi nessuno raccoglie punti. Il bello arriva nella corsa, quando dovrò lottare per questa mia posizione e tentare di migliorarla. Sono un pilota, è naturale per me spingermi oltre, e col passo gara sono fiducioso di poter fare bene“, conclude il francese.

Il sabato del suo compagno Ricciardo è un po’ più agrodolce, con un decimo posto conquistato in pista, e una penalizzazione che lo retrocede in dodicesima posizione: il rientro in pista non corretto dopo l’incidente di Massa) costa caro all’australiano, e domani la gara sarà più in salita.

Le condizioni erano molto difficili durante le qualifiche, con pista bagnata, scivolosa, con olio lasciato da altre vetture. Siamo stati fortunati a giungere in Q3, ma lo sono stato altrettanto nel riuscire a fare un giro performante con le gomme intermedie” dichiara Daniel.

Probabilmente la penalità complicherà ulteriormente la sua situazione, ma la fiducia non manca, soprattutto in condizioni meteo più stabili: “Se in gara non avremo pioggia possiamo sperare di guadagnare posizioni nei confronti dei nostri diretti avversari che sono più deboli sull’asciutto” continua “Spero davvero che non piova e sono comunque soddisfatto della prestazione“.

Laurent Mekies (Capo Prestazioni Veicolo) descrive così il sabato di qualifiche: “Non è stata una sessione semplice nemmeno stavolta, un po’ come a Monaco due settimane fa: per i piloti, che dovevano stare in pista, e per ingegneri e tecnici che dovevano indovinare il momento giusto (per meteo e traffico) per guidarli“. Fiducia per la corsa, nonostante la penalizzazione: “Aver avuto entrambe le vetture in Q3 vuol dire che c’è stato un buon passo avanti. Di certo non vogliamo e non possiamo accontentarci, perchè si può sempre migliorare, ma partiamo da due posizioni buone per far punti in gara“.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!