Canada da incubo: due ritiri per la Sauber

10 giugno 2013 16:50 Scritto da: Alessandro Marzorati

Un weekend nero per la scuderia elvetica costretta al ritiro con entrambe le vetture. Hulkenberg, partito nono, fora la gomma durante il doppiaggio di Van der Garde. Incidente simile a quello di Felipe Massa a Monaco per Esteban Gutierrez.

Nico Hulkenberg Sauber C32Erano ben altre le premesse e le attese per la Sauber in questo Gran Premio del Canada. La notizia delle penalizzazioni sulla griglia di partenza per Raikkonen e Ricciardo, aveva fatto crescere le possibilità di portare a casa un buon risultato per Nico Hulkenberg. Invece la C32 non è mai stata all’altezza delle aspettative e, soprattutto, dei concorrenti: lenta e difficile da guidare.

Hulkenberg non è mai riuscito ad essere competitivo ed è subito stato superato dai diretti avversari, scivolando in quattordicesima posizione. A fargli concludere il gran premio anticipatamente ci ha pensato Giedo Van der Garde, assolutamente da cartellino rosso in questa gara. Durante un difficile doppiaggio i due si sono toccati e l’ala della Caterham ha forato la ruota posteriore di Hulkenberg.

E’ stato davvero deludente terminare la gara in questo modo. A volte è molto difficile doppiare, perché questi ragazzi stanno comunque facendo una gara e sono cose che purtroppo possono accadere. Ho doppiato Van der Garde e ho frenato per affrontare la curva. All’inizio non ho sentito nulla, però dopo la curva ho capito che la macchina non riusciva più a stare dritta e ho deciso di ritirarmi, era una foratura. Comunque è stata una gara da dimenticare. All’inizio ho perso molte posizioni e non più stato in grado di combattere per riprenderle. Non avevamo il passo oggi. Di certo non è un bel modo di finire una gara, ma non avrei potuto fare di più”.

A far concludere il weekend anticipatamente alla Sauber, ci ha pensato Esteban Gutierrez, autore di un incidente praticamente uguale nella dinamica, a quello capito a Felipe Massa durante le qualifiche di Monaco. Il pilota messicano, pallida copia di Sergio Perez, ha frenato su un “bump”, andando così a bloccare le due gomme anteriori e perdendo il controllo della vettura:

Per tutta la gara la macchina era difficilissima da guidare. All’inizio di gara ho perso delle posizioni, ma dopo sono riuscito un po’ a combattere. Il primo set di gomme era difficile da guidare e terminare la gara con uno stop soltanto era impossibile. Quando sono uscito dal primo pit stop, nella prima curva sono passato sopra un bump, ho bloccato le gomme e non sono più riuscito a dare direzionalità alla vettura andando a sbattere”.

In casa Sauber urgono aggiornamenti e rinforzi. La prestazione della vettura elvetica è parsa sin dall’inizio della stagione al di sotto delle aspettative. C’è tanto lavoro da fare per riuscire a riprendere Force India e Toro Rosso, due scuderie che ultimamente stanno andando a punti con regolarità. Con il Gran Premio di Silverstone che si correrà tra tre settimane, forse c’è il tempo per portare qualche novità sulla C32 e per poter finalmente fare un salto di qualità al passo gara.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!