Sutil difende Pirelli: “Queste gomme vanno benissimo”

19 giugno 2013 10:07 Scritto da: Davide Reinato

Il tedesco della Force India sostiene che la gamma 2013 delle PZero Pirelli non hanno nessun problema.

Sutil Force India MonacoAdrian Sutil ha voluto spezzare una lancia a favore della gamma di pneumatici Pirelli PZero. Secondo il pilota tedesco della Force India, devono essere i team a trovare il giusto compromesso per farle funzionare al meglio, senza puntare il dito contro il fornitore.

Il suo ragionamento trova conferma nella prestazione eccellente della squadra in Canada, dove Paul Di Resta ha effettuato ben 54 giri sullo stesso set di gomme medie, senza accusare il minimo problema. Uno stint lunghissimo, che dimostra come la VJM06 sia gentile con gli pneumatici.

“Tutti parlano di problemi con le gomme, ma in realtà sono ottime come abbiamo visto in Canada. Se la macchina è settata in maniera ottimale, possiamo anche impostare su una singola sosta come ha fatto il mio compagno di squadra a Montreal. Io ero su due soste e il nostro risultato è stato simile”, ha affermato Sutil.

Non avendo trovato l’unanimità dei team, Pirelli non ha potuto fare le modifiche alla struttura dello pneumatico, passando dall’attuale cintura in acciaio a quella in kevlar. Tuttavia, la società milanese è riuscita ad arginare il problema della delaminazione del battistrada, utilizzando una speciale colla inserita in fase di produzione.

Sutil si è detto favorevole al mantenimento di queste gomme per il resto della stagione: “Non c’è alcun bisogno di cambiare mescole. Tra l’altro sarebbe anche contro il regolamento. Queste gomme non sono pericolose come qualcuno vuol far credere. Semplicemente, si sono lamentate le squadre che non sanno gestire gli pneumatici”.

 

5 Commenti

  • Riguardo al consumo gomme sono convinto che nell’ultimo gp tutti quelli che hanno fatto 2 soste hanno potuto sfruttare le gomme al massimo senza dover troppo gestire il consumo e vi dico il perché:
    Facciamo un analisi del gp del canada, allora premetto che qui la sosta hai box è la più breve di tutto il mondiale, dato che si tagliano 2 chicane abbastanza lente, tra ingresso e uscita si perderanno 11 secondi più il tempo necessario alla sostituzione degli pneumatici.
    La gara complessivamente è di 70 giri quindi con due soste idealmente è divisa in tre stint da 23/24 giri. Tenendo condo del tempo relativamente breve del pit stop(14 sec) secondo voi se davvero la gestione delle gomme avesse costretto i piloti ad un ritmo molto più blando( un secondo al giro più lento)per almeno 1/3 di ogni stint non sarebbe convenuto a tutti fare una sosta in più? Ovviamente i parametri di un secondo al giro per un terzo di stint gli ho scelti ad hoc per fare un esempio, perché sono convinto che parametri più bassi rientrino in un normale ritmo di gestione gara e che quindi queste gomme non limitano così tanto l’istinto di velocità pura dei piloti, il bel duello tra Hamilton ed Alonso nel fine gara ne è un esempio!

    • Certo il giro più veloce fatto da uno con ala rotta è segno che nessuno ha spinto..Basta vedere Alonso..Alonso ha fatto una gran gara ma ha spinto solo quando c’era bisogno..la Pirelli con Ecclestone stanno rovinando tutto..

  • EddieErvine91

    le gomme sn buone cosi c’era da risolvere solo il problema della delaminazione e sembra , facendo i dovuti scongiuri , che la P lunga c’è riuscita.

    100 volte meglio le pirelli che le bridgestone che duravano una vita!

  • Mi sembra che dietro questa marchetta ci sia lo zampino della Pirelli.Se vai piano le gomme sono gestibilissime,’azz ma questo la sa anche mia zia che ha
    passato da un po’ la novantina.Non e’ che il buon Adrian si vuole tenere in caldo il posto di tester che la Pirelli gli aveva gia’ offerto l’anno scorso e che probabilmente gli rioffrira’ quando sara’ (di nuovo) a piedi…

  • Caro Sutil Di Resta avrà anche fatto il miracolo ma sbaglio o il passo gara non era un passo da vincitore? Leggendo la sua intervista difendi le Pirelli dicendo che è possibile fare una sosta sola..il problema non è il numero delle soste ma quanto si può spingere con ogni set..sei contento che la Force india sia in quella posizione? devi dire grazie che i top team girano dai 2 ai 4 secondi più lenti sulla loro prestazione ottimale per ”preservare” le gomme..qua non si parla di fare 1 o 2 soste si parla di poter dare il massimo..di poter esprimere il potenziale del pilota e della vettura..caro sutil con gomme normali ferrari RB e mercedes vi doppierebbero 3-4 volte a gara..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!