Il Times: Red Bull pronta a sfidare la Fia con un test

24 giugno 2013 12:17 Scritto da: Antonino Rendina

La scuderia austriaca starebbe pensando di fare un test privato, tecnicamente illegale, in aperta polemica contro la Fia per la sentenza sul test-gate.

vettel-redbull-2013L’attacco alla nobiltà di Piazza della Concordia, in una metaforica “presa della Bastiglia” in F1, potrebbe provenire proprio da chi ha dominato la scena negli ultimi anni.

V per Vendetta e T per Test. A impugnare le armi – o meglio accendere i motori – contro l’ordine costituito e contro una sentenza talmente morbida da lasciar disgustati tutti (addetti ai lavori, giornalisti e appassionati) potrebbe essere proprio la Red Bull.

La clamorosa indiscrezione la lancia il Times, che identifica nel team austriaco la prima squadra pronta realmente a ribellarsi contro la Fia e contro la sentenza pro-Mercedes.

Il quotidiano inglese paventa l’ipotesi di un test privato delle lattine blu, proprio come quello messo in scena dalla Mercedes. La Red Bull sarebbe così pronta a sfidare apertamente la federazione.

Proprio sul Times si leggono dichiarazioni sibilline di un addetto ai lavori che ha preferito restare nell’anonimato:

“Come fa un semplice rimprovero essere sufficiente a punire un team che ha sofferto nel Gp di Spagna, ha provato illegalmente e poi ha vinto la gara successiva? Del test Mercedes nessuno sapeva niente, eppure il tribunale della Fia non sembra essere andato più di tanto in fondo alla questione. E’ normale che le altre squadre siano infuriate. Ne hanno abbastanza della Fia. Per ora sono solo minacce, ma è chiaro quanto siano tutti delusi dall’operato di Jean Todt. Ci sono venti di crisi e tutti si chiedono quando succederà qualcosa. Forse il momento è arrivato”.

Tanto per citare il regista Christopher Nolan: “E’ in arrivo una tempesta signor Wayne…”.

38 Commenti

  • E dire che un tempo era la Ferrari ad avere le palle e puntare i piedi contro la federazione… Oggi invece rilascia solamente note piccate da parte del “Grillo rampate”… Come cambiano i tempi :(

  • sono daccordo con la redbull…ci vogliono delle mosse cosi per controbattere questa fia corrotta….anche ferrari dovrebbe fare cosi…

  • Ah ah! Proprio i lattinari si lamentano, loro che hanno subito sempre dei semplici rimproveri e degli inviti a mettersi in regola alla gara successiva per le varie questioni mappature, buchi sul fondo, freni ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc……………………………. Comunque sia è solo una gran bufala, non lo faranno mai.

  • Spero sia vero e spero sia una mezza verità, nel senso che i team siano due, Red Bull e Ferrari e che per ridurre i costi usino contemporaneamente lo stesso circuito.

    Ciao,Stefano.

  • Goodyear4F1

    Avrei preferito anch’io leggere “la Ferrari sfida la FIA con un test”, ma a quanto pare si sono inchinati alle prese per il culo della Merdcedes.

  • Questi hanno le palle altro che quel quaquaraquà del grillo parlante, per anni hanno aggirato le norme e fatto test segreti ora che lo hanno fatto anche gli altri stanno scatenando il putiferio, vincenti cattivi e sopratutto furbi

  • AH AH AH la Redbull sin dal 2010 sembra abbia fatto test segreti…. ! Loro conoscono tutti i vantaggi di questi test rispetto ad una concorrenza che deve annaspare sul simulatore e provare le novita’ poche ore durante le qualifiche.

    Adesso che la sentenza Mercedes è stata fiacca tanto vale farli alla luce del sole !?! se qualcuno ricorda bene nel 2010 ci fu’ una polemica da un messaggio su twitter di un loro pilota collaudatore che durante un presunto test aerodinamico si lamentava si dolore al collo, ma un test aerodinamico concesso non permette di percorrere curve ma solo rettilinei….

    • si ma ce la forza laterale e la forza longitudinale…anche se fai una prova sul rettilineo comunque senti la forza g in accelerazione e in frenata. e poi quello che si era lamentato era un ragazzino…

      • Pero’ quello che creo’ molti dubbi fu il messaggio di twitter del pilota che dopo averlo scritto…. scomparve sembra sotto consiglio dei vertici Red bull…

  • Infatti, come hanno già scritto, la FIA ha ben pensato di confezionare la sentenza ad hoc, sottolineando una inesistente e ridicola buona fede della Mercedes.
    Quindi chi fa la stessa cosa in futuro sarà sicuramente in mala fede e non potrà aspettarsi di avere lo stesso ‘scappellotto’.

  • francescog.95

    per me è più che giusto e anche la ferrari lo dovrebbe fare anche se non lo farà mai per principio…..
    l’operato di Todt lascia troppo a desiderare: per cose importanti come i test è stato dato una schiaffetto alla mercedes e poi per l’esultanza di alonso in spagna volevano toglierli il primo posto e darli una multa.
    Basta con queste stupidagini, ci siamo scocciati, vogliamo di nuovo la vera formula1 con libertà nella meccanica e con un regolamento serio che non punisca stupidagini

  • Speriamo facciano sto test e vengano squalificati per quest’anno!
    Mercedes poteva anche basare la sua difesa su una presunta buona fede, ma fare un test adesso sarebbe indifendibile, ovvio che questa è solo una buona e bella provocazione!
    Questo continuo botta e risposta tra mercedes e redbull mi fa ridere…ma anche preoccupare…redbull giustificata dai mega investimenti negli ultimi anni nel circus della F1, ha fatto quello che voleva dei regolamenti andando sempre oltre i limiti imposti, questo è
    noto a tutti. Ora che in mercedes dopo 4 anni di sperperi hanno capito che l’unico modo per vincere è quello di imitare i bibitari con questo tipo di furbate, ecco che in RedBull fanno la voce grossa… E pensare che dopo il gp di spagna ce l’avevano con le pirelli perché si consumavano troppo e facevano vincere la Ferrari…che non ci stanno a perdere ci sta, ma ora non ci stanno più neanche a non avere l’esclusiva del “baro”!

  • Aria fritta, non lo faranno mai dando una lezione di correttezza a chi li ha insultati per tre anni, non lo hanno neanche minacciato, leggendo l’articolo e non solo il titolo come spesso vi capita, si parla di uno spiffero non si sa dove uscito…. Che abbiano le palle si sa da un pezzo, le dichiarazioni di Marko sono pesanti e vanno ben oltre le battutine da bar fatte dal grillo rampante nella vece della dirighentia in blazer blu . In più con quali gomme, non credo che la Pirelli faccia la stessa fesseria, sarebbe recidiva, anche se dalla casa milanese c’è da attendersi tutto…

    • si sa, si sa da dove è uscito…
      www. thetimes. co.uk/tto/sport/formulaone/ article3798516.ece

      voglio dire, non è il forum di sportmediaset, la fonte è piuttosto seria, quindi qualcosa di vero ci sarà…

      • chiunque, anche uno stipendiato dalla Red Bull potrebbe andare al pub e dopo un boccale, dire la fanfaronata che in azienda vogliono fare il test per sfidare la Fia, ma tra il dire ed il fare, specialmente quando c’è di mezzo l’anonimato, c’è il mare…e poi ragionate, oggi alla Red Bull conviene fare cagnara ma restare nelle regole, proprio per sottolineare la propria correttezza, anche un neonato lo capirebbe, cribbio !!!

  • ma quali palle e palle, ma quale ammirazione…
    Esiste una cosa che si chiama “appello”. Non ti garba la sentenza? BENE, costituisciti “parte civile” (perchè non l’hanno fatto prima? Ah, saperlo…) e fai appello.
    E’ già successo nel 2007, ci fu un “primo grado” in cui finì tutto a tarallucci e vino, e poi sotto spinta della Ferrari, che minacciava di andare in un vero tribunale (ok, c’era di mezzo lo spionaggio industriale, qui il caso è ben diverso), Mosley rimise in piedi tutto il circo, col finale che ben conosciamo.
    Quindi bibitari, poche chiacchiere, questi stanno solo cercando la scusa per fare qualche porcheria.
    E comunque, opinione mia che avevo già scritto il giorno della sentenza, la questione è tutt’altro che chiusa, perchè le frasi con cui si scagiona Mercedes sono un’offesa pesante all’intelligenza umana e non.

  • Si ma le gomme per fare il test? Anche la Pirelli s’ è presa la reprimenda, come potrebbero riandare contro la federazione?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!