Hamilton: “Felice di essere il primo pilota britannico”

27 giugno 2013 20:22 Scritto da: Alessandro Marzorati

Dopo la lunga settimana del test-gate, la Mercedes arriva a Silverstone con delle novità sull’impianto frenante. Molta pressione per Lewis Hamilton che ritorna in Inghilterra da pilota inglese numero 1. Ma è fondamentale capire il comportamento delle frecce d’argento con le nuove gomme.

Hamilton-stoccardaLa rivalità fra Vettel e Alonso fa tappa a Silverstone, vero tempio della Formula 1. Ma in Inghilterra bisogna sempre fare conto con il padrone di casa. Con un Jenson Button fuori dai giochi – causa McLaren non competitiva – toccherà a Lewis Hamilton tenere in alto la croce di San Giorgio. Vittorioso qui nel 2008, il pilota inglese predica ottimismo, senza però farsi prendere dall’entusiasmo:

Vorrei vincere qui a casa. Andare a Silverstone è sempre fantastico per me e vorrei fare un regalo ai miei tifosi. Voglio dare il massimo e puntare il più in alto possibile. E’ importante avere un britannico sul podio. Ottenere una pole sarebbe straordinario, come nel 2007. Non me l’aspettavo di arrivare qui come pilota britannico con la classifica migliore. Quello che finora ha fatto la Mercedes è incredibile. Gruppo fantastico con persone intelligenti, dalle idee innovative. E’ un team con cui tutti dovranno fare i conti”.

La vittoria di Rosberg, le pole consecutive e i punti di Hamilton sottolineano come i progressi per la Mercedes siano stati numerosi e significativi, ma il campione inglese è realista: “Siamo ancora più indietro rispetto a Vettel , è difficile cercare di riprenderli: non cederemo fino alla fine. Mi sento positivo, stiamo cercando di fare miglioramenti, loro (Vettel e Alonso) sono velocissimi, ma non è impossibile riprenderli”.

Ovviamente non poteva mancare qualche battuta sulle gomme e sullo scandalo test-gate: “E’ un circuito molto simile alla Spagna e alla Cina, dove noi siamo andati in difficoltà con le gomme. Qui c’è un alto degrado e le gomme si scaldano velocemente. Fare un podio come in Canada sarebbe positivo per noi. Sul test-gate posso dire che l’abbiamo superato, e questa è una di quelle esperienze che superate ci ha resi più forti. Siamo affamati di vittoria”.

Tantissima attesa dunque per Lewis Hamilton che, anche se “fuori” dalla lotta per il mondiale, potrebbe tirare fuori dal cilindro una grandissima prestazione e regalare ai tifosi inglesi un weekend da ricordare.

 

9 Commenti

  • farai una figura tapina anche stavolta…

  • Myriam F2013

    Condivido in pieno l’indignazione di Iron Mc. Frasi come “Quello che ha fatto la Mercedes è straordinario” o “sul test-gate posso dire che lo abbiamo passato” denotano una incredibile faccia di bronzo.

  • Eccallà…
    Io lo avevo preannunciato da tempo:
    Un giorno o l’altro se ne sarebbe uscito con la storia che il test-gate è una storia che lo ha reso più forte.
    Disse la stessa cosa dopo la spy-story.
    Onestamente però pensavo che aspettasse un po’ di più, visto che ancora a Barcellona ci sono le cacche di Roscoe alla Caixa.

    Comunque su una cosa ha ragione:
    Il team Merdacces-band ha davvero idee innovative: nessuno si era mai sognato di fare apertamente dei test illegali pensando di passarla liscia.
    Loro invece lo hanno fatto e in men che non si dica sono passati dall’essere la squadra con maggiore usura delle gomme a quella che le sfrutta meglio.
    Che dire, sono proprio dei visionari…

    Quanto al fatto che si tratta di un team con cui tutti dovranno fare i conti, io direi che con qualcuno i conti li ha già fatti (vedi FIA e Mr. Caschetto).

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!