F1 2014, FIA approva le modifiche al regolamento sportivo

28 giugno 2013 18:33 Scritto da: Davide Reinato

Il Consiglio Mondiale della FIA ha approvato ufficialmente delle modifiche al regolamento tecnico e sportivo: ecco le principali novità.

fia-formula-eIl Consiglio Mondiale della FIA si è riunito oggi per approvare importanti novità nel regolamento tecnico e in quello sportivo in vista della prossima stagione di Formula 1.

LIMITE DI 4 CLIENTI PER MOTORISTA – Su espressa richiesta della Mercedes, dal prossimo anno ogni fornitore di motori avrà un tetto massimo di 4 squadre da fornire. Nel caso del team di Stoccarda, avendo già un team ufficiale, i clienti saranno 3.

PATENTE A PUNTI – Come avevamo già largamente anticipato, sarà introdotto un sistema di penalità a punti per i piloti. Se nell’arco di 12 mesi un pilota accumula penalità per più di 12 punti, scatta la squalifica per una gara. La quantità di punti che possono essere dati ad un pilota varia da 1 a 3, in base alla severità dell’infrazione.

MENO ORE IN GALLERIA DEL VENTO – Da regolamento, il prossimo anno saranno notevolmente ridotti i test in galleria del vento e di lavoro in CFD. Una modifica pensata per limitare i costi e permettere – potenzialmente – di condividere una galleria del vento tra due team.

TORNATO I TEST – Durante la stagione, saranno consentite quattro sessioni di test di 2 giorni ciascuna, da svolgersi al posto degli attuali 8 giorni promozionali e dei 3 giorni di rookie test. Le nuove sessioni di prova saranno da svolgersi il martedì e il mercoledì seguenti alla gara, in modo da contenere i costi di gestione e logistica.

GOMME EXTRA PER LE LIBERE – Ogni pilota avrà un set aggiuntivo di pneumatici da utilizzare solo durante i primi 30 minut delle prime libere del venerdì. Una regola pensata per incoraggiare le squadre a scendere subito in pista, senza preoccuparsi troppo di gestire gli pneumatici per il resto del weekend.

5 MOTORI PER PILOTA – Ogni anno, ogni pilota potrà contare su 5 unità propulsive. L’uso di un motore extra comporterà la partenza del pilota dalla pitlane.

SOLO 5 MODIFICHE ALLA POWER UNIT – I tecnici possono intervenire per sostituire solo 5 parti già stabilite dei nuovi motori. Qualsiasi altro intervento o sostituzione comporterà una perdita di 5 posizioni sulla griglia di partenza.

1 TRASMISSIONE PER 6 GP – Ogni pilota dovrà utilizzare il gruppo cambio per 6 eventi consecutivi, a differenza dei 5 eventi di quest’anno.

100 KG DI CARBURANTE PER GARA – Per avere motori sempre più efficienti, ogni pilota non deve usare più di 100 Kg di carburante per la gara, da quando il semaforo si spegne fino alla bandiera a scacchi. Il tutto sarà controllato grazie ad uno speciale misuratore già approvato dalla FIA.

ADDIO SCALINO – Le monoposto non avranno più uno scalino nel telaio dietro al muso.

AUTO PIU’ PESANTI – Il peso minimo delle vetture aumenta di 5Kg, considerando che il motore dovrebbe pesare di più rispetto ad ora. La distribuzione dei pesi viene, di conseguenza, modificata.

15 Commenti

  • ma io non lo sò….. Che regole del C….!!

  • Goodyear4F1

    La regola sul CFD è veramente assurda! Come fanno? Controllano tutti i pc di tutti i dipendenti di una scuderia?!? Ormai posso fare CFD anche sul pc di casa, magari in tempi più lunghi, ma cosa impedisce alle squadre di aprire un reparto in segreto? Magari in uno sgabuzzino di casa…oppure far girare le simulazioni numeriche nel reparto clienti o vetture stradali senza che la FIA venga a saperlo? Già adesso non riescono a controllare quello che un team può fare in segreto su una pista nei giorni successivi al weekend di gara con la complicità del gommista (ogni riferimento è puramente casuale), figuriamoci se riescono a controllare quello che le scuderie fanno all’interno delle proprie factory!!! Ridicoli! Quando smetteranno di fare troppe regole e imporre limitazioni assurde la F1 tornerà ad essere uno sport dove vince il migliore, non chi bara con più maestria!

  • Vorrei capire una cosa: le gallerie del vento di solito sono interne ai team, come cavolo pensano di poter riuscire a controllare quante ore un team utilizza LA PROPRIA galleria del vento???
    Così finisce che i team che ne hanno una propria fanno il cavolo che vogliono che tanto non li becca nessuno, gli altri invece se la prendono in quel posto……. Bella roba!

    Poi vorrei capire se già i test sono limitati, adesso limitano pure il simulatore, come dovrebbero fare gli ingegneri a progettare e verificare le auto????

  • guardate la indy che lì almeno non sono ancora impazziti del tutto. io sto cercando di disintossicarmi dalla f1, è un degenero dietro l altro. che poi il muso piu basso che fine ha fatto? stralciato anche quello assieme a tutte le limitazioni aerodinamiche che dovevano esserci? la patente a punti poi è la cosa più idiota e ridicola che potevano tirare fuori.

  • tatanka2003

    Una mia proposta:
    La pit lane si percorre con la spinta dei meccanici e ogni apparato deve essere spento.

    Un motore ogni 2 anni per pilota.

    Nessuna prova e nemmeno simulatori, chi ci azzecca ci azzecca e basta.

    La cilindrata deve scendere a 300 cc e 8 cilindri a V.

    Come carburante olio di colza.

    I piloti prima di scendere in pista dovranno camminare su di un cavo di acciaio lungo 20 metri ad altezza di 50, allo scopo di verificare la sobrietà e integrità fisica.

    Chiunque venga beccato a fare prove su pista illegali verrà mandato ad Arcore a fare la ballerina (esentati quelli della Mercedes che riceveranno invece una decina di casse di Dom Perignon)

    Gli pneumatici saranno in gomma piena e riciclati da scarti di chewing gum.

    Ogni 2 giri è consentito aprire uno spinnaker per poter eseguire i sorpassi, è obbligatorio piegarlo e riporlo nell’apposito gavone prima del giro successivo.

    Le monoposto dovranno avere delle ampie scritte col nome dei piloti, così che i commissari possano favorire facilmente uno o l’altro a seconda degli importi versati dai team alla Federazione.

    I tubi dei gas di scarico dovranno soffiare verso il muso della vettura allo scopo di eliminare i fastidiosi moscerini che si attaccano sulle visiere.

    E’ consentito un cambio gomme ogni 5 GP, se queste si consumano prima si deve scegliere, o si corre con i cerchi o si parte 2 giri dopo degli altri.

    Ultima e importante regola, sono concesse deroghe alle regole a seconda delle decisioni dei dirigenti, chiunque faccia un reclamo o solo pensi di farlo verrà spedito a fare il manovale nella costruzione dell’ultimo circuito progettato da Tilke ubicato su Marte.

  • tatanka2003

    A quando le corse con i tricicli?

  • MENO ORE IN GALLERIA DEL VENTO – Da regolamento, il prossimo anno saranno notevolmente ridotti i test in galleria del vento e di lavoro in CFD. Una modifica pensata per limitare i costi e permettere – potenzialmente – di condividere una galleria del vento tra due team.

    Ma secondo Ecclestone in F1 vanno poveracci?ma che cavolo significa questa cosa?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!