Nuovo diffusore per la Red Bull a Silverstone

Novità importanti per la Rb9, che si presenta in Inghilterra con un nuovo diffusore.

diff rbAnche Newey ha sfornato per la “classica” di Silverstone novità aerodinamiche rilevanti per la sua creatura. Lo sviluppo della Rb9 continua costante, senza stravolgimenti, migliorando gradualmente quello che è già un ottimo progetto.

Sulla Rb9 è comparso oggi un nuovo diffusore, diverso da quello utilizzato precedentemente nella parte più influente, quella che lavora in sinergia con i gas di scarico caldi. lo vediamo nel dettaglio ed in confronto con la precedente versione nella foto sotto.

Il nuovo diffusore (FOTO) è privo del profilo orizzontale a margine dello stesso e presenta un bordo irregolare (FOTO). Anche la forma dell’estrattore è diversa, più arrotondata dai contorni meno netti. Tale conformazione, poi, influisce anche sul nolder superiore, che risulta leggermente curvato nelle due estremità.

Un altro grosso dettaglio da rilevare è dato da un nuovo profilo verticale inferiore, situato a metà tra il bordo laterale ed il primo profilo della vecchia versione. Tale elemento crea un ulteriore tunnel dove far scorrere aria calda. Tutta la nuova conformazione, quindi, serve evidentemente ad assecondare il naturale scorrimento dei gas bollenti provenienti dagli scarichi e ad agevolare la creazione della famosa “minigonna termica” che tanto giova al grip del posteriore.

Quanto agli scarichi, da segnalare l’utilizzo di un nuovo materiale per gli stessi, solitamente denominato “zircotec” (FOTO).

Sempre al posteriore abbiamo una paratia dell’ala dotata di tre soli slot per l’evacuazione del carico alle alte pressioni sull’ala (FOTO). Circostanza in controtendenza con la Ferrari, che invece le aumentate, evidentemente per garantirsi una maggiore velocità di punta.

8 Commenti

      1. Era solo un’ appunto ad uso e consumo di tutti quelli che dicono che i bibitari fanno sempre tutto bene e che la Ferrari deve solo imparare ecc. Comunque non sono iscritto a nessun social network e forse è prorio per quello che mi perdo il meglio del tuo lavoro…

Lascia un commento