Silverstone: le novità aerodinamiche della Ferrari

28 giugno 2013 17:03 Scritto da: Mario Puca

Sulla F138 nuove soluzioni per l’alettone posteriore. Confermati gli scarichi “lunghi”. Torna l’ala anteriore con gli upper flap dritti.

ferr silv

Ieri pomeriggio, in attesa di scrutare le vetture in pista, abbiamo concentrato la nostra attenzione su quei particolari che sono generalmente nascosti. Nello specifico abbiamo analizzato e confrontato l’impianto frenante anteriore della F138 e quello della Rb9, entrambi studiati appositamente per la gara di Silverstone (articolo), dove le temperature sono più basse ed i freni meno sollecitati. Oggi, invece, andiamo ad analizzare l’aerodinamica della Ferrari, alla ricerca del nuovo “pacchetto” preannunciato da Pat Fry in settimana (articolo).

Le maggiori novità della Rossa riguardano il posteriore. Sul circuito di Silverstone si cerca di far lavorare al meglio la vettura nei curvoni veloci e nei repentini cambi di direzione. E’ quindi necessaria un’aerodinamica particolarmente curata per garantire alla vettura la massima velocità, senza però sacrificare un buon carico.

Sulla F138 abbiamo una lunga serie di nuovi particolari relativi all’alettone posteriore. Il primo riguarda il profilo inferiore (FOTO), di forma completamente diversa rispetto a quello utilizzato in Canada (FOTO). Completamente nuova la paratia dell’ala, che nella parte superiore presenta una feritoia aggiuntiva (prima erano 5) per “scaricare” ulteriormente l’ala quando la pressione dell’aria è massima (FOTO). Diversa anche la forma e l’estensione delle feritoie, che ora terminano in prossimità del flap del Drs. Differente è anche la parte terminale della paratia, caratterizzata da una “V” più pronunciata e profonda.

La paratia presenta anche un altro dettaglio nuovo: lungo il bordo anteriore è infatti presente uno slot (FOTO), simile a quelli utilizzati già da altre vetture. La Ferrari, però, è l’unica che utilizza questo genere di soffiaggi sia nella parte anteriore che posteriore della paratia (le famose “veneziane”), con il chiaro scopo di influenzare in modo preciso l’andamento dei flussi che coinvolgono la parte interna ed esterna dell’ala. Ultimo appunto, relativamente al posteriore, agli scarichi: in Inghilterra la Ferrari conferma quelli “lunghi”, con i terminali che soffiano più vicini al diffusore ed alle gomme posteriori (FOTO). In questa FOTO possiamo apprezzare proprio la zona in cui vanno a soffiare i gas caldi, esattamente tra pneumatico e diffusore.

Piccola precisazione su una foto circolata on line ieri in mattinata (FOTO): contrariamente a quanto frettolosamente (sic!) affermato da qualcuno, non si tratta di una “grossa novità per permettere un miglior sfruttamento dei gas caldi in uscita“; semplicemente in quel momento non era stata ancora montata quella parte del fondo (che è composto da vari pezzi per consentirne la facile sostituzione, soprattutto in virtù di modifiche di dettaglio). Quindi occhi aperti…

Quanto all’anteriore, abbiamo già rilevato ieri l’assenza della presa d’aria dei freni anteriori (FOTO), evidentemente non necessaria sul “freddo” e poco impegnativo circuito inglese. L’ala anteriore, invece, è quella “standard”, con gli upper flap dritti (FOTO) e non ricurvi come quelli visti in Canada, più adatti ai circuiti veloci. La stessa, però, presenta un nuovo profilo ad “L” rovesciata, come su altre vetture (FOTO). La F138, infine, mantiene i piloni visti in Canada, lineari, senza “sbalzo”, ma è assente il “doppio mento” al di sotto del muso (FOTO).

21 Commenti

  • Ho appena letto dal sito ufficiale della Ferrari (stranamente non è stato inserito nessun post nel blog) dove Fry ha dichiarato che ieri hanno provato il comportamento degli pneumatici e vari setup, attribuendo le difficoltà di Fernando alle basse temperature. Oggi la pista dovrebbe essere più calda e non dovrebbero avere le stesse difficoltà di riscontrate il venerdì.
    Questa la sintesi.

    N.B. Rimango perplesso ma fiducioso.

    Forza Ferrari Go!

    • Altra cosa molto importante, sembra che la Ferrari abbia provato assetti in funzione della gara con temperature piu’ alte questo spiegherebbe anche l’incidente di Massa. In pratica la Ferrari ha tentato di portare in pista assetti totalmente differenti rispetto alle condizioni della pista bagnata ed umida per cercare di non perdere tempo, dopo tutto le modifiche portate non sono solo affinamenti ma necessitano di test rigorosi…
      Secondo me oggi avremo delle sorprese positive…

      • Conoscendo la metodologia del lavoro Ferrari, concordo sulla tua analisi.

        Per quanto riguarda l’incidente di Massa, il brasiliano aveva montato gli pneumatici prototipi hard messi a disposizione della Pirelli. Testare delle gomme “sconosciute”, di certo non l’ha aiutato.

  • Bo io davvero non capisco, quest’anno problemi di galleria non dovrebbero esserci eppure mi pare che siamo messi come l’anno scorso, gli aggiornamenti non funzionano quasi mai……
    Non avremo dei geni tipo newey, ma non dovrebbero nemmeno essere degli incapaci….. Ma allora cosa cavolo c’è che non va? Quasi ogni anno ci giochiamo il titolo ma manca sempre qualcosa per centrare l’obiettivo….

    • Ho appena letto dal sito ufficiale della Ferrari (stranamente non è stato inserito nessun post nel blog) dove Fry ha dichiarato che ieri hanno provato il comportamento degli pneumatici e vari setup, attribuendo le difficoltà di Fernando alle basse temperature. Oggi la pista dovrebbe essere più calda e non dovrebbero avere le stesse difficoltà di riscontrate il venerdì.
      Questa la sintesi.

      N.B. Rimango perplesso ma fiducioso.

      Forza Ferrari Go!

  • Io continuo a pensare che con il carico aerodinamico non siamo messi male per niente. A questa macchina manca trazione meccanica, non si spiegano altrimenti questi buchi di prestazione in condizioni umide o bagnate

  • Non è stato fatto notare che a Silverstone gli scarichi lunghi sono accoppiati ai deviatori davanti alle pance di tipo standard e non quelli ponte. Mi pare anche che i turning vanes siano tornati a due soffiature anzichè una sola come in Canada.

  • Eh eh! Penso di sapere chi si quel qualcuno, molto competente e preparato tra l’ altro, che ha fatto la frettolosa segnalazione sul fondo, l’ avevo ripresa anch’ io su un’ articolo tecnico di Blog F1. Comunque sia lo sviluppo che sta mettendo in campo la Ferrari è encomiabile, non si può certo dire che si stiano risparmiando. è anche inutile piangere il morto sul fatto che i distacchi siano aumentati ecc. è logico che la Red Bull che di norma degrada presto le gomme si sia trovata bene con le temperature molto basse che c’ erano oggi a Silverstone e ha potuto spingere con continuità. Mentre la Ferrari che notoriamente fa più fatica a mandare in temperatura le gomme abbia sofferto di maggiore graining. Bisogna confidare sul fatto (e sembra sia così) che domani e soprattutto domenica le temperature aumenteranno e gli equilibri potrebbero variare notevolmente. Il passo gara potrebbe essere molto diverso da quello visto oggi, certo bisogna partire davanti…

    • String Quartet

      Penso di aver capito pure io, solo che non è competente e preparato, ma sa solo dove e a chi fottere le idee. Attinge a piene mani da Piola, Scarborough e anche dal twitter di Puca e Granato. Poi ovviamente fa tutto suo, photoshoppa due foto e spaccia tutto per suo. Mi chiedo come la gente gli vada ancora dietro. E’ un millantatore bello e buono

      • Beh, io sono uno di quelli che gli vanno ancora dietro e posso dirti per certo che con Granato collaborano spesso e volentieri ed ha anticipato Pila più di una volta per quello che vale; per twitter non parlo. Inoltre dal punto di vista dell’ approfondimento tecnico non ha eguali, nemmeno gli interessantissimi articoli che Puca posta qui sono così esaustivi tecnicamente, il chè è anche normale dato che si tratta di un blog di tecnica pura contro uno più generalista se vogliamo. Poi sbagliare capita, anche il grande Piola ogni tanto sbaglia. Infine definire millantatore uno che collabora a stretto braccio con Vandone e Vanzini di Sky e che spesso viene da questi nominato ed elogiato mi sembra un pochino ingeneroso. Sarà mica che a qualcuno rode? Ma poi stiamo parlando della stessa persona? Ah ah…

      • Mi sa che non stava alludendo a Granato… 😛

  • tatanka2003

    Massa è indifendibile oramai…

  • Complimenti per gli aggiornamenti,due tagliuzzi in qua e in là qualche buco allargato,qualche altro stretto,qualche linea curva più curvata e qualche linea diritta ancora più dirittamente diritta,6 tagli al posto di 5,perche non otto?
    Macchina rivoluzionata insomma,altro che Red Bull,gli faremo vedere i sorci verdi ai lattinari, e spezzeremo le reni alla Mercedes!!!
    Poi c’abbiamo Massa che crede di essere al Luna park agli autoscontri,bene bene,siam messi proprio bene,non c’è che dire,spero di sbagliarmi,magari oggi sicuramente Alonso ha dovuto provare e riprovare pezzi nuovi e viaggiava a velocita standard per far prove comparative,ma la mia impressione è che gli altri migliorano e noi ci stiamo plafonando,A proposito tanti saluti a Massa,e al suo tifosi…….

  • secondo me, purtroppo, la situazione é critica e lo dimostra pat fry al muretto che scuoteva la testa guardando Alonso girare….
    spero che le temperature ci aiutino ma…MALEMALE….

  • benissimo tanti aggiornamenti complimenti !!!!! ma i risultati????????????????????? o.O NN CREDO CHE VINCA LA SQUADRA CHE PORTA PIù AGGIORNAMENTI VINCE CHI DI PIù LI FA FUNZIONARE FERRARI SVEGLIAAAAAAAAA!!!!!!!! speriamo che sia solo x le basse temperature il problema!! domani vediamo porca l oca zozza!!!

  • Come volevasi dimostrare i piccoli aggiornamenti non bastano per contrastare una redbull che a ogni gara si presenta con macchine completamente riviste e che migliorano costantemente, lo sviluppo ferrari sembra aver preso una strada completamente sbagliata da barcellona in avanti, il rischio vero è di diventare il secondo team italiano visto che con james key la toro rosso ha cambiato passo

  • purtroppo anche io non so spiegarlo, ma io sono un semplice tifoso, in squadra invece dovrebbero preoccuparsi a questo punto…. ogni aggiornamento non porta mai i risultati sperati e questo avviene da 3 anni a questa parte;
    Sarà il caso di rivedere il reparto di ingegneri che si occupa di disegnare gli aggiornamenti non so veramente, non so darmi una spiegazione ma così non si può andare avanti…

  • NOTEVOLE PROGRESSO……………………………………………

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!